Ancora violenza a Roma: rissa all’Esquilino

Ancora violenza a Roma: rissa all’Esquilino

stazione_di_roma_termini-notte_1_original-2E’ accaduto intorno all‘1.30 della notte del 14 ottobre, nella zone della Stazione Termini, l’Esquilino. Una rissa che ha dell’incredibile per la violenza con cui uno degli uomini coinvolti si è scagliato contro l’altro.

Stiamo parlando di un quarantasettenne peruviano che è stato indicato come l’artefice dell’aggressione. Il tutto si è svolto in un bar di Via Giolitti, sotto gli occhi increduli dei testimoni, che hanno subito chiamato il 113. Gli agenti del Commissariato sono tempestivamente intervenuti frenando una situazione che stava prendendo una piega davvero macabra.

L’uomo si è infatti avventato su un italiano di 35 anni con una violenza inaudita, strappandogli l’orecchio destro a morsi, recuperato poi dagli agenti e fortunatamente rimesso al suo posto al termine di un intervento chirurgico molto delicato.

Ad aggravare la situazione già di per sé preoccupante, c’è stato l’intervento di una donna che ha tentato di aggredire le forze competenti per liberare il suo amico, ma che è stata fermata e sarà costretta a rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Per il peruviano fautore dell’attacco, invece, è scattato chiaramente l’arresto per lesioni personali gravi.

La vicenda ha, come si può ben capire, scosso le persone presenti nel bar nonché quelle coinvolte e lascia interdetti per una simile ira, che ancora non possiamo dire da cosa sia stata suscitata.

Francesca Aliperta

15 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook