Il melodramma del baccala’: storie post-diluviane sugli uomini asciutti

Sono ossessionati dai telefoni, fissano appuntamenti di lavoro sul web, comunicano con strani segni, come questo 🙂 , amano lo sport ma stanno sempre fermi davanti alle televisioni, per fare audience farebbero qualsiasi cosa: sono gli uomini asciutti.

Dal lontano 2912 è giunto nelle nostre mani un libro che testimonia com’era il mondo prima di un diluvio che nell’estate del 2012 inondò completamente la Terra. Avete capito bene, il mondo non è sempre stato così come lo vediamo oggi.

Scritto da un uomo che si definisce “bagnato”, ma che non sembra accusare i problemi dati dall’umidità, il melodramma del baccalà è un’acuta ricostruzione del mondo d’inizio secondo millennio. Dai fondali del mare di tanto in tanto venivano pescati strani oggetti che stimolavano la fantasia su quale fosse stata la vita di chi viveva sulla terra ferma. Gli stessi oggetti che fino ad oggi credevamo caduti dal cielo, provenienti da civiltà aliene.

Gli uomini bagnati erano così giunti a conoscenza di cose inimmaginabili come le vacanze intelligenti, le arti culinarie dei politici “magnoni”, le password dei computer (scatole in grado di riprodurre la realtà in modo virtuale), la vita dei pendolari e strani riferimenti ad un lembo di terra che forse potrebbe ancor oggi esistere: Napoli.

Proprio così dal diluvio sembra essersi salvata una città, di una nazione che si chiamava Italia. L’autore di questo libro la vide con i suoi stessi occhi e lì vi trovò la prova dell’esistenza dei nostri antenati: la famiglia Donnarumma. Una testimonianza questa che potrebbe sconvolgere quanto scritto sui papiri di alghe su cui abbiamo studiato finora: non ci fu nessun miracolo a salvare i nostri avi.

Quello di cui vi stiamo parlando è un libro da non perdere e che da qui ai prossimi anni potrebbe cambiare radicalmente il nostro concetto di storia.

Nel frattempo per saperne di più non basta far altro che fare come l’autore del melodramma del baccalà: forse è arrivato il momento di andare a curiosare nuovamente negli abissi e indagare di meno la volta celeste.

 

INFO:

Il Melodramma del Baccalà… e altre storie pescate dal Diluvio

di Giovanni Ruggiero

Diana Edizioni
Pagine: 160 
Prezzo di copertina: € 12,00
www.dianaedizioni.com
[email protected]

 

Esclusiva di Enrico Ferdinandi 
redattore presso “The Trout Post”

25 febbraio 3912

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook