Via Nomentana, inseguimento come nei migliori film di James Bond: due arresti

Via Nomentana, inseguimento come nei migliori film di James Bond: due arresti

james_bond_inseguimento_nomentana-276x146ROMA – L’inseguimento accaduto sabato notte in via Nomentana non ha nulla da invidiare a quelli di James Bond in ‘007’. Questa volta però non si è trattato di una messa in scena, ma di un vero e rocambolesco inseguimento alla caccia di due rapinatori che avevano “smurato” un bancomat in via Ugo Ojetti (zona Talenti).

I malviventi avevano “sradicato” il bancomat servendosi di una fune collegata ad un furgone (risultato rubato) e mentre tentavano di caricarlo in un secondo mezzo (anch’esso rubato) sono stati sorpresi da una pattuglia della polizia. I due, col volto coperto dal passamontagna, alla vista dei poliziotti hanno prontamente lasciato il “carico” a terra, sono saliti a bordo del furgone e da qui è partito il lunghissimo inseguimento – 7 km circa, da via Ugo Ojetti, passando per un lungo tratto di via Nomentana, per poi terminare in via della Cesarina. Durante la fuga uno dei rapinatori lanciava dal furgone alcuni oggetti nel tentativo di colpire le pattuglie, tra cui una mazzetta da muratore dal peso di quattro chili che gli agenti del Commissariato Fidene-Serpentara e del Reparto Volanti sono riusciti a schivare.

Dopo vari cambi di direzione e speronamenti contro le due pattuglie della Polizia, la fuga è stata interrotta. I due sono stati bloccati e identificati, un 41enne rumeno e un 40enne moldavo, e accompagnati negli uffici del commissariato.

Dagli accertamenti presso la banca dati sono emersi a loro carico diversi precedenti penali. Arrestati, i due stranieri dovranno rispondere per i reati di tentata rapina impropria e ricettazione.

di Marica Valentini

23 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook