Voci lontane, voci sorelle + voci a fronte: A FIRENZE UNA RASSEGNA SULLA POESIA E SULLA TRADUZIONE DELLA POESIA

di Piergiorgio Viti

“Tradurre è tradire” diceva Fortini. Proprio sul difficile tema della traduzione, Firenze offre agli interessati gli ultimi appuntamenti della IX rassegna “Voci lontane, voci sorelle + voci a fronte” che ha preso il via lo scorso 21 giugno e che chiuderà i battenti il 6 luglio. Giovedì 30 giugno alle ore 16,30 tavola rotonda presso la Biblioteca delle Oblate del capolouogo toscano sul tema “Tradursi, tradurre, essere tradotti” con la partecipazione, tra gli altri, dei poeti Mariella Mehr, Franco Loi e Alberto Nessi. Alle ore 21 dello stesso giorno presso Altana “Una fossa nell’aria” lettura scenica musicata a cura di Anna Ruchat con testi di vari artisti, tra i quali Paul Celan, Primo Levi, Osip Mandelstam.

Venerdì 1 luglio a Villa Morghen con inizio alle ore 21 “Di verso in verso: il poeta e il traduttore” con Franco Loi, Mariella Mehr e Alberto Messi che leggeranno insieme alle traduttrici Elsbeth Gut Bozzetti, Anna Ruchat e Maja Pflug. Martedì 5 luglio presso la Biblioteca delle Oblate, Altana, sempre alle ore 21, lettura collettiva di poesie. Appuntamento finale mercoledì 6 luglio alle ore 21 sempre alla Biblioteca delle Oblate “Dino, Dioniso teppista” testi di Dino Campana musicati dal Cafè Chantant. Per maggiori informazioni: 340 729 9621 / 334 319 8636.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook