Pokémon Team Championship Week 7 – I verdetti per le semifinali

Pokémon Team Championship Week 7 – I verdetti per le semifinali
Fonte immagine: canale Twitch di Francesco Pardini

Ultima settimana della fase a gironi della Pokémon Team Championship, ultima settimana prima delle semifinali, alle quali parteciperanno i primi quattro team in classifica. Due team erano già qualificati prima di questa Week 7, così come altri due erano già matematicamente eliminati, ma per il terzo e quarto posto in classifica i giochi erano ancora aperti: saranno riusciti i Blackthorne City Dragons a completare la rimonta e qualificarsi per le semifinali? Una sfida contro i già qualificati Sunyshore City Blasters poteva essere una buona occasione, così come per i Geosenge Town Cannons contro i già eliminati Hammerlocke Guardians. Al contrario, i Saffron City Spoons si sono ritrovati dall’essere i favoriti per la vetta della classifica, al rischiare seriamente l’eliminazione: una sconfitta contro i Mossdeep City Meteors, abbinata a un’eventuale vittoria dei Dragons o dei Cannons, significherebbe rischiare di finire fuori dalle prime quattro. Come sarà andata?

Questa settimana ha visto un solo streaming sul canale Twitch di Francesco Pardini, con quattro match trasmessi in diretta.

Gli Spoons stravincono e si salvano, Meteors eliminati

Come abbiamo detto nell’introduzione, gli Spoons sono passati dall’essere il miglior team del torneo al rischiare l’eliminazione, ma non hanno mancato l’appuntamento decisivo e si sono aggiudicati il terzo posto in classifica eliminando i Mossdeep City Meteors. Di questa sfida è stato trasmesso su Twitch il match tra Davide Carrer e Davide Cauteruccio.

Un match che ha visto un primo round dominato da due dei Pokémon più letali in questa Season 5 del VGC 2020, ovvero Porygon-Z, già ammirato nella Week 6 e nell’All Star Game del torneo, e Magnezone, entrambi in forma Dynamax. Talmente potenti da eliminare due dei quattro Pokémon di entrambi i giocatori, restando in campo fino al termine dei tre turni di Dynamax, con Carrer che affianca infine Gyarados a Magnezone, mentre Cauteruccio risponde con Dracovish. In questo turno Magnezone aveva il vantaggio di una Difesa aumentata da tre Dynametallo (Max Steelspike), ma Cauteruccio opta per un doppio attacco su di esso che esaurisce gli ultimi PS. Tuttavia Gyarados approfitta del doppio attacco su Magnezone per usare tranquillamente Dragodanza (Dragon Dance), aumentando del 50% l’Attacco e la Velocità, ed è anche fortunato nel pescare il tentennamento di Porygon-Z che aveva retto con pochi PS all’attacco Cascata (Waterfall): Dracovish può poco contro Gyarados e questo ha consegnato la vittoria a Carrer, ma un Porygon-Z che resiste con pochi PS avrebbe sicuramente mandato al tappeto Gyarados usando Fulmine (Thunderbolt).

Nonostante la vittoria, forse per insoddisfazione dalla partita giocata, Davide Carrer decide di cambiare nel secondo round non portando con sé Magnezone, ma si è rivelata una mossa sbagliatissima, in quanto Clefairy stavolta è riuscito a proteggere benissimo Porygon-Z a suon di Sonoqui (Follow Me) mentre il suo compagno fa piazza pulita del team di Carrer, evidentemente molto più sotto pressione rispetto all’avversario.

Una pressione che, invece, viene evidentemente sentita da Cauteruccio nel terzo round, dove a Carrer è bastato, appunto, partire nuovamente con Magnezone, affiancato da Urshifu che in questo caso ha tenuto in pugno Porygon-Z, dato che Clefairy va KO in un solo colpo di Dynametallo scagliato da Magnezone Dynamax.

pokemon vgc
Fonte immagine: canale Twitch di Francesco Pardini

I Dragons falliscono il match decisivo, i Cannons si prendono il quarto posto

La rimonta dei Blackthorne City Dragons, partiti con tre sconfitte di fila nelle prime tre settimane, e seguite poi da tre vittorie che li hanno portati a lottare per un posto in semifinale fino a questa Week 7, falliscono proprio il match decisivo contro i già qualificati Sunyshore City Blasters, perdendo con un sonoro 4-1.

Il quarto posto va quindi ai Geosenge Town Cannons, vincitori contro gli Hammerlocke Guardians che escono dal torneo a zero punti e con sette sconfitte di fila, sebbene in quest’ultima sfida abbiano salutato subendo un 3-2, dando così filo da torcere anche se già eliminati da due settimane.

Guardians che avrebbero meritato un pizzico di fortuna in più durante la Pokémon Team Championship, e sembrerebbe essere arrivata proprio in questa Week 7 dove ormai era inutile, nel match tra Andrea Pagano e Marco Silva.

Il campione oceanico 2020, Marco Silva, considerato dai caster del torneo l’attuale miglior giocatore italiano, si è presentato nuovamente con il suo team di fiducia, invariato nonostante le nuove possibilità offerte dopo il primo DLC di Pokémon Spada e Scudo: Togekiss, Excadrill, Tyranitar, Whimsicott. Subito Dynamax su Togekiss, il quale però viene colpito da Fulmine di Rotom-H nel primo turno e rimane paralizzato (10% di possibilità). Con Togekiss rallentato e che non riesce ad attaccare durante l’ultimo turno di Dynamax, Pagano ha il tempo di scatenare uno dei nuovi Pokémon più competitivi della Season 5: Cobalion, Pokémon leggendario di quinta generazione, potenziato in Attacco e in Difesa dalle proprie mosse Dynamax e avvantaggiato contro gli altri tre Pokémon di Silva grazie alle mosse di tipo Lotta e Acciaio.

Nel secondo round, a Silva va ancora peggio: Pagano parte subito con Rotom e Cobalion, rispondendo al Dynamax di Togekiss nel primo turno, ma l’attacco Dynametallo fa brutto colpo su Togekiss, raddoppiando il danno e permettendo al Fulmine di Rotom di mandare KO l’avversario già nel primo turno. Marco Silva sarà anche un campione, ma in questa situazione, con il Dynamax perduto e il potenziale di Cobalion scatenato fin da subito, aveva già perso l’incontro.

Le Best of Three servono anche per evitare una vittoria dovuta alla fortuna, ma nulla vieta a un giocatore di essere fortunato anche per due round di seguito.

pokemon vgc
Fonte immagine: canale Twitch di Francesco Pardini

Per quanto riguarda la sconfitta dei Dragons, invece, abbiamo assistito alla vittoria di Simone Casini su Luca Marcato.

Un match che ha visto due dei protagonisti degli incontri precedenti e di questa Season 5 del VGC 2020: l’accoppiata Porygon-Z e Clefairy, e Cobalion, tutti nel team di Simone Casini. Luca Marcato riesce comunque a cavarsela con Duraludon Dynamax, che subisce danni tremendi da Dynattacco (Max Strike) di Porygon-Z, nonostante la resistenza al tipo Normale, ma riesce anche a resistere a ben due colpi, di cui il secondo potenziato da Altruismo (Helping Hand) di Clefairy. Inoltre, Marcato usa Ventoincoda (Tail Wind) con Talonflame per aumentare la Velocità, riuscendo anche a buttar giù Clefairy nel secondo turno, almeno finché il Whimsicott di Casini non pareggia i conti usando anch’esso Tail Wind. Marcato riesce a gestire bene anche Cobalion, indebolendolo con Monito (Parting Shot) di Incineroar e avendo Urshifu dalla sua, ma non gli è bastato giocare bene fino all’ultimo Pokémon per reggere il devastante Porygon-Z.

Tuttavia le Best of Three, come dicevamo prima, servono proprio per evitare il rischio di decidere un incontro con una sola partita, e il secondo round di questo match premia la bravura dimostrata da Marcato. I due giocatori iniziano con gli stessi Pokémon visti nel primo round, ma stavolta Marcato prevede un primo turno con l’accoppiata Altruismo e Dynattacco e manda subito KO Clefairy. Marcato riesce ad avere la meglio nonostante la sfortuna nel secondo turno, con Doppia Ala (Double Wingbeat) di Talonflame che manca Whimsicott e gli permette di resistere grazie all’oggetto Focalnastro (Focus Sash) all’attacco di Duraludon, potendo così attivare la Tail Wind. Marcato vince il secondo round gestendo nuovamente bene Cobalion prima con l’abilità Prepotenza (Intimidate) di Incineroar e poi nuovamente con Monito, il quale si ritrova con l’Attacco dimezzato che non gli permette nemmeno di dimezzare i PS di Incineroar con gli attacchi superefficaci.

pokemon vgc
Fonte immagine: canale Twitch di Francesco Pardini

“Squadra che vince non si cambia”, dunque sarà stato l’inserimento di Amoonguss a far perdere il terzo round a Marcato? Eppure aveva iniziato benissimo, nonostante la mossa a sorpresa Campo Nebbioso (Misty Terrain) usata da Whimsicott proprio per evitare la tanto temuta Spora (Spore) di Amoonguss, mossa che addormenta con 100% di precisione. Marcato, infatti, risponde con un doppio attacco su Whimsicott per mandarlo KO, impedendo stavolta l’uso di Tail Wind da parte di Casini. Il giocatore dei Blasters prova di nuovo ad approfittarne mandando in campo Rotom e usando Congiura (Nasty Plot) mentre il suo Cobalion Dynamax attacca Amoonguss con Dynajet (Max Airstream), ma il Pokémon di Marcato riesce a resistere con appena 3 PS e partecipa al doppio attacco su Rotom, il quale resiste ma viene avvelenato da Fangobomba (Sludge Bomb) di Amoonguss e finisce comunque al tappeto.

A vincere la gara ci pensa Clefairy, o meglio, la doppia Protezione (Protect) di Clefairy, che ha un 33% di possibilità di riuscire due volte di seguito. Grazie alla doppia Protect Clefairy si salva dal doppio attacco, mentre Cobalion manda KO Talonflame con Pietrataglio (Stone Edge). Urshifu si ritrova così a essere ostacolato dal Follow Me di Clefairy, perdendo il vantaggio che avrebbe avuto in uno contro uno e in forma Gigamax.

Pokémon Team Championship Week 7 – I verdetti della fase a gironi

Termina così la fase a gironi della Pokémon Team Championship, con i Sunyshore City Blasters che chiudono da primi in classifica a 6 punti, a pari merito con i Seafolk Village Travelers, un team di successo che ha viaggiato a fari spenti in queste settimane, vincente per 3-2 contro i già eliminati Anville Town Trains (sfida della quale è stato trasmesso anche il match vinto per 2-1 da Gioele Giusti contro Enrico Colombari), e arrivato secondo per una percentuale misera di vittorie in meno. I Saffron City Spoons, che erano finiti un po’ in difficoltà, tornano a vincere e si prendono il terzo posto, mentre il quarto posto va ai Geosenge Town Cannons.

Appuntamento quindi con le semifinali del torneo, per le quali conosciamo già gli abbinamenti dei match: Blasters contro Cannons, e Travelers contro Spoons. Ci lasciamo come sempre con i link degli articoli precedenti:

1: Pokémon Team Championship – Francesco Pardini strizza l’occhio agli eSports

2: Pokémon Team Championship Week 1 – Ed è subito Dynamax

3: Pokémon Team Championship Week 2 – Spoons e Cannons provano la fuga

4: Pokémon Team Championship Week 3 – Arrivano le ‘Hidden Abilities’

5: Pokémon Team Championship Week 4 – Fuoco e Ghiaccio al giro di boa

6: Pokémon Team Championship Week 5 – I verdetti prima della sosta

7: Pokémon Team Championship All Star Game – Un piacevole preludio

8: Pokémon Team Championship Week 6 – Tra lag, disconnessioni, e mosse a sorpresa

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook