“13 Donne a Tavola”: quando cucina e scrittura si incontrano

“13 Donne a Tavola”: quando cucina e scrittura si incontrano

 copertine-2Una manciata di creatività, un pizzico di ironia e immaginazione quanto basta. Questi i principali ingredienti di “13 Donne a Tavola”, la nuova raccolta di romanzi pubblicata da Fefè Editore. Il progetto nasce dal laboratorio di scrittura creativa Sapori Letterari, condotto da Loredana Limone. Il libro è composto dai racconti delle sei scrittrici esordienti più meritevoli, accompagnate da altrettante autrici già note che svolgono il ruolo di “madrine”. Perciò, in tutto si trovano dodici racconti, ognuno corredato da una ricetta, e per ultimo il racconto della Limone, ormai nota grazie ai best seller “Borgo Propizio” e il sequel “E le stelle non stanno a guardare”.

I racconti sono tra loro autonomi, ma tutti legati dal fil rouge che percorre ogni pagina: il cibo. “13 Donne a Tavola” è uno strumento per prendere coscienza di quanto l’alimentazione attraversi molteplici aspetti del nostro vivere quotidiano. Si parla di cibo che non nutre solo il corpo, ma anche l’anima: cibo che scaccia i pensieri tristi o che fa riemergere ricordi felici.

Non a caso, nel libro troviamo spesso il binomio cibo-amore, sia come arma di seduzione sia come veicolo per comunicare il proprio affetto. Tuttavia, non tutti i racconti risultano teneri e delicati e alcuni spiccano per il taglio noir delle loro storie. Il cibo si fa complice di terribili misfatti, aiuta ad eliminare cadaveri o diventa mezzo di stregoneria. Veri e propri racconti dell’orrore indagano le sfumature più oscure che il cibo può assumere.
Come è chiaro dal titolo, le donne sono protagoniste di questa raccolta. Non solo perché si tratta di un gruppo di autrici tutto al femminile, ma anche perché parte del ricavato dalla vendita del libro sarà devoluto all’associazione CADOM (Centro aiuto donne maltrattate).

Il tema centrale resta comunque lo stretto legame tra cibo e scrittura: “scrivere è come cucinare” e spesso bisogna seguire più l’istinto che i ricettari. La scommessa di “13 Donne a Tavola” è unire i due mondi, quello letterario e quello culinario, per dare vita ad un prodotto inedito.

Sofia Muschio
27 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook