Chiara Formica
Chiara Formica

Biografia

Articoli

I nuovi scenari della crisi di governo: le delegazioni dei partiti al Quirinale

Il 20 agosto si è definitivamente conclusa l’esperienza di governo giallo-verde, in seguito all’intervento di Conte in Senato, alla fine del quale il premier ha rassegnato le sue dimissioni, rimettendo la decisione sulle sorti di questa legislatura al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che proprio in questi giorni ha incontrato al Quirinale le varie delegazioni dei partiti. Durante il suo…
Commenti

Crisi di governo: è ora di capitalizzare i consensi della Lega

Dopo 14 mesi dall’inizio della legislatura è esplosa la crisi di governo che finora era rimasta semplicemente in forma latente. Non è di certo una sorpresa: sta accadendo quanto preannunciato fin dagli albori del governo gialloverde, nel quale avrebbero dovuto coesistere forze politiche promotrici di iniziative e spiriti molto lontani. L’unico vero cambiamento di questo governo è riscontrabile nelle percentuali…
Commenti

Decreto sicurezza bis: quanto possono i “motivi di sicurezza” nell’epoca dell’incertezza forzata

Approvato lunedì dal Senato con 160 voti favorevoli, 57 contrari e 21 astenuti, il Decreto sicurezza bis è ormai legge. Hanno votato a favore Lega e Movimento 5 stelle. Si sono invece astenuti Fratelli d’Italia e Forza Italia, favorevoli al decreto ma contrari alla fiducia al governo. Dei 18 articoli del dl, i primi cinque riguardano immigrazione e soccorso in…
Commenti

L’uomo moderno di Marcuse: servo magistrale nella “società opulenta”

Era il 1964 quando Herbert Marcuse pubblica L’uomo a una dimensione, racchiudendovi l’essenza di un’epoca che trasformandosi cancellava i tratti salienti del pensiero critico. Un’epoca che deformava l’eros dell’uomo e la sua capacità di immaginare una civiltà alternativa rispetto a quella assoggettata alla ferrea industrializzazione e di sovvertire i tempi alienanti della produzione. Marcuse parte interrogandosi sulle sorti di un’umanità…
Commenti

Adorno: l’inganno dell’Illuminismo nel mito del progresso

Con l’“autodistruzione dell’illuminismo” Adorno denuncia non solo la crisi del pensiero critico e individuale, ma si spinge oltre, arrivando a dimostrare come un sistema razionale possa farsi autarchico, ripiegandosi su se stesso fino all’autodistruzione. Adorno arriva a parlare di industria culturale. Qui il pensiero stesso finisce per ridursi a merce. È in questa prospettiva che la riflessione critica perde anzitutto…
Commenti
Pagina 4 di 30« Prima...23456...102030...Ultima »