Via Margutta apre al solidale

Dal 15 al 18  dicembre c’è festa in Via Margutta. Col Natale alle porte, i cavalletti   si impadroniscono della storica strada  come di consueto. Ma, come suggerisce il significato del Natale, l’esposizione  rivestirà  anche uno scopo di solidarietà. Infatti, i Cento Pittori dell’Associazione di Via Margutta  aderiranno al progetto dell’Unione Italiana dei Ciechi per ottenere fondi attraverso la raccolta di tele e sculture, alla quale  seguirà  un’asta di beneficenza in programma con l’inizio dell’anno nuovo.

I lavori stessi saranno poi illustrati in un  Catalogo  messo successivamente in vendita.
   Quello della solidarietà  è uno degli scopi ineludibili  dell’Associazione, che da anni  si  sta adoperando  per  affiancare gli sforzi delle Missioni  in aiuto delle popolazioni  più bisognose del terzo mondo, in Africa centrale, in Asia, in Sudamerica, per l’integrazione razziale, per i disabili, gli indigenti, gli artisti  che versano in condizioni di precarietà economica.
   “Oggi – ha detto  Alberto Vespaziani Presidente dell’Associazione  Cento Pittorisi tende a vivere il Natale all’insegna della frenesia e del consumismo, fingendo troppo spesso che non esistano tutte quelle situazioni di difficoltà o disagio.  Il gesto di solidarietà che gli artisti di Via Margutta hanno compiuto è doppiamente prezioso, in quanto dimostra che fare qualcosa per alleviare la sofferenza di chi è meno fortunato non giova solo a lui, ma dona un senso più autentico e umano anche al Natale di chi lo compie”.
   Donare è infatti una gioia. E gioiosa sarà la manifestazione del Natale di Via Margutta, ove alle luci e ai colori delle 3000 opere esposte si aggiungerà, nel giorno di chiusura,  un  festoso brindisi collettivo… con tanto spumante e dolci natalizi.

Via Margutta – 15-18 dicembre
orario 10.00-21.00  ingresso libero

di Angela Grazia Arcuri

12 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook