Pokémon Team Championship Week 6 – Tra lag, disconnessioni, e mosse a sorpresa

Pokémon Team Championship Week 6 – Tra lag, disconnessioni, e mosse a sorpresa
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Riparte la competizione regolare della Pokémon Team Championship dopo la sosta per l’All Star Game; siamo arrivati alla Week 6 e ormai la qualificazione per alcuni team è appesa a un filo. Gli Hammerlocke Guardians e gli Anville Town Trains sono matematicamente impossibilitate a rientrare tra le prime quattro in classifica e qualificarsi per la fase a eliminazione diretta, e questa poteva essere l’occasione per Blackthorne City Dragons e Geosenge Town Cannons di ottenere punti per il quarto posto in classifica.

Una settimana complicata per la regia, tra lag pesante che ha fatto saltare ben due match trasmessi in streaming e problemi di altro tipo. Andiamo a vedere cosa è successo e analizziamo i soli quattro match su sei che sono riusciti a trasmettere in diretta su Twitch, perché abbiamo potuto comunque assistere a incontri sorprendenti e molto interessanti. Ricordiamoci, inoltre, che da questa settimana del torneo sono valide le regole della Season 5 del VGC 2020, già applicate durante l’All Star Game, quindi d’ora in poi vedremo sempre all’opera le novità introdotte con il primo DLC di Pokémon Spada e Scudo.

Cannons – Trains bloccato dal lag. Semeraro – Spuntarelli e la strana disconnessione

Togliamo il dente parlando subito di quali sono stati i problemi di questa Week 6. Erano previsti ben due match della sfida tra Geosenge Town Cannons e Anville Town Trains: Alessio Fuscà contro Luca Ceribelli, e Lorenzo Lax contro Andrea Cassinese.

Nelle settimane precedenti lo streaming dei match ha avuto qualche problema di lag, ma niente di grave, stavolta invece è stato pesantissimo e ha impedito di trasmettere questi due match in diretta su Twitch. L’unica cosa che sappiamo è che Alessio Fuscà ha vinto il suo match per 2-1, mentre Andrea Cassinese si è imposto su Lorenzo Lax per 2-0, ma alla fine sono stati i Cannons ad avere la meglio sui Trains, vincendo la sfida per 3-2.

L’altra particolarità sta nel match tra Lorenzo Semeraro e Daniele Spuntarelli, dove quest’ultimo ha avuto la meglio piazzando subito il velo con Gigamelodia (G-Max Resonance) di Lapras Gigamax, e usando Provocazione (Taunt) con Talonflame su Porygon2, per evitare un’eventuale Trick Room a costo di vedere in seguito lo stesso Talonflame finire esausto per via di Dynaflusso (Max Geyser) di Primarina Dynamax. Il velo piazzato da Gigamelodia è stato importante per far resistere Lapras fino alla fine, permettendogli di reggere persino una Erbascivolata (Grassy Glide) di Rillaboom, una delle nuove mosse aggiunte con il DLC, e Spuntarelli si è ritrovato nell’ultimo turno in un vantaggioso due contro uno.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Nel secondo round è accaduto qualcosa di particolare: non un abbandono da parte di uno dei due giocatori, bensì una disconnessione. Francesco Pardini è stato informato durante l’incontro della situazione e l’ha spiegata dopo questo evento: Lorenzo Semeraro ha deciso di lasciare il match vinto a Daniele Spuntarelli, anche se non ci è dato sapere se è accaduto per un problema di connessione e quindi una rinuncia da parte del giocatore in svantaggio, oppure addirittura per un cosiddetto “rage quit”, quando uno dei due giocatori stacca la connessione e manda all’aria la partita per uno scatto di rabbia, ma è difficile pensare a una cosa del genere da parte di un giocatore esperto in un torneo a squadre, con il suo team in lotta per un posto nella fase successiva della Pokémon Team Championship.

Bona e Parente: che smacco a Del Pidio e Bassolino! Camporesi fa il goal della bandiera per i Guardians

La rinuncia di Lorenzo Semeraro ha portato a una delle quattro vittorie dei Sunyshore City Blasters contro i Mossdeep City Meteors, guadagnando così un punto in classifica nonostante la sconfitta del capitano Flavio Del Pidio.

Il suo avversario, Marzio Bona, è riuscito a vincere per 2-0 in un match che ha visto due team pressoché identici. Se il primo round ha visto una vittoria grazie a una gestione migliore della lotta tra due Charizard, in particolare con Dynajet (Max Airstream) della forma Gigamax per aumentare la Velocità, al punto tale che nell’ultimo round Bona si è permesso persino di giocare un po’ con l’avversario prima di dare il colpo di grazia, nel secondo round si è portato a casa il match praticamente con alcune mosse da maestro: team pressoché identici, al punto tale che entrambi iniziano il round con Tyranitar e Togekiss, ed entrambi i Togekiss usano Protezione (Protect) nell’eventualità di Frana (Rock Slide), ma Bona prevede la giocata e attacca il Tyranitar avversario con Troppoforte (Super Power) mandandolo KO in un colpo. A questo punto, l’unico Tyranitar rimasto, aiutato dal Dynamax e dalla Vulneropolizza (Weakness Policy), vince l’incontro quasi da solo, portando Del Pidio ad abbandonare.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Ancor meglio ha fatto Roberto Parente nella vittoria su William Bassolino, tirando fuori dal cilindro ben due mosse a sorpresa. I due giocatori partono rispettivamente con Whimsicott e Cinderace e con Primarina e Coalossal, e già nel primo turno Roberto Parente sfodera la mossa vincente: attaccare a sorpresa con Sporcolancio (Gunk Shot) che manda KO in un colpo Primarina. Senza il suo Pokémon d’Acqua, William Bassolino ha potuto poco contro la forma Gigamax di Cinderace per il resto del round, anche se a un certo punto avrebbe potuto risparmiare il KO al suo Rillaboom mandando in campo Coalossal su Dynacorrosione (Max Oooze), potendo gestire meglio gli ultimi turni di Gigamax e con almeno un Pokémon in più.

Bassolino prova a rimediare partendo subito con Rillaboom e Coalossal nel secondo round, usando subito il Gigamax per quest’ultimo e attaccando Whimsicott con Bruciapelo (Fake Out) di Rillaboom, in modo da colpire prima di un’eventuale Tail Wind e attivare lo strumento Pulsantefuga (Eject Button) che avrebbe costretto l’avversario a cambiare Pokémon, ma Parente sfodera un’altra grande giocata: usa Altruismo (Helping Hand) con Whimsicott, che agisce prima di Bruciapelo, per potenziare la mossa Calcinvolo (High Jump Kick) con la quale Cinderace manda KO in un colpo solo persino Coalossal Gigamax. Da qui in poi Parente si ritrova di nuovo la strada spianata verso la vittoria, guidata ancora una volta da Cinderace Gigamax.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Se la grande vittoria di Marzio Bona è stata semplicemente il goal della bandiera, essendo l’unica nella sconfitta dei Mossdeep City Meteors, quella di Roberto Parente è stata invece una delle quattro vittorie nel trionfo dei Seafolk Village Travelers contro i Saffron City Spoons, che nella prossima settimana se la rischiano dovendo affrontare proprio i Meteors, sotto di un solo punto, anche per via della grande rimonta dei Blackthorne City Dragons, partiti malissimo nelle prime tre settimane e che si ritrovano invece al quarto posto grazie alla terza vittoria di fila in questa Week 6.

Gli Hammerlocke Guardians, già matematicamente eliminati, non sono riusciti nemmeno stavolta a ottenere il primo punto in classifica, venendo sconfitti per 4-1 con l’unica soddisfazione della vittoria in diretta su Twitch di Federico Camporesi contro Andrea Piasso: un secco 2-0 in due round molto tattici.

Pokémon Team Championship Week 6 – I verdetti

Manca solo una settimana prima della fase a eliminazione diretta della Pokémon Team Championship, ma ormai mancano solo un paio di verdetti. I Sunyshore City Blasters e i Seafolk Village Travelers sono già matematicamente qualificati con 5 punti in classifica, mentre i Saffron City Spoons che prima di oggi avevano perso una sola sfida, rischiano di perdere addirittura il quarto posto, per via dello scontro diretto con i Mossdeep City Meteors, fermi a 3 punti, ma anche a causa della pressione dei Blackthorne City Dragons che affronteranno i già qualificati Blasters, e dei Geosenge Town Cannons che affronteranno i già eliminati Guardians.

Appuntamento dunque a lunedì prossimo con l’analisi della Week 7, l’ultima settimana prima delle semifinali. Ci lasciamo come sempre con i link agli articoli precedenti:

1: Pokémon Team Championship – Francesco Pardini strizza l’occhio agli eSports

2: Pokémon Team Championship Week 1 – Ed è subito Dynamax

3: Pokémon Team Championship Week 2 – Spoons e Cannons provano la fuga

4: Pokémon Team Championship Week 3 – Arrivano le ‘Hidden Abilities’

5: Pokémon Team Championship Week 4 – Fuoco e Ghiaccio al giro di boa

6: Pokémon Team Championship Week 5 – I verdetti prima della sosta

7: Pokémon Team Championship All Star Game – Un piacevole preludio

 

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook