Mercato Rionale dei Parioli, sequestri e verbali

Mercato Rionale dei Parioli, sequestri e verbali

 pescemercatoROMA – Per la Capitale non sono una novità gli scandali legati alla scoperta di pesce andato a male e non rintracciabile. Nella giornata di ieri i controlli da parte degli uomini della Capitaneria di Porto di Roma-Fiumicino sono toccati al Mercato Rionale dei Parioli – e qui sono finiti con un maxi sequestro – per poi continuare nei vari ristoranti etnici di viale Regina Margherita, al fine di controllare la corretta commercializzazione di prodotti ittici.

In particolare nel mercato rionale dei Parioli il bilancio dei controlli delle squadre di polizia marittima è stato molto negativo. Pesce scaduto (un centinaio di chilogrammi), celle frigo con promiscuità di prodotti alimentari (sia pesce che carne) hanno reso immediato il sequestro dei prodotti e la firma di due verbali amministrativi per un totale di 7.500 euro anche per la mancanza di rintracciabilità su molti prodotti ittici.

 E pensare che i controlli erano partiti ‘solo’ per verificare la presenza obbligatoria delle informazioni sui vari prodotti che i commercianti in generale e le pescherie devono dare al consumatore finale.

Marica Valentini
19 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook