Pomeriggi Touring, a Viterbo si riflette sulla donna: gli effetti della Prima Guerra mondiale sull’emancipazione femminile

Pomeriggi Touring, a Viterbo si riflette sulla donna: gli effetti della Prima Guerra mondiale sull’emancipazione femminile

 donne_lavoro_nei_campi_guerra_mondialeVITERBO — Il processo di emancipazione femminile è un cammino tortuoso che affonda le sue radici in più o meno espliciti momenti della storia. Nascosta negli angoli del mutamento sociale, l’innovazione del ruolo della donna, tanto nel suo percepire se stessa quanto nell’essere intesa dagli altri, si è articolato in una progressiva aggregazione di tasselli, conquiste e continui aggiustamenti.

Nel tracciare tale evoluzione, non può essere trascurata l’analisi degli effetti della Prima Guerra mondiale sulle strutture sociali in cui la donna era ed è inserita.
Il Gruppo Consolare Touring di Viterbo si propone proprio di approfondire l’argomento attraverso l’appuntamento di martedì 24 marzo. Presso la Sala dei Cavalieri di Malta in Piazza Verdi, infatti, si terrà una conferenza dedicata al tema a partire dalle ore 17.
L’ingresso è libero ed offre a tutti l’occasione di assumere maggior consapevolezza riguardo questo fondamentale passaggio storico, con tutte le implicazioni in esso ascritte, che ancora oggi rivelano il loro contributo nella modernità femminile.

Nelle parole della relatrice Rosanna De Marchi: “Nel corso dell’incontro grazie anche all’apporto di numerosi documenti storici che saranno proposti, emergerà, in maniera importante, il ruolo decisivo delle donne durante il primo conflitto mondiale. Con gli uomini al fronte saranno le figure femminili ad occupare gran parte dei ruoli precedentemente ricoperti da padri, fratelli o mariti.”

Emergeranno dunque nel corso dell’evento i passaggi del processo di messa a fuoco dell’identità della donna, sradicata da una concezione sedimentata ma limitante e proiettata verso una realtà nuova, inesplorata poiché precedentemente interdetta.
Nel “calarsi nei panni degli uomini”, le donne, le portatrici carniche, le casalinghe, le giovani, hanno spogliato loro stesse delle definizioni del passato e hanno combattuto per ridefinire i termini che le individuavano.

I “Pomeriggi Touring” prestano il loro spazio e il loro tempo ad una riflessione che, alla luce delle continue rivendicazioni, non si può in alcun modo considerare obsoleta.

Per informazioni:

VINCENZO CENITI -Gruppo consolare di Viterbo del Touring Club
[email protected] – cell. 334.7579879

CARLA PEPPONI – Delegata Fidapa Sezione di Viterbo
[email protected] – cell. 347.5232892

Francesca Aliperta
10 marzo 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook