Pokémon Team Championship Week 2 – Spoons e Cannons provano la fuga in classifica

Pokémon Team Championship Week 2 – Spoons e Cannons provano la fuga in classifica
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Seconda settimana della Pokémon Team Championship, il torneo di Pokémon competitivo organizzato da Francesco Pardini con l’importante supporto di Tom’s Hardware, allo scopo di ravvivare questo anno che ha visto annullati anche i vari tornei di questo gioco a causa della pandemia, tra cui la Pokémon World Championship 2020, e spingere il gioco Pokémon competitivo al pari di altri eSports.

In questa Week 2 si sono scontrati tutti i team vincenti della scorsa settimana contro tutti i team sconfitti: Anville Town Trains, Seafolk Village Travelers, Geosenge Town Cannons, e Saffron City Spoons, rispettivamente contro Mossdeep City Meteors, Sunyshore City Blasters, Blackthorne City Dragons, e Hammerlocke Guardians.

Venti match in totale, e stavolta non cinque ma sei di questi trasmessi in diretta sul canale Twitch di Francesco Pardini. Cinque giocatori schierati e uno in panchina per ogni team, chi vince per primo tre incontri su cinque guadagna un punto in classifica.

Andiamo ad analizzare gli eventi più importanti ed entusiasmanti di questa nuova tornata di incontri competitivi Pokémon.

Pokémon Team Championship – Marco Silva è il miglior giocatore italiano?

Vale la pena seguire la Pokémon Team Championship su Twitch; si può assistere davvero a molti incontri interessanti, una volta capiti i meccanismi, grazie anche alla competenza dei caster.

Il match più interessante dei trasmessi in diretta mercoledì 3 giugno, è senza dubbio quello tra Marco Silva, dei Geosenge Town Cannons, contro Luca Marcato, capitano dei Blackthorne City Dragons.

Luca Marcato è noto per giocare team competitivi piuttosto originali, difatti si presenta con un Oranguru nel suo team, che viene mandato subito in campo insieme a Indeedee, mentre Silva risponde con una ben più classica accoppiata Tyranitar ed Excadrill. Marcato usa Distortozona (Trick Room) con Oranguru, cercando di ottenere un vantaggio con il suo team di Pokémon lenti, e la mossa Sonoqui (Follow Me) con Indeedee, in modo tale da attrarre eventuali mosse indirizzate a Oranguru, ma Silva inizia subito bene richiamando subito Tyranitar e mandando in campo Togekiss, che con il suo tipo Volante è immune al Terremoto (Earthquake) di Excadrill, il quale colpisce entrambi gli avversari ed elude quindi l’azione di Indeedee. Al secondo turno Silva usa Protezione (Protect) con Togekiss e toglie Excadrill per far rientrare Tyranitar, in previsione di eventuali mosse di tipo Psico al quale il tipo Buio è immune, ma è al turno successivo che Marcato sorprende ancora: Altruismo (Helping Hand) con Indeedee, per potenziare la mossa del suo compagno, e Focalcolpo (Focus Blast) con Oranguru. Una mossa speciale di tipo Lotta, avrebbe avuto il quadruplo del danno base su un Pokémon di tipo Roccia/Buio qual è Tyranitar, ma Silva sembrerebbe aver previsto anche questo e cambia ancora Tyranitar facendo entrare Rotom-W sul Focalcolpo.

Marco Silva stava reggendo benissimo il team a sorpresa di Luca Marcato, con Oranguru e Indeedee parecchio indeboliti e tre turni di Trick Room su cinque andati. È proprio in questo momento, però, che Marcato gioca il suo asso nella manica: Hatterene e la sua forma Gigamax, ovvero una delle poche forme Dynamax che vedono anche un cambio estetico del Pokémon e la possibilità di utilizzare una mossa Dynamax unica. La mossa in questione, esclusiva di Hatterene Gigamax, è Gigacastigo (G-Max Smite), che va a sostituire le sue mosse di tipo Folletto, la quale infligge danni a un bersaglio ma confonde entrambi gli avversari. Fortunatamente, in questa generazione la possibilità che un Pokémon confuso si colpisca da solo è scesa dal 50% al 30%, ma è quanto basta a Luca Marcato prima per spingere Marco Silva a usare il Dynamax su Excadrill anziché su Rotom, scelta che lo aiuta a mettere KO quest’ultimo, e poi per impedire l’attacco alla talpa nel turno che risulterà decisivo per portare a casa il primo round.

Al secondo round Silva parte subito con Togekiss al fianco di Excadrill, in modo da utilizzare la mossa Sbadiglio (Yawn) su Oranguru, mossa che fa addormentare il Pokémon colpito al turno successivo, costringendo Luca Marcato a cambiare subito il suo Pokémon, sebbene riesca prima a piazzare la Distortozona. Marcato fa entrare Rhyperior per tenere bene un secondo Terremoto di Excadrill e attivare lo strumento Vulneropolizza (Weakness Policy), utilizzabile una sola volta, che raddoppia l’Attacco e l’Attacco Speciale di chi lo tiene, anche se Marco Silva usa di nuovo Sbadiglio con Togekiss proprio su l’entrante Rhyperior. Entra Hatterene al posto di Indeedee, ma per sfruttare la Weakness Policy Marcato usa il Dynamax su Rhyperior, usando Dynasaetta (Max Lightning) su Togekiss, che però usa Protezione e riduce il danno della mossa Dynamax, sebbene subisca un brutto colpo. Il karma aiuta Silva nel turno successivo che riesce a eseguire nuovamente Protezione con Togekiss, fondamentale per tenerlo in campo un turno in più e far spendere un turno in più di Dynamax a Rhyperior, il quale si ritrova nella sua forma normale e con la Trick Room terminata quando Silva fa entrare Rotom e usa il suo Dynamax, che insieme a Excadrill fa piazza pulita del team avversario.

Al terzo round, Marco Silva da il meglio di sé e distrugge il suo avversario in pochi turni.

Stavolta Luca Marcato decide di non prendere Oranguru nei quattro Pokémon per il match, ma il suo team ha un altro Pokémon che non si vede spesso: Torkoal. Marco Silva parte subito con Tyranitar ed Excadrill contro Indeedee e Hatterene. Marcato toglie subito Indeedee per Rhyperior, in previsione di un Terremoto di Excadrill che arriva, ma Tyranitar non usa Dynamax e subisce tranquillamente un bel danno pur di attivare la sua Vulneropolizza, per poi colpire entrambi gli avversari con Frana (Rock Slide) che mette KO Hatterene e lascia Rhyperior con non molti PS. Marcato si ritrova in una situazione complicata, con Indeedee e Dusclops in squadra deboli al tipo Buio, ed è proprio Indeedee la prima vittima di Sgranocchio (Crunch) di Tyranitar, il quale viene poi messo KO da Rhyperior Dynamax. Entrano Dusclops e Rotom, Luca Marcato va sul sicuro usando Distortozona con Dusclops e Dynabarriera (Max Guard) con Rhyperior per proteggersi dal Dynaflusso (Max Geyser) di Rotom Dynamax, ma Silva ne approfitta per togliere Excadrill in questo turno e far entrare Togekiss, per avere la meglio nel turno successivo, dove con Sonoqui protegge Rotom e gli permette di mandare al tappeto Rhyperior con Dynaflusso. Dusclops da solo può poco in due contro uno, e Marco Silva vince anche in questa seconda settimana.

A detta di Pardini e Agostini, Marco Silva attualmente è il miglior giocatore italiano di Pokémon competitivo, e nei due match trasmessi in diretta queste settimane sembrerebbe averlo dimostrato. Un giocatore che usa team molto classici, ma che ha sviluppato una grande mentalità scacchistica e vincente.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

La vittoria di Marco Silva rende fondamentale il terzo match di mercoledì, che vede di nuovo i Geosenge Town Cannons, rappresentati stavolta dal capitano Giuseppe Musicco, contro il capitano dei Blackthorne City Dragons, Enrico Mostallino, che già aveva giocato in diretta durante la prima settimana del torneo. In caso di vittoria di Musicco, i Cannons avrebbero già preso il punto in classifica a scapito dei Dragons, ma capitan Mostallino ha avuto la meglio.

Uno scambio di Prepotenza nel primo turno, con i due giocatori che mandano in campo Incineroar e Arcanine, affiancati rispettivamente da Excadrill e Togekiss, i quali usano entrambi Protezione. Ma in questo primo turno ha la meglio Giuseppe Musicco con il semplice scambio di Arcanine con Corviknight, il quale subisce la mossa Monito (Parting Shot) di Incineroar, che vede riflettersi il calo di Attacco e Attacco Speciale dall’abilità Blindospecchio (Mirror Armor) dell’avversario. Fortunatamente per Enrico Mostallino, Monito obbliga anche Incineroar a rientrare, così da annullare i cali nelle statistiche e far entrare Rotom-W, che può far benissimo contro un team che vede Togekiss, Corviknight, e Arcanine. Musicco capisce il pericolo e usa il Dynamax su Togekiss, in risposta a Congiura (Nasty Plot) di un Rotom sicuro di sé, e attacca con Dynafata (Max Starfall) che fa anche un prevedibile brutto colpo per via dell’abilità Supersorte (Super Luck) e l’oggetto Mirino (Scope Lens). Al turno successivo, Arcanine usa un prevedibile Urlorabbia (Snarl) per ridurre l’Attacco Speciale di un livello ai Pokémon avversari, e far in modo che Rotom Dynamax non riesca a buttar giù Togekiss con Dynasaetta, il quale contrattacca con Dynajet (Max Airstream) che non finisce Rotom ma permette a Togekiss e Arcanine di aumentare la loro Velocità e mettersi in una posizione di vantaggio. Musicchio ritira Arcanine e manda in campo Tyranitar, e usa Dynabarriera in previsione di un Fuococarica (Flare Blitz) dell’Incineroar di Mostallino entrato nel turno precedente. Anche Rotom aveva usato Dynabarriera e prova a farlo di nuovo al turno successivo, ma fallisce e Togekiss riesce a metterlo KO, mentre Frana di Tyranitar mette KO l’entrante Togekiss avversario, grazie alla tempesta di sabbia piazzata dalla sua abilità che infligge danno e rimuove gli ultimi 10 PS con cui l’avversario aveva resistito. Mostallino prova a resistere fino alla fine, ma gli ultimi turni sono serviti più a entrambi i giocatori per scambiarsi informazioni a vicenda sui team per i round successivi.

Al secondo round Musicco porta in squadra Gastrodon, essendo Rotom-W (se giocato meglio) particolarmente pericoloso per il team giocato al primo round, e lo manda subito in campo al fianco di Togekiss, così come Mostallino affianca il proprio Togekiss a Excadrill. Musicco va subito di Dynamax con il suo Togekiss e usa Dynajet su Excadrill, il quale con Protezione riduce anche il danno, mentre il Togekiss avversario usa un importantissimo Sbadiglio sul Dynamax avversario, ma anche Gastrodon risponde con Sbadiglio sul Togekiss di Mostallino. Tuttavia, Enrico Mostallino non si preoccupa affatto e decide di lasciare in campo il proprio Togekiss per usare Sonoqui e permettere a Excadrill di giocare tranquillamente Danzaspada (Sword Dance). Entrambi i Togekiss vanno a nanna, ma quello di Mostallino non è Dynamax e può essere cambiato tranquillamente con Clefairy, per poi usare invece il Dynamax sul suo Excadrill che ha l’Attacco raddoppiato da Sword Dance, e attacca con Dynasisma (Max Quake) che fa un danno interessante a Gastrodon anche sotto Protezione, e aumenta di un livello la propria Difesa Speciale e quella di Clefairy. L’accoppiata Excadrill + Clefairy porterà Enrico Mostallino sull-1-1; Giuseppe Musicco ha scelto di non portare Corviknight proprio nel round in cui ne avrebbe avuto bisogno.

Al terzo round si parte di nuovo con le stesse coppie di Pokémon dell’incontro precedente, ma stavolta nemmeno Giuseppe Musicco usa il Dynamax e cambia invece Togekiss per Arcanine, in modo da ridurre il potenziamento di Danzaspada con l’abilità Prepotenza, e usa Fanghiglia (Muddy Water) con Gastrodon che colpisce Togekiss ma fallisce proprio su Excadrill al quale era principalmente indirizzata. Musicco è costretto a togliere Gastrodon che aveva subito Sbadiglio, ma stavolta Corviknight c’è, che usa Granfisico (Bulk Up), mentre nell’altro slot vediamo un’uscita e una rientrata di Arcanine per utilizzare nuovamente l’abilità Prepotenza. Corviknight subisce Sbadiglio, ma come strumento ha la Baccaprugna (Lum Berry) che cura le alterazioni di stato, e così Musicco non si fa problemi a usare il Dynamax, mentre Arcanine usa Salvaguardia (Safe Guard) per proteggersi da un altro Sbadiglio. Corviknight finisce il Togekiss di Mostallino, ma Excadrill prevede il giochetto fatto in precedenza con Arcanine e usa Metaltestata (Iron Head) su l’entrante Togekiss avversario, mandandolo KO in un colpo solo. Mostallino ripropone l’accoppiata vincente del secondo round, Clefairy + Excadrill Dynamax, e sacrifica il folletto con Sonoqui per mandare KO l’Arcanine avversario che con Urlorabbia sarebbe stato problematico per Rotom-W, unico Pokémon in grado di buttar giù Corviknight. L’ultimo turno è da cardiopalma: Corviknight ha la mossa Schiacciamento (Body Press), unica mossa in grado di mettere in difficoltà Rotom-W, e il suo attacco fa un brutto colpo sul fantasmino, il quale incredibilmente resiste con soli 4 PS.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Ma la vittoria di capitan Mostallino non è bastata ai Blackthorne City Dragons per avere la meglio contro i Geosenge Town Cannons, che con le vittorie di Lorenzo Lax, Alessio Fuscà, e Luca Lussignoli, rispettivamente contro Gianmarco Corda, Andrea Piasso, e Antonio Raimondo, portano i Cannons a un finale di 4-1 e a 2 punti in classifica, mentre i Dragons, sconfitti anche la settimana scorsa dai Seafolk Village Travelers, restano ancora a 0.

Saffron City Spoons in fuga grazie a Carrer e Ceglia

Sarà il fascino della prima generazione, o probabilmente la bravura dei suoi membri, ma i Saffron City Spoons sono partiti forti in questa Pokémon Team Championship.

Il primo membro del team a scendere in campo è proprio il capitano Davide Carrer, contro il capitano degli Hammerlocke Guardians, Giacomo Bovolenta.

Carrer parte con Mimikyu e Primarina, Bovolenta con Indeedee e Dragapult. Rientra subito Primarina ed entra un Tyranitar equipaggiato con Bendascelta (Choice Band), la quale aumenta l’Attacco del 50% in maniera permanente ma permette di usare una sola mossa finché il Pokémon resta in campo. Dynamax su Dragapult che usa Dynavuoto (Max Phantasm), infliggendo un bel danno e calando la Difesa degli avversari, ma Mimikyu usa Distortozona (Trick Room) e si mette in un’ottima posizione. Carrer punta a mettere fuori gioco Indeedee, per far perdere all’avversario il suo redirector (Pokémon con la mossa Sonoqui), e ci riesce con un doppio attacco, ma Bovolenta non vuole lasciare un’entrata libera a Primarina e attacca Mimikyu anziché Tyranitar, in modo da togliere l’abilità Fantasmanto (Disguise) che lo protegge da un primo attacco. Bovolenta manda in campo Conkeldurr e mette KO Tyranitar, mentre Carrer toglie Mimikyu e fa entrare Ferrothorn, e finalmente fa rientrare Primarina su cui usa il Dynamax. Primarina mette KO sia Conkeldurr che Dusclops, entrato al turno successivo e indebolito da Privazione (Knock Off), mossa che infligge danni e rimuove lo strumento del Pokémon colpito: Dusclops perde l’Evolcondensa (Eviolite), lo strumento che aumenta del 50% entrambe le difese se il Pokémon che lo tiene può ancora evolversi (motivo per cui Dusclops viene preferito alla sua evoluzione Dusknoir). Dragapult rimasto solo può fare poco, a questo punto, e il primo round va agli Spoons.

Giacomo Bovolenta, presentandosi con Dragapult e Conkeldurr insieme, con il primo che, tra l’altro, è la base del team, si è trovato particolarmente debole al tipo Folletto, per questo nel secondo round porta Excadrill e lo affianca subito a Dragapult, mentre Carrer apre con Indeedee e Ferrothorn. Excadrill usa Danzaspada, e Bovolenta fa una prediction sorprendente: aspettandosi che Indeedee non avrebbe utilizzato Follow Me in questo turno, usa Fuocobomba (Fire Blast) con Dragapult su Ferrothorn, che incredibilmente sopravvive con soli 4 PS nonostante la doppia debolezza al Fuoco. Bovolenta fa un’altra grande giocata anche al secondo turno: prevede stavolta l’uso di Follow Me e attacca Indeedee con Dragofrecce (Dragon Darts) di Dragapult. Indeedee e Ferrothorn, a questo punto, durano poco in campo, ma anche a Mimikyu e Primarina non vanno meglio le cose: Carrer usa il Dynamax su Mimikyu e usa Dynabarriera, ma Bovolenta usa a sua volta il Dynamax su Dragapult e mette KO Primarina con un solo colpo di Dynavuoto. A Davide Carrer non resta che abbandonare e accettare l’1-1.

Al terzo round, Davide Carrer cambia la lead mandando in campo Arcanine e Primarina, in modo da coprire sia Excadrill che Dragapult. Purtroppo, il suo Arcanine manca Excadrill con Fuocofatuo (Will-o-Wisp), che l’avrebbe scottato e dimezzato in maniera permanente l’Attacco, ma l’abilità Prepotenza basta per impedire a Forza Equina (High Horsepower) di Excadrill di mettere KO il Primarina Dynamax che aveva già subito Dynavuoto da Dragapult Dynamax, ed è invece il Drago a finire KO in un solo colpo di Dynafata. Entra Conkeldurr che finisce Primarina con Pugnorapido (Mach Punch), mentre Carrier toglie Arcanine per far entrare Mimikyu, e poi lo rimette in campo al posto dell’esausto Primarina, colpendo così nuovamente con l’abilità Prepotenza. Momenti di stallo nel match, con l’ingresso di Ferrothorn da parte di Carrer che usa Ferroscudo (Iron Defense), mentre Bovolenta manda in campo Dusclops per rispondere con Nube (Haze), finché Bovolenta non prevede l’ennesimo ingresso di Arcanine e lo colpisce con un superefficace Forza Equina di Excadrill. Tuttavia Mimikyu riesce in seguito a mette KO Dusclops, e a quel punto è solo questione di tempo per il Ferrothorn di Carrer per eliminare sia Excadrill che Conkeldurr, e portare alla vittoria i Saffron City Spoons.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Il match decisivo per i Saffron City Spoons è stato conquistato da Roberto Ceglia contro Jacopo Gardin.

Entrambi i giocatori mandano in campo Dusclops, rispettivamente con Primarina e Darmanitan di Galar, ma stranamente il Dusclops di Roberto Ceglia ha l’abilità Pressione (Pressure) anziché la comunissima Indagine (Frisk): un errore o una scelta voluta? Gardin apre con una mossa rischiosa: Retromarcia (U-Turn) con Darmanitan, che colpisce e viene cambiato immediatamente per Incineroar, rischiando il Dynaflusso di Primarina Dynamax, il quale attacca invece Dusclops, che resiste con pochi PS e riesce a usare Distortozona. Al turno successivo Primarina attacca proprio Incineroar, ma questo attacca prima grazie alla Trick Room e si salva con Monito, che dimezza l’Attacco e l’Attacco Speciale di Primarina e lo fa scappare; Ceglia si consola mandando KO in un colpo il rientrante Darmanitan. Nei turni successivi scopriamo che l’Incineroar di Gardin teneva la Baccapasflo (Passho Berry) che gli permette di reggere bene all’attacco di Primarina dopo il doppio calo dell’Attacco Speciale nei turni precedenti, in modo tale da restare in campo quanto basta per eliminare il Ferrothorn entrato al posto di Dusclops. Jacopo Gardin sembrava muoversi per sorprendere l’avversario, ma non basterà contro un Roberto Ceglia che riesce a far scadere tranquillamente i turni del Dynamax di Cursola e della Trick Room, e alla fine Gardin si ritrova costretto ad abbandonare, oltre ad aver lasciato informazioni importanti sul suo team.

Nel secondo round entrambi i giocatori cambiano le leads mandando in campo Dragapult e Dusclops contro Cursola e Indeedee. Subito Dynamax su Dragapult e Cursola, ma Gardin parte un po’ meglio con un Dynavuoto che mette subito KO Dusclops, mentre Indeedee lo difende attirando un Dynadragone (Max Wyrmwind) usando Sonoqui. Al turno successivo, però, l’entrante Primarina usa Forza Lunare (Moonblast) su Cursola e pesca il 30% di possibilità che ha la mossa di far anche calare l’Attacco Speciale del bersaglio, fondamentale per far resistere Dragapult a Dynavuoto e attivare anche l’oggetto Vulneropolizza, permettendo al Pokémon di tipo Spettro/Drago di stare in campo un turno in più, e in grado di mettere KO l’entrante Dusclops avversario con un solo colpo. Negli ultimi turni, l’inusuale Gardin viene battuto proprio dalle scelte inusuali di Ceglia: Incineroar usa Vampata (Overheat) su Ferrothorn, per eludere la sua Difesa elevata, ma il Pokémon di Ceglia tiene lo strumento Corpetto Assalto (Assault Vest) che aumenta la Difesa Speciale. Gardin se l’è giocata fino alla fine, sorprendendo anche con un Gigassorbimento (Giga Drain) di Cursola su Primarina, ma non è bastato né a curare il suo Pokémon quanto basta per resistere all’attacco Privazione di Ferrothorn, né a mettere KO Primarina. Roberto Ceglia è stato aiutato molto dall’aver pescato il calo di Attacco Speciale di Moonblast, e ha vinto così questo incontro al secondo round, regalando il secondo punto in classifica ai Saffron City Spoons.

pokemon vgc
Fonte immagine: screenshot canale Twitch di Francesco Pardini

Pokémon Team Championship Week 2 – Gli altri match e i verdetti

Al termine di questa seconda settimana della Pokémon Team Championship ci troviamo, dunque, con Saffron City Spoons e Geosenge Town Cannons che tentano la fuga, prendendosi la vetta della classifica con 2 punti.

Restano a zero punti i Blackthorne City Dragons e gli Hammerlocke Guardians, con questi ultimi che migliorano di pochissimo il secco 5-0 subito la settimana scorsa da Anville Town Trains, grazie all’unica vittoria di Andrea Pagano contro William J. Bassolino.

Proprio i Trains, invece, rimangono a un punto dopo una sfida combattuta e persa per 3-2 contro i Mossdeep City Meteors. Per questa sfida è stato possibile assistere anche a un match in diretta streaming, l’ultimo della live di venerdì, con la vittoria per 2-1 di Davide Cauteruccio e il suo team con Grimmsnarl contro Giovanni Piscitelli.

Anche i Sunyshore City Blasters guadagnano un punto contro i Seafolk Village Travelers, e anche per questa sfida è stato possibile assistere a un match, stavolta il primo della live di venerdì, che ha visto Andrea Olea battere Gianluca Grassi in tre round di attacchi piuttosto violenti.

Ci lasciamo di nuovo con i link degli articoli precedenti e appuntamento alla prossima settimana. Seguite la Pokémon Team Championship: scoprirete che il competitivo di Pokémon è tutt’altro che un gioco per bambini.

1: Pokémon Team Championship – Francesco Pardini strizza l’occhio agli eSports

2: Pokémon Team Championship Week 1 – Ed è subito Dynamax

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook