Audiobooks on air: l’arte di saper leggere i romanzi

Audiobooks on air: l’arte di saper leggere i romanzi
https://plus.google.com/110443992619514968975

Le chiamano le fasi della vita. Sono quei momenti in cui avviene un cambiamento, più o meno grande o piccolo che sia, in cui può anche succedere che lo stesso non si percepisca in maniera così forte e chiara, eppure c’è stato e ci è passato proprio sotto al nostro naso.

Quando si arriva in quella fase in cui gli impegni quotidiani, il lavoro, la gestione di una casa propria e la famiglia ti travolgono (nel bene e nel male, ca va san dir), inevitabilmente le passioni, gli hobby o anche più semplicemente quei momenti soltanto nostri vengono messi da parte, sacrificati e stretti in un cassetto.

Per gli amanti della lettura questo capita sempre più di frequente, perché per leggere ci vuole calma e tranquillità (andate a dirlo a quelli che si schiacciano in un angolino sul pullman o sulla metro per godersi anche solo tre pagine del loro libro) e soprattutto, è necessario avere le mani libere. Almeno, per non parlare della mente magari sgombra da qualsiasi magagna che nella giornata è riuscita a far corrugare la fronte anche ai più sorridenti.

Il mercato del libro si sta affossando sempre di più, ma per fortuna c’è ancora chi ci crede e non si tratta di quei matusalemme che si schierano fortemente contro ogni forma di tecnologia, bensì dei più giovani che riescono invece a coniugare le meraviglie del presente con il gusto per il passato.

Con questo spirito è nata la Casanova & Loreti audiobooks: creata nel 2017 da un’idea di Lorenzo Loreti (già doppiatore e speaker di professione) e Filippo T. Casanova, compositore di colonne sonore, i quali hanno dato vita ad un progetto ambizioso e quanto mai innovativo, proprio per venire incontro non soltanto ai giovani autori emergenti, ma anche a chi sta scoprendo ora il mondo degli audiolibri.

Perché per quanto indubbiamente leggere un libro con i propri occhi stringendolo tra le mani rappresenti ancora un’emozione che non ha eguali, sentir raccontare un romanzo da chi è in grado di darne corpo e voce, si avvicina molto alla sopra citata esperienza emotiva. Quando questo poi unisce una voce capace di modularsi e farci letteralmente “cadere” dentro la storia e un accompagnamento musicale che non prevarica né fa solo da contorno al racconto, allora i brividi sulle braccia si fanno sentire immediatamente.

Oggi nel catalogo degli audiolibri 2018, mancavano indubbiamente i romanzi del Re del brivido, aka Stephen King; è anche vero che rendere le atmosfere dei suoi romanzi horror non è affatto facile, in quanto la sua scrittura ti permette di dipingere davanti al viso i personaggi, le atmosfere, i luoghi, i massacri che vi avvengono, la paura che regna sovrana.

Ebbene, Lorenzo Loreti e Filippo T. Casanova hanno fatto centro e ci sono riusciti: sul loro canale Youtube è possibile ascoltare alcuni racconti di Stephen King (“A volte ritornano”, “Camion”, “L’ultimo cavaliere”, giusto per citarne alcuni), ma soprattutto è possibile ascoltare e quindi anche rileggere in chiave nuova e moderna l’opera titanica dell’autore, ossia “It”.

Nel momento in cui inizia la prima parte del primo capitolo, gli iniziali 25 secondi sono solamente musica: sullo schermo appare il volto di Pennywise, ritratto nel famoso palloncino rosso (e non me ne vogliano gli amanti di Tim Curry, ma appoggio pienamente la scelta della nuova immagine tratta dal film uscito proprio nel 2017, decisamente più inquietante e calzante con il romanzo), e dopo poco inizia il racconto.

Soprattutto per chi lesse il romanzo ai tempi in cui uscì in libreria, ascoltare per la prima volta la voce di Pennywise che dice “Salve Georgie”, fa accapponare la pelle e riporta il lettore proprio davanti a quel tombino della città di Derry, dove tutto ebbe inizio. Piano piano si va avanti e chiaramente non si può che venire rapiti non solamente dalla storia, ma principalmente dalla voce di Lorenzo Loreti, capace di interpretare tutti i personaggi (sia maschili che femminili), di modulare ed esprimere in maniera sublime anche le emozioni che il Gruppo dei Perdenti deve affrontare. Angoscia, paura, terrore, ma anche momenti di rapida gioia sono perfettamente udibili mentre il romanzo scorre via nelle nostre orecchie e nelle nostre menti.

La lettura è fatta di sensazioni e in quanto tale va a toccare i nostri 5 sensi in maniera delicata e profonda, lasciandoci in balia proprio di quelle emozioni che spesso rimangono sopite: Lorenzo Loreti e Filippo T. Casanova, con il loro progetto e la creazione di questi audiolibri gratuitamente consultabili, sono riusciti nell’intento di portare ad un altro (e alto) livello la categoria dei libri che si possono ascoltare, così ingiustamente snobbata e criticata.

Per scoprire altri segreti sulla C&L Audiobooks, consultate il loro sito: https://audiolibroitaliano.wixsite.com/2017 e i loro canali Facebook, Youtube e Instagram.

Rebecca Cauda

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook