21:31 – mi sento morire – di Giuseppe L. Bonifati

21:31 – mi sento morire – di Giuseppe L. Bonifati

mi-sento-morire_large21:31 – mi sento morire – è il titolo dell’ultima raccolta di poesie di Giuseppe L. Bonifati. Il libro è pubblicato dalla Lietocolle, ed è ora in fase di lancio con un ricevimento organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura presso Husets Teater, Martedì 4 febbraio alle 17 | Copenaghen (Danimarca).

Giuseppe L. Bonifati. Classe 1985. Artista poliedrico ed instancabile viaggiatore.Vive tra Italia e Danimarca. È Direttore Artistico dell’ensemble “Divano Occidentale Orientale”, per il quale ha scritto e diretto gli spettacoli: Ammaliata 2010, Cala ‘a Saudage 2011, Pepè El Bastardo Impaziente e Innamorato 2011, Maiden in Costa Rica 2012, L’Ultimo Colpo 2014 e concepito le performances devodirtiunacosa 2012, qui-es-tu? Tu me tues e The Judgement 2014.

Tra i diversi riconoscimenti in ambito artistico ha ricevuto nel 2006 il Microfono di Cristallo “Umberto Benedetto” dalla RAI, il Premio “Alessandro Fersen” per la Drammaturgia ed è stato scelto nel 2011 tra i Giovani Talenti Nazionali dal Ministero della Gioventù. Per la poesia ha pubblicato l’opera prima Ritratto all’Ombra 2004.

Questa una delle poesie della raccolta:
da Nausìca
L’acqua scroscia nella fontana./Voci sparse di gente in uscita/la sommergono./Io venuta a galla/ritorno alla fonte a bere l’acqua/che scroscia./In questa fontana/divengo triste: essere
donna o puttana/è la stessa cosa per un/liquido che scorre./Ma io non temo./Anche un solo giorno mi basta per rinascere./Anche una sola notte/stretta nel lago/alla roccia di una fontana/di paese. (…)


Traduzione Danese di  Rie Boberg

Redazione
2 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook