Pokémon Team Championship Week 3 – Arrivano le ‘Hidden Abilities’

Pokémon Team Championship Week 3 – Arrivano le ‘Hidden Abilities’
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Terza settimana della Pokémon Team Championship, arriva la prima vera possibilità di cambiare la classifica. Difatti, i Saffron City Spoons e i Geosenge Town Cannons, primi in classifica con 2 punti, hanno sfidato rispettivamente gli Anville Town Trains e i Sunyshore City Blasters, sotto di una sola lunghezza. Con le altre sfide dei team ancora a zero punti, i Blackthorne City Dragons e gli Hammerlocke Guardians rispettivamente contro Mossdeep City Meteors e Seafolk Village Travelers, questa Week 3 presentava la possibilità di un primo vero allungo in vetta così come quella di ritrovarsi con una classifica cortissima. Come sarà andata?

Le regole sono sempre le stesse: cinque giocatori in campo e uno in panchina per ogni team, vittoria al meglio delle tre partite, vince il team che per primo si aggiudica tre match.

Riguardo il team dei caster, invece, per questa settimana Matteo Agostini va in pausa. Il padrone di casa Francesco Pardini è stato affiancato prima da Pietro Xella, che già aveva sostituito lo stesso Pardini nello streaming del 5 giugno, e poi da Francesco Cilurzo (meglio conosciuto come Cydonia), che gestisce il canale YouTube del sito Pokémon Millennium.

 

Cinderace e le ‘hidden ability’ nella Pokémon Team Championship

A partire dalla terza generazione, ogni Pokémon possiede un’abilità speciale, come ad esempio Prepotenza (Intimidate) che riduce del 50% l’Attacco degli avversari ogni volta che il Pokémon che la possiede viene mandato in campo, o Supersorte (Super Luck) che raddoppia le probabilità di brutto colpo, o ancora le abilità Siccità (Drought), Piovischio (Drizzle), Sabbiafiume (Sand Stream), e Scendineve (Snow Warning), le quali cambiano il meteo rispettivamente in sole intenso, pioggia, tempesta di sabbia, e tormenta di neve.

Alcuni Pokémon possono avere anche un’abilità alternativa, come Togekiss che può avere Supersorte oppure Leggiadro (Hustle), ma dalla quinta generazione in poi ogni Pokémon ha un’abilità alternativa in più: le cosiddette “Hidden Ability”, le abilità nascoste, sbloccabili solo con determinati eventi.

Di recente sono state rese disponibili le abilità nascoste di Rillaboom, Cinderace, e Inteleon, le ultime evoluzioni degli starter di ottava generazione. Proprio Cinderace con l’abilità Libero è stato protagonista di tutti i match dello streaming di mercoledì.

Il primo a schierare Cinderace è Davide Carrer, capitano dei Saffron City Spoons che già aveva vinto in diretta su Twitch nella scorsa settimana. Stavolta si è scontrato con Andrea Cassinese degli Anville Town Trains.

Cinderace scende subito in campo al fianco di Tyranitar, quest’ultimo equipaggiato con la Bendascelta (Choice Band) che aumenta in maniera permanente l’Attacco del 50% costringendo però il Pokémon che la tiene a utilizzare la stessa mossa finché non viene cambiato. Cassinese risponde con Arcanine, che con l’abilità Prepotenza lascia a Tyranitar solo il malus della Bendascelta, affiancato da Lapras. Tuttavia Carrer parte con un vantaggio, avendo un Pokémon di Roccia contro uno di Fuoco, e un Pokémon con una mossa Lotta contro un tipo Ghiaccio e, appunto, l’abilità Libero, che cambia il tipo Fuoco di Cinderace nello stesso tipo della mossa da lui utilizzata prima che parta l’attacco, permettendo così di sfruttare sempre lo STAB (Same Type Attack Bonus, un bonus che aumenta la potenza base di una mossa se questa è dello stesso tipo del Pokémon che la utilizza). Difatti Carrer usa subito il Dynamax su Cinderace e la mossa Dynapugno (Max Knuckle) contro Lapras, ma Cassinese prevede questa azione cambiando Lapras con Dusclops, che essendo di tipo Spettro è immune alle mosse Lotta e manda a vuoto l’attacco di Cinderace, impedendo anche l’effetto che aumenta l’Attacco di entrambi i Pokémon di Carrer. L’ottimo primo turno di Cassinese prosegue con Arcanine che mette a segno Fuocofatuo (Will-o-Wisp) su Tyranitar, scottandolo e dimezzando così il suo Attacco in maniera permanente: l’attacco Frana (Rock Slide) lanciato da Tyranitar, a questo punto, non riesce nemmeno a dimezzare i PS di Arcanine.

Tuttavia Cassinese al secondo turno legge malissimo la situazione, facendo rientrare Lapras al posto di Arcanine e stavolta beccandosi Dynapugno e Frana, con quest’ultima che fa anche tentennare Dusclops impedendo, probabilmente, di usare Distortozona (Trick Room). Fortunatamente la Prepotenza di Arcanine e la scottatura di Tyranitar permettono a Lapras di resistere con pochi PS; Cassinese cambia entrambi i suoi Pokémon facendo rientrare Arcanine e mandando in campo il suo Tyranitar, anche per usare nuovamente Prepotenza dopo l’aumento di Attacco dovuto a Dynapugno, ma non basta ad Arcanine per resistere a una nuova accoppiata Dynapugno – Frana. Terminano i turni di Dynamax per Cinderace, ma Carrer attacca il rientrante Dusclops con Metaltestata (Iron Head) e Frana: le due mosse hanno complessivamente il 49% di possibilità di far tentennare, e Carrer pesca questa percentuale impedendo nuovamente la Trick Room di Cassinese. Carrer usa questa tattica due volte di seguito e riesce a far tentennare Dusclops in entrambi i casi. Cassinese usa il Dynamax sul suo Tyranitar e finisce il Tyranitar avversario, ma Carrer fa entrare il suo Arcanine, mentre Cinderace finisce Dusclops, che usa Fuocofatuo per scottare il Tyranitar di Cassinese, in modo tale da resistere a Dynamacigno (Max Rockfall) e vincere l’incontro con un doppio attacco nell’ultimo turno.

Andrea Cassinese ha perso il primo round nel secondo turno: avrebbe dovuto tenere in campo Arcanine e usare Fuocofatuo per scottare Cinderace, ma non l’ha fatto aspettandosi l’attacco Dynafiammata (Max Flare) che, grazie all’abilità Libero, lo avrebbe reso nuovamente di tipo Fuoco e immune alla sua mossa. Sarebbe comunque stata una scelta meno rischiosa di quella che ha fatto.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Nel secondo round Cinderace e Arcanine partono affiancati rispettivamente da Mimikyu e Conkeldurr. Carrer parte nuovamente usando subito il Dynamax su Cinderace e attacca Conkeldurr con Dynajet (Max Airstream), il quale riduce il danno con Protezione (Protect). L’abilità Libero rende Cinderace di tipo Volante, ma anche stavolta Cassinese non vuole rischiare e usa Fuocofatuo su Mimikyu, salvo poi tentare lo stesso al turno successivo e fallire, perché stavolta Cinderace usa davvero Dynafiammata per tornare di tipo Fuoco ed evitare la scottatura. Nel frattempo, Cassinese cambia Conkeldurr per Lapras, che al terzo turno usa Protezione e riduce il danno del Dynapugno di Cinderace, mentre Arcanine decide di attaccare entrambi i Pokémon dell’avversario con Ondacalda (Heat Wave), ma il 90% di precisione della mossa gli fa mancare proprio Cinderace, che essendo diventato di tipo Lotta avrebbe subito un bel danno; Mimikyu, invece, vede semplicemente infrangersi il velo dell’abilità Fantasmanto (Disguise) che lo protegge da un primo colpo. Almeno, per Cassinese, termina il Dynamax di Cinderace e decide di usare il suo Dynamax su Lapras, che è un Gigamax. Lapras Gigamax usa la sua mossa esclusiva Gigamelodia (G-Max Resonance), che infligge danni e piazza per cinque turni una barriera che dimezza tutti i danni inflitti dagli attacchi a entrambi i Pokémon in campo. Ma la fortuna gira dalla parte di Davide Carrer in questa Best of Three: Cinderace attacca Lapras con Palla Infuocata (Pyro Ball) e ottiene sia un brutto colpo che una scottatura, pescando una probabilità bassissima. Lapras cerca di resistere usando Dynabarriera (Max Guard), ma Cinderace lo inganna usando Rimbalzo (Bounce), che protegge il Pokémon un primo turno per poi attaccare al turno successivo. Il round vede arrivare alla fine Carrer con il suo Arcanine un Tyranitar scottato e Conkeldurr, ed è proprio la scottatura di Tyranitar che permette a Davide Carrer di portare a casa il match sul 2-0, in quanto la Frana di Tyranitar con Attacco dimezzato non riesce a mettere KO Arcanine, nonostante sfrutti lo e STAB e sia superefficace, mentre Arcanine riesce a mettere KO Conkeldurr attaccando per primo, essendo più veloce. Nell’ultimo turno, ad Arcanine è bastato usare Protezione per difendersi da un’altra Frana e lasciare che i danni da scottatura finissero Tyranitar.

Anche in questo secondo round, Andrea Cassinese ha commesso un errore ancor più importante del rischio che non ha voluto correre nel primo round: sarebbe bastato utilizzare Pugnorapido (Mach Punch) con Conkeldurr, mossa che attacca per indipendentemente dalla velocità, e probabilmente avrebbe inflitto abbastanza danni ad Arcanine per finire KO con Frana. Era l’unica possibilità per andarsi a giocare il terzo round. Inoltre, come affermato da Pardini, Lapras sarebbe meglio giocarlo con l’abilità (Shell Armor) che gli impedisce di subire brutti colpi, i quali ignorano ogni barriera e aumento delle difese.

Fortunatamente per Cassinese, prima del secondo match in streaming arriva la notizia che i Trains offline vincono un altro scontro con gli Spoons, con la vittoria per un altro secco 2-0 di Aniello Iuliano contro Andrea Ciccone.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Abbiamo visto Cinderace in ben quattro match dei sei trasmessi nei due streaming settimanali su Twitch, come nel match tra Andrea Piasso e Marzio Bona, con il primo che riesce a dare un po’ di respiro ai Blackthorne City Dragons, ancora a zero punto e già sotto 1-0 contro i Mossdeep City Meteors prima di questo match, con Davide Cauteruccio che aveva vinto contro Alessio Corda.

Cinderace parte in coppia con Indeedee in entrambi i round giocati, ma viene subito sostituito da Snorlax, vero protagonista di questo match (nonché il Pokémon preferito di Francesco Pardini), per poi tornare nel finale e terminare il lavoro, sfruttando per ben due volte la presenza del Torkoal di Marzio Bona, che con la sua abilità Siccità intensifica il Sole e potenzia le mosse Fuoco. Snorlax è stato invece in grado di reggere entrambi i round fin dall’inizio, facendo perdere tempo a Bona usando Sbadiglio (Yawn), in modo tale da far scorrere i turni di Trick Room piazzata dal suo Dusclops senza ottenere qualcosa di costruttivo, e poi facendo malissimo con l’uso di Maledizione (Curse) che riduce la Velocità (già bassa per Snorlax) e aumenta Attacco e Difesa. A questo punto, la mossa Sdoppiatore (Double-Edge) di Snorlax è risultata devastante, mentre lo strumento Avanzi (Leftovers) e la sua elevata resistenza sono bastati a tenerlo in campo tutto il tempo anche senza l’aiuto del Dynamax.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Boschetto debutta su Twitch, il “novizio” Pero vince ancora

Finalmente arriva il momento di Alessio Yuri Boschetto, il giocatore più pagato nel draft della Pokémon Team Championship, per i Sunyshore City Blasters. Boschetto è sempre nelle top dei maggiori tornei, e affronta Lorenzo Lax, un giocatore giovane con una curiosità: si allena anche giocando a Sacchi.

Boschetto si adegua alle nuove “hidden ability” e in team preview mostra di avere sia Cinderace che Rillaboom, altro Pokémon che ha avuto un suo piccolo-grande ruolo nel secondo match di venerdì. Cinderace ancora una volta parte per primo, al fianco di Togekiss, contro il Togekiss di Lorenzo Lax affiancato da Arcanine. Proprio la presenza di Arcanine e della sua abilità Prepotenza costringono Boschetto a togliere subito Cinderace per Dusclops, anche in previsione del Dynamax sul Togekiss avversario, che infatti arriva e colpisce con Dynajet il Togekiss di Boschetto, con un brutto colpo che lo lascia con pochi PS. Lax tenta anche la grande giocata usando Salvaguardia (Safeguard) in previsione di uno Sbadiglio del Togekiss avversario, il quale invece si accontenta di un piccolo danno a entrambi i Pokémon di Boschetto tramite la mossa Magibrillio (Dazzling Gleam). Anche in questo caso c’è stato il brutto colpo, quindi entrambi i Togekiss hanno probabilmente l’abilità Supersorte e l’oggetto Mirino (Scope Lens). Il Togekiss di Boschetto, però, viene finito al turno successivo da Dynafata (Max Starfall), mentre Dusclops usa Distortozona. Lorenzo Lax prova a spaventare mandando in campo Tyranitar al posto di Arcanine, ma Boschetto manda in campo Primarina e usa il Dynamax. Lax cambia nuovamente Tyranitar per Rotom-W, in previsione del Dynaflusso; Boschetto prova a rovinare l’entrata del fantasmino attaccando con Ombra Notturna (Night Shade), ma Rotom resiste comunque all’attacco di Primarina, che subisce un altro Dynafata da Togekiss con tanto di brutto colpo. Termina il Dynamax di Togekiss, che usa Sonoqui (Follow Me) sacrificandosi su un doppio attacco di Dusclops e Primarina, permettendo a Rotom, equipaggiato anche con Assorbisfera (Life Orb), di usare Fulmine (Thunderbolt) su Primarina, ma non è sufficiente per mandarlo KO, anzi recupera anche PS con l’oggetto Baccacedro (Sitrus Berry), mentre è Rotom a finire esausto per il danno di rinculo della Life Orb (potenzia del 30% la potenza base degli attacchi, ma ad ogni attacco il Pokémon che la tiene perde il 10% dei PS). Tyranitar e Arcanine possono poco a questo punto, quindi Lorenzo Lax abbandona e Boschetto si aggiudica il primo round.

Lax decide di partire forte nel secondo round, schierando Tyranitar e Excadrill con l’evidente intenzione di usare una doppia Frana contro Togekiss e Dusclops, ma la fortuna non è dalla sua: Dusclops evita il primo attacco, Togekiss il secondo, che però non fa tentennare lo Spettro e non gli impedisce di usare Distortozona. Al turno successivo Lax viene premiato dal karma, con l’Ondacalda di Togekiss che colpisce l’entrante Togekiss avversario ma non Excadrill, sulla quale sarebbe stata superefficace, il quale però manca di nuovo la Frana su Togekiss. Al turno successivo, Excadrill usa Protezione per salvarsi da una nuova Ondacalda, mentre il Togekiss di Lax usa Magibrillio per danneggiare bene entrambi gli avversari, anche grazie alla tempesta di sabbia piazzata da Tyranitar. Mancano solo due turni di Trick Room e Dusclops non è al meglio, perciò Boschetto decide di toglierlo per far entrare Primarina, mentre Lorenzo Lax cambia entrambi i suoi Pokémon per far entrare Tyranitar e Arcanine. Il turno successivo non è granché per Lax: Dynamax su Primarina, Tyranitar usa Protezione nella speranza di ridurre il danno di Dynaflusso e attivare la Vulneropolizza (Weakness Policy), ma l’attacco va su Arcanine che finisce KO. Nel turno dopo, invece, Lorenzo Lax si rifà mandando in campo Togekiss per sacrificarlo con Follow Me, e usando Dynamax su Tyranitar che attacca prima con Dynamacigno (Max Rockfall), mettendo KO Cinderace e piazzando nuovamente la tempesta di sabbia dopo la pioggia causata dal Dynaflusso, oltre ad aumentare la sua Difesa Speciale. Tutto questo permette a Tyranitar di reggere bene l’attacco successivo di Primarina e vedere attivata la sua Weakness Policy. Il turno decisivo vede Tyranitar difendersi con una Dynabarriera (Max Guard) dal Dynaflusso nell’ultimo turno di Dynamax di Boschetto, e da lì in poi Lorenzo Lax si ritrova la strada spianata per finire il team avversario con i suoi ultimi due Pokémon.

Nel terzo round Lorenzo Lax parte alla grande, con la doppia Frana che stavolta riesce a colpire entrambi i Pokémon di Boschetto, facendo anche tentennare Dusclops, ma anche l’Ondacalda di Togekiss riesce a colpire Excadrill, dimezzando i PS. Dynamax su Tyranitar, e sia Togekiss che Dusclops finiscono KO con una nuova Frana e con Dynavuoto (Max Darkness). Lorenzo Lax si ritrova in quattro contro due già dopo i primi due turni, ma Boschetto pareggia subito i conti con Cinderace Dynamax e Primarina che eliminano entrambi i Pokémon di Lax, sebbene Excadrill riesca a far partire prima un Terremoto (Earthquake) che fa anche brutto colpo su Cinderace, lasciandolo con pochi PS sotto la tempesta di sabbia. Nel turno successivo, è fondamentale come Togekiss sia riuscito a resistere a un Dynattacco (Max Strike) con pochi PS, riuscendo a colpire Primarina con un brutto colpo di Magibrillio, prima di finire KO con l’attacco Granvoce (Hyper Voice), mentre Arcanine finiva Cinderace. A quel punto, Arcanine più veloce di un Primarina pochi PS permette a Lorenzo Lax di portare a casa il match.

Gli elogi dei caster non hanno portato bene ad Alessio Yuri Boschetto, il quale ha perso entrambi i match giocati in queste prime tre settimane della Pokémon Team Championship.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Il “novizio” Francesco Pio Pero, che aprì la prima giornata della Pokémon Team Championship su Twitch, propone proprio Rillaboom contro il Cinderace di Giovanni Piscitelli degli Anville Town Trains, e vince la terza partita di fila nel torneo. Tuttavia non è l’ultima evoluzione di Grookey, starter di tipo Erba di Pokémon Spada e Scudo, a portare gli Spoons alla vittoria nel primo round, bensì il solito Primarina, che riesce a vincere una battaglia di Dynamax contro Rhyperior attaccando per primo con la Trick Room attiva. La spiegazione è dovuto sicuramente allo strumento Ferropalla (Iron Ball) che dimezza la Velocità di chi lo tiene, permettendo così al Pokémon in questione di attaccare per primo dopo Distortozona. Rillaboom ha comunque dato il colpo di grazia, eliminando alla fine il Primarina avversario con l’attacco Mazzuolegno (Wood Hammer) mentre il Primarina Dynamax finiva Dusclops di Piscitelli.

Piscitelli, dopo una sconfitta decisa prevalentemente da Iron Ball, decide giustamente di non sfruttare Trick Room, per tanto è Francesco Pio Pero a partire con Dusclops nel secondo round e usare Distortozona. Tuttavia Pero perde questo match a causa di un paio di errori grossolani; incredibilmente il Dynaflusso del suo Primarina infligge pochissimi danni prima a Cinderace e poi a Togekiss: probabilmente Pero ha erroneamente selezionato il Dynaflusso in cui si è trasformato la mossa Acquagetto (Aqua Jet) anziché Idropompa (Hydro Pump), utilizzando così un attacco molto più debole e che sfrutta l’Attacco anziché l’Attacco Speciale. Un danno ingente avrebbe cambiato le cose, e impedito a Cinderace di fare il bello e il cattivo tempo.

Nel terzo round, però, Francesco Pio Pero si porta a casa il match grazie a Coalossal Gigamax, che con l’esclusiva mossa Gigalapilli (G-Max Volcalith) mette KO Togekiss con un colpo solo, piazzando anche delle rocce che fanno perdere ⅙ dei PS a ogni turno ai Pokémon avversari non di tipo Roccia. In questo modo viene rotto il Focalnastro (Focus Sash) dell’entrante Venusaur, che lo avrebbe fatto resistere con un solo PS da un eventuale KO in un colpo, per poi proteggersi dalla sua mossa Sonnifero (Sleep Powder) e a un Dynaflusso del Primarina di Piscitelli tramite un’accoppiata Protezione + Dynabarriera. Questa doppia protezione, assieme a un’altra Protezione di Primarina in seguito, saranno fondamentali per arrivare a fine round con una Trick Room in campo e più Pokémon in grado di sconfiggere quelli di Giovanni Piscitelli.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Pokémon Team Championship Week 3 – Verdetti e considerazioni

Sono stati trasmessi altri due match in diretta su Twitch durante questa terza settimana, entrambi decisivi ai Sunyshore City Blasters e ai Seafolk Village Travelers per portarsi a 2 punti in classifica.

Il primo è stata la vittoria netta di Flavio Del Pidio contro Alessio Fuscà. Entrambi giocatori romani, con Del Pidio che si è aggiudicato questo derby non solo con un secco 2-0, ma anche sfruttando al meglio il match favorevole, tramite un Lapras Gigamax risultato devastante e con Rillaboom a fare da ciliegina sulla torta.

Anche Davide Miraglia ha vinto per 2-0 contro Andrea Pagano, grazie ad alcune prediction rischiose nel primo round, quali una Provocazione (Taunt) del suo Whimsicott per bloccare Congiura (Nasty Plot) proprio quando Rotom-W aveva selezionato questa mossa, e un doppio attacco più avanti per finire lo stesso Rotom eludendo la Protezione usata dal suo compagno Excadrill. Due mosse rischiose che lo ripagato Miraglia e i Travelers.

Una settimana caratterizzata da Cinderace, ma anche da Rillaboom, quindi dalle “Hidden Ability” rese disponibili pochi giorni fa. Chissà se vedremo anche Inteleon, a questo punto, sebbene con lui sia più difficile. Ciò che abbiamo visto in classifica, invece, è la terza vittoria di fila dei Saffron City Spoons che li porta in vetta con 3 punti, sconfiggendo gli Anville Town Trains che rimangono fermi con un punto solo, scavalcati in gruppo da Sunyshore City Blasters, Mossdeep City Meteors, e Seafolk Village Travelers, tutti e tre a pari punti con i Geosenge Town Cannons, che non sono riusciti a fare il tris di vittorie allo stesso modo della capolista. Si fa dura, invece, per i Blackthorne City Dragons e per gli Hammerlocke Guardians, i quali subiscono la terza sconfitta di seguito e restano in fondo alla classifica a zero punti.

Si chiude così una settimana davvero combattuta, dato che tutti i team vincitori hanno trionfato di misura. Noi ci lasciamo con i link dei precedenti articoli e con l’appuntamento per la settimana prossima.

1: Pokémon Team Championship – Francesco Pardini strizza l’occhio agli eSports

2: Pokémon Team Championship Week 1 – Ed è subito Dynamax

3: Pokémon Team Championship Week 2 – Spoons e Cannons provano la fuga

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook