“Cantieri Contemporanei”, rassegna di drammaturgia contemporanea al Teatro Due Roma

“Cantieri Contemporanei”, rassegna di drammaturgia contemporanea al Teatro Due Roma

“Cantieri-Contemporanei”Con il patrocinio dell’Accademia nazionale d’arte drammatica “Silvio D’Amico”, “Cantieri Contemporanei” è una rassegna che propone la messinscena di quattro spettacoli degli ex allievi diplomati all’accademia: autori, registi e attori emergenti con testi inediti e ri-elaborazioni della drammaturgia tradizionale e contemporanea internazionale. Tutti progetti artistici nati “..in maniera spontanea dalla inevitabile unione tra le forze e la volontà che spinge a creare insieme, dall’entusiasmo, da una chiacchierata, da un gioco, da un sogno, dalla comune esigenza di condividere col pubblico..”.

La collaborazione con l’Accademia nasce, infatti, proprio dal desiderio e dall’esigenza di creare un ponte sempre più saldo tra formazione artistica e inserimento nel mondo del lavoro, tra attività pedagogica ed esigenza di incontrare il pubblico. È così che due istituzioni riconosciute e apprezzate sul territorio romano e nazionale per la loro pluridecennale attività di formazione e didattica, il Teatro Due Roma e l’Accademia nazionale d’arte drammatica, sposeranno il progetto patrocinando l’iniziativa promozionale. Dall’8 al 25 gennaio il palcoscenico del Teatro Roma Due, teatro stabile d’essai affidato alla direzione artistica di Marco Lucchesi e da 30 anni cantiere di formazione, produzione culturale, innovazione e promozione delle creatività emergenti, ospita quattro importanti progetti: l’ 8 e 9 gennaio debutterà “Un signore in vestaglia domani si sveglierà presto”. Scritto e diretto da Massimo Odierna e con Luca Mascolo, Vincenzo D’Amato, Alessandro Meringolo, Sara Putignano, Viviana Altieri, Massimo Odierna e Mariasilvia Greco, lo spettacolo è il ritratto di un’inquietudine generazionale e della sua leggerezza al confronto di grandi temi come l’amore, la morte e il sesso. Una storia “drammaturgicamente” inconclusa, come spesso è inconcludente, ma a tratti affascinante, l’essere giovani.

Dal 10 al 14, per la regia di Francesca Caprioli, Gabriele Anagni, Simone Borrelli, Laurence Mazzoni, Eleonora Pace, Paola Senatore e Flavio Francucci, porteranno in scena “Das Schloss” di F. Kafka. Un uomo che cerca disperatamente di capire le catene che lo legano ad un sistema che non comprende. Un sistema che lo guarda e non lo riguarda, che è fatto di immagini e non immagina, che produce segreti fatti di carta e uomini di ferro. “È la vita che è diventata servizio, o è il servizio che è diventato la vita?”.

Dal 15 al 20 gennaio, per la regia di Emiliano Russo e con Flaminia Cuzzoli e Ottavia Orticello, “Assolutamente deliziose” narra la storia di due donne cresciute insieme che si rincontrano dopo molto tempo. Ricordi di infanzia, delle prime esperienze sessuali, di vecchi rancori. Un ti odio e un ti amo senza esclusioni di colpi.

Di Giulio Maria Corso e diretto e interpretato da Roberta Azzarone, Michele Lisi, Carlotta Mangione, Valerio D’Amore e Carmine Fabbricatore, “Julien Zoluà” debutta dal 21 al 25 gennaio. Premio SIAE NUOVA DRAMMATURGIA UNDER35, il protagonista della storia è Leone che, all’ora del tè, invita il suo servitore Julien a parlare da amico tra favole e sogni. Il matrimonio di Leone e Isabelle è alle strette, sarà il marito con le sue azioni a creare una spaccatura decisiva al triangolo.

INFO:
Teatro Due Roma stabile d’essai
Vicolo dei due Macelli, 37 (metro Piazza di Spagna)
Per info e prenotazioni tel. 06/6788..2590 – fax 06/6793.349
ORARIO SPETTACOLI: Lunedì-Sabato alle ore 21.00 / Domenica ore 18.00

Indirizzo email: www.teatrodueroma.it

Eleonora La Rocca
8 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook