Il comune di Roma deve riacquistare la centrale del latte, così ha deciso il Tar

La centrale del latte venduta nel 1998 alla Cirio di Cragnotti che l’ha poi ceduta alla Parmalat di Tanzi deve essere riacquistata dal comune di Roma, è questa la decisione presa dalla seconda sezione del Tar del Lazio che ha accolto il ricorso della società “Ariete Fattoria Latte Sano” che era in gara per l’acquisto della centrale. Il comune dovrà provvedere al riacquisto entro 60 giorni e dovrà risarcire la società “Ariete Fattoria Latte Sano”  di 8 milioni di euro più interessi.

Il Tar ha anche stabilito che il comune di Roma non sarà poi obbligato a  indire una nuova gara per cedere la centrale, ma potrà scegliere autonomamente come disporne nel pubblico interesse.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook