Pokémon Team Championship Week 4 – Fuoco e Ghiaccio al giro di boa

Pokémon Team Championship Week 4 – Fuoco e Ghiaccio al giro di boa
Fonte immagine: canale YouTube di Francesco Pardini

La Pokémon Team Championship è giunta alla quarta settimana: mancano solo tre turni alla fase a eliminazione diretta, chi è rimasto dietro in classifica deve affrettarsi se vuole cercare di arrivare tra le prime quattro. E’ il caso dei Blackthorne City Dragons, che a zero punti hanno affrontato proprio i primi in classifica, i Saffron City Spoons, mentre gli Hammerlocke Guardians se la sono vista contro i Mossdeep City Meteors. Chi avrà avuto la meglio?

 

I caster di questa settimana sono stati il padrone di casa Francesco Pardini, nonché ideatore del torneo insieme a Tom’s Hardware, affiancato prima di Pietro Xella e poi da Matteo Agostini.

Charizard incenerisce i Blasters, Lapras gela Giusti e li riscatta

Come annunciato nell’introduzione, questa Week 4 della Pokémon Team Championship ha visto i Sunyshore City Blasters affrontare gli Anville Town Trains, e nello streaming su Twitch di martedì 16 giugno abbiamo potuto assistere a ben due match di questo confronto. Curiosità: entrambi i match hanno visto un giocatore romano affrontare un giocatore toscano.

Il primo è stato il match di apertura su Twitch della Week 4, e ha visto Alessio Yuri Boschetto affrontare Giovanni Piscitelli. Il giocatore più pagato durante il Draft contro il capitano dei Trains, entrambi in rampa di lancio in questo VGC 2020 che ha poi visto tutti i suoi tornei interrotti a causa della pandemia.

Il team di Boschetto è molto simile a quanto visto la settimana scorsa: Primarina, Dusclops, Togekiss, Cinderace… ormai dovreste sapere più o meno come funziona, mentre Piscitelli per questa sfida importante decide di portare quello che, a detta di Pardini e Xella, è il team che gli sta dando più soddisfazione nel VGC 2020. Un team che piace ai fan di vecchia data, essendo basato su Venusaur e Charizard che sfruttano la condizione climatica del sole intenso tramite le loro rispettive ‘hidden abilities’ Clorofilla (Chlorophyll) e Solarpotere (Solar Power): si attivano sotto il sole intenso, la prima raddoppia la Velocità del Pokémon, l’altra invece aumenta del 50% l’Attacco Speciale ma fa perdere ⅛ dei PS a ogni turno finché c’è l’effetto del sole.

Subito in campo Togekiss e Dusclops contro Venusaur e Charizard. Come detto poco fa, dovreste ormai conoscere l’accoppiata Sonoqui (Follow Me) di Togekiss e Distortozona (Trick Room) di Dusclops, mentre Piscitelli risponde addormentando Togekiss con Sonnifero (Sleep Powder) di Venusaur e attaccando entrambi con Ondacalda (Heat Wave) di Charizard. Non un’offensiva particolarmente violenta, Piscitelli non vuole mettere KO il prima possibile uno dei Pokémon avversari e lasciare l’entrata gratuita di Primarina; questo Boschetto lo sa e attacca Venusaur con Ombra Notturna (Night Shade) di Dusclops mentre attende che Togekiss si svegli, ma Venusaur si difende anche con Protezione (Protect) e Charizard insiste con Ondacalda. Piscitelli riesce a tenere la fase di stallo per un terzo turno sostituendo Venusaur con Indeedee e proteggendo con Charizard, sebbene Dusclops attacchi con Malcomune (Pain Split) per togliere PS a Indeedee e curare i propri.

Boschetto ritiene che questo sia il momento giusto per togliere l’ancora dormiente Togekiss e far entrare Primarina, che non può subire particolari danni da Charizard e Indeedee. In realtà, Boschetto voleva usare questa mossa per far credere all’avversario di un imminente Dynamax su Primarina, invece sostituisce Dusclops con Cinderace proprio perché restava un solo turno di Trick Room, ma Piscitelli prevede una mossa del genere, usa il Gigamax su Charizard e attacca con Dynajet (Max Airstream) sull’entrata di Cinderace, mandandolo KO in un colpo e aumentando anche la Velocità dei suoi Pokémon proprio al termine della Trick Room. Boschetto si consola infliggendo parecchi danni a entrambi i Pokémon dell’avversario attaccando con Granvoce (Hyper Voice) di Primarina. Nel turno successivo Charizard usa Dynabarriera (Max Guard) per proteggersi da un altro Hyper Voice, che manda KO Indeedee non prima che questo abbia finito a sua volta il rientrante Togekiss. Piscitelli manda in campo Ninetales con l’abilità Siccità (Drought), la quale intensifica la luce solare, attivando così le abilità di Charizard e Venusaur, potenziando le mosse di Fuoco e indebolendo quelle d’Acqua.

Charizard, a questo punto, avrebbe potuto persino stendere Dusclops con un colpo solo, ma Boschetto a fa una mossa incredibile: usa il Dynamax su Dusclops anziché su Primarina, in modo tale da poter trasformare Protezione in Dynabarriera e proteggersi dall’attacco di Charizard, mentre Ninetales usa Falselacrime (Fake Tears) per ridurre la Difesa Speciale di Primarina in previsione dell’ingresso di Venusaur, dopo il KO di Charizard già messo in conto. Il problema è che Venusaur si è ritrovato a entrare con Dusclops ancora in salute e in forma Dynamax, e la mossa di Ninetales è risultata azzardata, in quanto teneva lo strumento Stolascelta (Choice Scarf) che aumenta del 50% la Velocità in maniera permanente ma costringe a usare la stessa mossa finché il Pokémon rimane in campo: non avendo altri Pokémon con cui sostituirlo, Ninetales poteva solo continuare a usare Fake Tears fino a fine partita, utile comunque per far calare la Difesa Speciale di Dusclops. La fortuna aiuta gli audaci, e Boschetto ottiene l’unica possibilità per provare a vincere questo round: due Protezioni di fila con Primarina, mentre Dusclops con due Dynavuoto (Max Phantasm) riesce a dimezzare i PS di Venusaur. Se la mossa Forzalunare (Moon Blast) di Primarina fosse riuscita a mettere KO Venusaur, Boschetto avrebbe incredibilmente ribaltato la partita, ma Venusaur resiste con pochissimi PS e stende prima Dusclops e poi Primarina. Se Boschetto è stato fortunato con la doppia Protect, qui lo è stato forse Piscitelli subendo la percentuale minima di danno in questa situazione.    

pokemon vgc
Fonte immagine: canale YouTube di Francesco Pardini

Nel secondo round i due sfidanti partono subito forte, con Cinderace dall’inizio e subito Ninetales ad affiancare Charizard. I due usano il Dynamax e il Gigamax nel primo turno e mandano KO in un colpo solo il partner dell’avversario, usando rispettivamente Dynattacco (Max Strike) e Gigavampa (G-Max Wildfire).

Dynattacco ha fatto calare anche la Velocità di Charizard, oltre a far diventare Cinderace di tipo Normale grazie all’abilità Libero, ma ha anche lasciato l’ingresso gratuito a Venusaur che con l’abilità Clorofilla sotto il sole intenso è più veloce di Cinderace, e riesce ad attaccarlo prima con Sonnifero, mentre Charizard usa Gigavampa sull’entrante Dusclops lasciandolo con soli 7 PS. Dusclops riesce a usare Distortozona, ma finisce KO a causa del danno aggiuntivo di Gigavampa, che fa perdere ⅙ dei PS ogni turno a tutti i Pokémon avversari non di tipo Fuoco. Nel turno successivo, Gigavampa di Charizard mette KO anche il dormiente Cinderace; Primarina da solo può far poco contro Venusaur, Charizard, e Indeedee, perciò Boschetto abbandona e concede il 2-0 a Piscitelli.

Cinderace avrebbe fatto meglio a usare Dynajet anziché Dynattacco, per aumentare la propria Velocità anziché diminuire quella dell’avversario, ponendosi in una situazione di vantaggio contro Venusaur.

Gli elogi non stanno portando bene ad Alessio Yuri Boschetto in questa Pokémon Team Championship, essendo stato sconfitto in tutti e tre i match che ha giocato. Tuttavia parliamo di un giocatore che ha messo in mostra la propria abilità anche nelle sconfitte, come nel primo round di questo match dove è andato vicinissimo a ribaltare una situazione complicata tramite un colpo da maestro. C’è solo da augurargli buona fortuna per il proseguo della competizione.

pokemon vgc
Fonte immagine: canale YouTube di Francesco Pardini

A riscattare i Sunyshore City Blasters ci ha pensato il capitano Flavio Del Pidio, vincendo contro Gioele Giusti.

Giusti ha proposto un team, piuttosto originale, basato su Morpeko, un Pokémon di tipo Elettro/Buio introdotto in questa ottava generazione, il quale possiede un’abilità che gli fa cambiare forma estetica a ogni turno, e l’esclusiva mossa Ruota d’aura (Aura Wheel) che può essere di tipo Elettro o Buio in bassa alla sua forma e gli aumenta la Velocità a ogni colpo.

Tuttavia il primo round non è andato affatto bene per Giusti, che attacca il Whimsicott di Del Pidio con Bruciapelo (Fake Out) di Morpeko, pensando di ingannare persino un’eventuale abilità Burla (Prankster). Difatti, Burla permette di attaccare per primi con mosse che non infliggono danni aumentando di 1 il loro livello di priorità, quando la maggior parte delle mosse hanno priorità 0, ma Bruciapelo ha priorità 3 e potrebbe superare un’eventuale Ventoincoda (Tail Wind). Tuttavia Whimsicott opta per Altruismo (Helping Hand), che di base ha priorità 5, per potenziare il suo compagno Dracovish, e aveva anche lo strumento Pulsantefuga (Eject Button) che si consuma appena si riceve un colpo e costringe il Pokémon a essere scambiato. Del Pidio ottiene così un’entrata gratuita per Rillaboom, e il Branchiomorso (Fishious Rend) di Dracovish potenziato da Altruismo è in grado persino di stendere il Venusaur di Giusti con un colpo solo, nonostante la resistenza al tipo Acqua.

Giusti manda in campo Braviary e usa il Dynamax, per poi colpire Dracovish con Dynajet, ma Morpeko va KO con Bruciapelo di Rillaboom e un altro Branchiomorso. Nel turno successivo Braviary manda KO Dracovish con un altro Dynajet, ed entra Cinderace che usa Rimbalzo (Bounce) anziché una mossa di Fuoco su Rillaboom, in modo da attaccare nel turno successivo e non lasciare una doppia entrata gratuita per i Pokémon di Del Pidio. Difatti Lapras sostituisce l’esausto Dracovish, mentre Rillaboom deve essere scambiato per far rientrare Whimsicott, ma Cinderace con Rimbalzo aveva puntato proprio quello slot e lo manda subito KO. Braviary usa Dynapugno (Max Knuckle) su Lapras che si difende aumentando i suoi PS tramite il Gigamax, per poi contrattaccare con Gigamelodia (G-Max Resonance) superefficace su un Cinderace diventato di tipo Volante. Braviary da solo va KO di Bruciapelo e Gigamelodia.

Nel secondo round Giusti parte subito con Braviary al fianco di Morpeko e usa subito il Dynamax, in modo da utilizzare diverse mosse che aumentano le statistiche da affiancare a Ruota d’aura, ma Del Pidio risponde con Lapras Gigamax e Sableye. Inizia meglio Giusti, usando Dynabarriera in previsione dell’accoppiata Spintone (Quash) e Gigamelodia, approfittando per colpire Sableye con Provocazione (Taunt). Del Pidio è costretto a togliere Sableye e far entrare Rillaboom, mentre Morpeko e Braviary attaccano Lapras con Ruota d’aura e Dynapugno, dimezzando i suoi PS: fortunatamente per Lapras, Morpeko in questo secondo turno era nella forma che rende Ruota d’aura di tipo Buio. Del Pidio risponde con Gigamelodia che quasi mette KO Braviary, e la barriera piazzata dalla mossa è risultata decisiva nel turno successivo, permettendogli di resistere a un altro Dynapugno, anche con l’attacco di Braviary aumentato, e mettere KO Morpeko con Dynaflusso, mentre veniva bloccato da Bruciapelo di Rillaboom. Braviary e Lapras non potevano durare a lungo con pochi PS, ma Del Pidio manda in campo Dracovish che riesce a mettere KO sia Cinderace che Venusaur.

pokemon vgc
Fonte immagine: canale YouTube di Francesco Pardini

La vittoria di capitano Del Pidio è risultata fondamentale ai fini della classifica, con i Blasters che si sono aggiudicati la vittoria contro i Trains per 3-2.

Gardin sfortunato, Guardians ancora a secco. Primo squillo per i Dragons e primo stop per gli Spoons

Le cose si mettono male per gli Hammerlocke Guardians, ancora a zero punti dopo questa Week 4, ma c’è da dire che la sorte non è stata affatto dalla loro parte.

Se Jacopo Gardin è stato un po’ sfortunato durante la Week 2, in questa sfida contro Lorenzo Semeraro è andata decisamente peggio. gli è andata decisamente peggio

Entrambi i giocatori schierano un Primarina, affiancati rispettivamente da Dusclops e Mimikyu, ed entrambi usano subito il Dynamax per poi attaccarsi a vicenda con Dynaflora (Max Overgrowth) e Dynafata (Max Starfall), mentre Mimikyu riesce a bloccare Dusclops con Provocazione, il quale però decide di attaccare Mimikyu con Ombra Notturna (Night Shade) per rompere l’abilità Fantasmanto (Disguise). Gardin toglie Dusclops e manda in campo Bisharp; Primarina di Semeraro usa Dynabarriera ma Gardin indirizza il Dynaflusso su Mimikyu lo manda KO, ma non prima che questo l’abbia danneggiato con Carineria (Play Rough). Semeraro manda in campo Arcanine, che finisce Primarina di Gardin con Sprizzalampo (Wild Charge), mentre il Primarina di Semeraro resiste con soli 4 PS a Metaltestata (Iron Head) di Bisharp. Finirà comunque KO a causa del danno di Assorbisfera (Life Orb), ma il suo Dynaflusso costringe il consumo del Focalnastro (Focus Sash) di Bisharp per farlo resistere con un solo PS. Questa situazione è stata determinante per il turno successivo, dove Gardin ha avuto ancora sfortuna con Cinderace che manca Calcinvolo (High Jump Kick) che, insieme a Sbigoattacco (Sucker Punch) di Bisharp, avrebbe messo KO Arcanine, e invece si ritrova a perdere entrambi i suoi Pokémon e a dover abbandonare l’incontro, non potendo far più nulla con il solo Dusclops.

Nel secondo round Gardin affianca Indeedee al suo Primarina Dynamax, riuscendo a eliminare nuovamente Mimikyu con Magifiamma (Mystical Fire) e Dynaflusso. Entra Arcanine, il quale è equipaggiato con la Bendascelta (Choice Band) ed è in grado di dimezzare i PS di Primarina Dynamax attaccando con Wild Charge. Lorenzo Semeraro, al contrario del suo sfidante, decide di usare il Dynamax al secondo turno, e con Dynaflusso riesce a mettere KO Indeedee, ma l’informazione interessante di questo turno è che i due Primarina hanno la stessa Velocità, tant’è che stavolta il Primarina di Gardin attacca per secondo con Dynaflora. La casualità nella priorità d’attacco dei Primarina va a sfavore di Gardin, costretto a perdere il proprio Pokémon che avrebbe attaccato per secondo anche nel terzo turno. Gardin è riuscito in seguito a mettere KO il Primarina avversario, ma Semeraro ha avuto la meglio dopo il terzo turno, aggiudicandosi il match per 2-0

La partita di Gardin è stata l’ultima dello streaming del 16 giugno, ma il venerdì seguente vedeva gli Hammerlocke Guardians già sconfitti per 3-0, al punto che il match d’apertura del 19 giugno tra Federico Camporesi e Andrea Crico era praticamente un’amichevole. Tra l’altro, anche in questo match i Guardians hanno perso per 2-0.

pokemon vgc
Fonte immagine: canale YouTube di Francesco Pardini

Al contrario, i Blackthorne City Dragons guadagnano il primo punto in classifica vincendo proprio contro il team capolista, i Saffron City Spoons.

Di questo scontro vinto dai Dragons per 3-2, abbiamo potuto assistere in diretta alla vittoria di Luca Marcato contro il capitano degli Spoons Davide Carrer.

Marcato schiera Milotic e Dusclops, Carrer risponde con Braviary e Cinderace. Subito Distortozona, mentre Milotic e Braviary proteggono entrambi, ma Cinderace usa Rimbalzo in previsione delle mosse di Luca Marcato. Il giocatore dei Dragons risponde con il Dynamax su Milotic e mandando al tappeto Braviary con (Max Hailstorm), ma il Rimbalzo di Cinderace pesca il 30% di possibilità che ha di paralizzare l’avversario: la Velocità ridotta dalla paralisi non è un problema sotto Trick Room, ma può esserlo la possibilità di non attaccare. Carrer usa il Dynamax su Primarina e attacca con Dynafata anziché con Dynaflusso, per evitare di far piovere e potenziare anche le mosse d’Acqua dell’avversario, ma la paralisi non ferma Milotic che riesce a mettere KO anche Cinderace e a indebolire Arcanine che si salva con la Protezione, prima che Carrer riesca a buttarlo giù. Tuttavia Marcato riesce a gestire benissimo l’ultimo turno di Trick Room, finendo Arcanine con Ferrothorn, per poi far entrare Excadrill al turno successivo, più veloce di Primarina.

Carrer tenta di rifarsi nel secondo round iniziando con Primarina e Snorlax: un chiaro inizio per arginare immediatamente Milotic. I due sfidanti vanno di Dynamax per i loro Pokémon d’Acqua, ma è Marcato ad attaccare per primo con Dynasisma (Max Quake), in modo da aumentare anche la Difesa Speciale dei propri Pokémon e permettere a Dusclops di resistere a un Dynaflusso. Dusclops però non piazza la Trick Room, che sarebbe stata controproducente in questa situazione, e attacca invece con Fuocofatuo (Will-o-Wisp) per scottare Snorlax, il quale risponde con Sbadiglio (Yawn) su Milotic. Carrer sostituisce Dusclops con Ferrothorn e usa nuovamente Dynasisma, permettendo al nuovo entrato di resistere ancor più a un doppio attacco dell’avversario, prima che il suo Milotic cada addormentato. Snorlax usa Sbadiglio anche su Ferrothorn, mentre Primarina usa Protezione per difendersi da un KO sicuro di Vigorcolpo (Power Whip), ma il sonno di Milotic dura appena un turno e può attaccare con Fanghiglia (Muddy Water) e permettere stavolta a Ferrothorn di finire Primarina, prima che cada addormentato. Il turno seguente è quello decisivo: entra Mimikyu che fallisce Carineria su Milotic, che può così usare nuovamente Fanghiglia e mettere KO Arcanine entrato al posto di Snorlax. Carrer capisce che può ormai fare ben poco e decide di abbandonare.

pokemon vgc
Fonte immagine: canale YouTube di Francesco Pardini

Pokémon Team Championship Week 4 – I verdetti del giro di boa

Questa quarta settimana della Pokémon Team Championship ha visto un aggancio in vetta ai Saffron City Spoons da parte dei Seafolk Village Travelers, per i quali è stato possibile assistere anche alla vittoria in diretta Twitch di Roberto Parente contro Giuseppe Musicco, e da Mossdeep City Meteors e Sunyshore City Blasters, che hanno anche una percentuale di Game Wins leggermente superiore.

La sconfitta degli Spoons potrebbe aiutare i Geosenge Town Cannons, sconfitti e rimasti a 2 punti, ma anche i Blackthorne City Dragons che guadagnano il loro primo punto battendo proprio gli ex capolista, e che la settimana prossima se la vedranno proprio contro gli Anville Town Trains, anche loro con un solo punto. Difficile per gli Hammerlocke Guardians guadagnarsi un posto nella fase a eliminazione diretta con sole tre settimane a disposizione, ma finché non avremo la certezza matematica, mai dire mai.

Anche per questa settimana è tutto, appuntamento a lunedì prossimo. Ci lasciamo come sempre con i link agli articoli delle settimane precedenti.

1: Pokémon Team Championship – Francesco Pardini strizza l’occhio agli eSports

2: Pokémon Team Championship Week 1 – Ed è subito Dynamax

3: Pokémon Team Championship Week 2 – Spoons e Cannons provano la fuga

4: Pokémon Team Championship Week 3 – Arrivano le ‘Hidden Abilities’

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook