Angela Grazia Arcuri
Angela Grazia Arcuri

Biografia

Nata a Roma quando ancora non esisteva in Italia l’universo web, conta un’attività giornalistica di lungo corso. Muove i primi passi presso l’ufficio stampa di una Confederazione di categoria, ma sua vera vocazione è la critica di costume. Da un’iniziale pubblicazione sul foglio satirico romano “Il Travaso delle Idee” e un primo premio letterario da “Il Pungolo” di Napoli, comincia a collaborare con alcuni quotidiani e periodici del centro-sud. Segnalata come giovane emergente al Premio Giornalistico Fiuggi, segue l’iscrizione all’Unione Stampa Turistica Italiana, specializzandosi in turismo, moda, arte e costume. Si iscrive all’Albo Giornalisti Pubblicisti. Consegue il terzo premio giornalistico INAIL. Nel contempo, si dedica alla novellistica con pubblicazioni su “Grazia” e “Donna Moderna” ed altri settimanali femminili milanesi e romani. Nel 2009 inizia l’avventura del web con 2duerighe, allora vivo il fondatore Leonardo Echeoni, fino alla nuova direzione con pezzi di satira politica e attualità varia nella rubrica “Sparolando – opinioni, costume e società”. Ama i giovani e scrive per i giovani, dai quali impara il “nuovo” ed ai quali dispensa qualche pillola di saggezza di una persona che non è mai stata saggia.

Articoli

Anglicismi e neologismi: gli “ismi” dell’era tecnologica

Una ventina di anni fa in visita a Stoccolma, quale non fu la nostra sorpresa nel constatare che tutti, giovani e vecchi, erano in grado di parlare speditamente la lingua inglese facilitando in tal modo i nostri approcci comunicativi. Ci dissero, infatti, che la lingua di Albione era stata introdotta nelle scuole dei Paesi baltici fin dalle classi primarie e che,…
Commenti

Tasse iugulatorie e negozi innegoziabili

Nella marea di allettanti realtà cosiddette aumentate, eccoci allo scontro con ben altre realtà non create artificialmente ma che ritroviamo un po’ più dabbasso non appena mettiamo il naso fuori casa. E già. Quelli di cui si parla nel titolo non sono negozi giuridici ma semplicemente le “botteghe” sotto casa nostra che, a spron battuto, stanno chiudendo le saracinesche l’una…
Commenti

Teatrino Italia: i due Matteo…a volte tornano

Ultima scena madre del nostro teatrino politico. Aggrappato alla tenda del palcoscenico italiano, nella posa da primadonna da film-muto, ecco il Matteo 2.0 procedere al fatidico strappo che gli permetterà di ritrovare la “serenità” perduta (ma non si sa quanto da noi ritrovata). C’è chi parla di strappo storico. La parola è un po’ grossa. Matteo Renzi lascia il PD…
Commenti

Italia: metamorfosi di fine estate, si esce dalla porta per rientrare dalla finestra.

Li abbiamo visti tutti alle consultazioni quirinalizie sfilare in passerella davanti a quella porta presidenziale rimessa a nuovo per l’occasione. Li abbiamo visti tutti e tutti li rivedremo. Belli, abbronzati, crociati senza scudo, né spada né destriero, alla cerca di un assetto democratico di cui s’è perso da tempo l’odore. Nella sfinitezza di un’estate torrida, non ci è sfuggita una…
Commenti

Agosto, Stato mio non ti conosco

Eh, sì.  Al di là delle pesanti anomalie climatiche provocate dal surriscaldamento globale, i mesi di luglio e agosto, secondo le saggezze proverbiali, sembrano da sempre essere mesi divisivi per certi “colloqui” intimi. Fatte le eccezioni del caso sulle quali non stiamo a dilungarci, così come in una coppia tale sembra essere in questo momento il rapporto cittadino-Stato. Le ultime…
Commenti
Pagina 1 di 4912345...102030...Ultima »