Sfrattato scrive lettera al Presidente Mattarella

Sfrattato scrive lettera al Presidente Mattarella

sfrattiIl sessantenne romano, si rivolge al Quirinale. Costretto a chiudere la sua impresa non ha, però, i soldi per chiudere la partita iva. Senza pensione non può pagare l’affitto

È in corso in via Argentina Altobelli 30, nei pressi dell’incrocio fra via Prenestina e via Collatina, il picchetto anti-sfratto annunciato dall’associazione di lotta per la casa Action – Diritti in Movimento, primo di altri due analoghi appuntamenti sul tema previsti per domani e dopodomani. L’interessato è Antonino Zagari, 60enne romano che abita nello stabile di Via Altobelli da più di 20 anni. AZ.da diversi mesi non riesce a pagare l’affitto. Costretto a chiudere la sua impresa oramai travolta dalla crisi il signor Antonino è stato costretto a tirar giù le serrande mandando a casa non solo la sua famiglia ma anche quelle a cui dava lavoro.

Oggi l’ufficiale giudiziario si è presentato in via Altobelli assieme alle forze dell’ordine. Ad attenderlo c’era il signor Antonino e un picchetto anti sfratto organizzato dal movimento Action a cui hanno aderito alcuni attivisti e rappresentanti di Sel. Un presidio con circa un centinaio di persone capeggiato da Andrea Alzetta, tra i leader del movimento e già consigliere capitolino.

Il Signor Zagari non si ferma. Sfrattato, quindi, per morosità incolpevole perché ha incontrato gravi difficoltà economiche  l’uomo, ha scritto una lettera al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che dovrebbe essere consegnata a quest’ultimo dal capogruppo di Sel alla Camera Arturo Scotto  nel corso dell’incontro in programma in giornata. “Spero che il Presidente prenda parola sull’argomento. Ci vuole subito la proroga del blocco degli sfratti per le categorie protette e forme di tutela per quelli per morosità incolpevole”. Così l’attivista dell’associazione Action, Andrea Alzetta.

L’emergenza sfratti che sta mettendo in ginocchio Roma vola, dunque, dalla periferia della città al Quirinale, in attesa che venga abbattuto quel muro che rende sorde le istituzioni di fronte a casi come quello del signor Antonino.

Nel frattempo mercoledì 18 febbraio alle ore 17,30 Sinistra Ecologia e Libertà Roma ha organizzato  una fiaccolata sotto la Prefettura, in piazza SS. Apostoli, per chiedere il blocco degli sfratti. Ci sarà anche il capogruppo in Campidoglio Gianluca Peciola.

Jessica Zecchinato

17 febbraio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook