Tornano i Legnanesi al Sistina con “LA SCALA È MOBILE”

Tornano i Legnanesi al Sistina con “LA SCALA È MOBILE”

Un unica serata evento il 18 marzo e tante risate contro la crisi con la famiglia Colombo

ILegnanesi-AeroportoCome consueto il successo di questa compagnia è inarrestabile e in questo inizio di 2014 il loro spettacolo ha avuto un’affluenza di pubblico incredibile, con quasi 50.000 spettatori solo a Milano, registrando sold-out in tutte le piazze.
Ora dopo la strabiliante esperienza della passata stagione con il pubblico romano, che in piedi li ha applauditi gradendo la loro esilarante comicità, I Legnanesi tornano al Sistina per una serata-evento il 18 marzo, pronti a conquistare anche quest’anno gli spettatori della Capitale e regalare risate su risate con le nuove irresistibili avventure della famiglia Colombo.
“Basta, non ce la facciamo più, ormai da anni la crisi ci attanaglia – si sfoga la Teresa – e sulle coste Albanesi sono già stati avvistati i primi gommoni carichi di Italiani!”
E’ questo l’incipit della storia narrata da I Legnanesi in questo spettacolo, che anche a
nche questa volta i tre strepitosi protagonisti (Antonio Provasio-Teresa, Enrico Dalceri-Mabilia e Luigi Campisi-Giovanni) faranno partire dal Cortile.
ILegnanesi-la-scala-mobile
Sulla prima scena  ritroviamo le donne intente a chiudere le case perché in procinto di emigrare, per trovare fortuna in America.
L’avventura, vede come protagonisti di primo piano la famiglia Colombo: La Teresa, La Mabilia e Il Giovanni, che a causa della continua crisi, decidono di lasciare l’Italia e si muovono verso l’ aeroporto della Malpensa, da dove la famiglia Colombo e le donne del cortile pensano di partire alla conquista dell’America.
Da qui si snoda tutta la vicenda, che si svolge tra check-in, boarding pass e scale mobili con divertentissime gag che faranno sbellicare dalle risate.
Alla fine partiranno, ma non tutti, verso l’agognata America, in cerca di occasioni lavoro per ricostruire una nuova vita.
Ben presto però saranno costretti a ricredersi e scopriranno che poi in fondo l’ “America” la si può trovare anche in Italia. Ed è questa la morale della storia che la compagnia de I Legnanesi vuole trasmettere divertendo e divertendosi, perchè per superare le difficoltà quotidiane della vita è necessario stare uniti gli uni gli altri.
La famiglia Colombo insieme alle altre donne del cortile, si ritroveranno ancora in Italia, perchè tutti sono rientrati da oltreoceano, senza che la situazione sia migliorata, anzi più squattrinati di prima e costretti ad affrontare l’esaurimento nervoso di Mabilia, che ha una crisi d’identità e credendosi Liz Taylor, recita Cleopatra, viene quindi ricoverata in un ospedale psichiatrico per curarsi e ritrovare la memoria, daranno luogo ad una divertente e pungente comicità tra imprevedibili situazioni grottesche,
con riferimenti sempre attuali al costume e alla politica nazionale.
ILegnanesi-barclaysLo spettacolo è un tripudio di colori, sia nelle scene che nei costumi tutti
disegnati dallo stesso Enrico Dalceri (La Mabilia), e gli spettatori rimangono affascinati.
Parte integrante dello spettacolo sono i balletti dove non mancheranno spazi per omaggi musicali al grande Modugno con “Volare” e poi agli indimenticabili musical come “New York New York” o “Hello Dolly”, e perfino Strauss. La Mabilia diventerà una star di prima grandezza con costumi sfavillanti e mozzafiato che accenderanno la fantasia sulla scia dei ricordi di Hollywood, e Broadway. Un omaggio perfino a Walter Chiari con il famoso sketch del Sarchiapone.
Gli intermezzi musicali, rendono lo spettacolo ricco come un musical, impreziosito dalla musica live dell’orchestra di sette elementi diretta dal Maestro Arnaldo Ciato, che insieme a Enrico Dalceri firma le musiche,
Di grande effetto le performance in scena di uno stuolo di dieci scatenati boys impegnati nel realizzare le stupende coreografie di Sofia Fusco, dove la Mabilia primeggia con i suoi favolosi, pomposi e scintillanti costumi, dando un aspetto determinante dell’intero spettacolo.

ILegnanesi-CompagniaLa compagnia de I Legnanesi dal 1949 rappresenta la tradizione teatrale italiana, la cultura popolare e raccontare, nello stesso tempo, storie di tutti i giorni attraverso una comicità pulita, dedicata alla gente comune, nel singolare “italiandialetto”, un mix di italiano e dialetto lombardo che ne costituisce una delle cifre più caratteristiche, che li fanno apprezzare anche fuori dal proprio territori
o, in Italia e anche all’estero, visto che ha sdoganato nella vicina Svizzera, dove la Teresa ha scoperto di avere una cugina, La Palmira, personaggio di un’omologa compagnia ticinese.
Anche questa volta i tre strepitosi protagonisti (Antonio Provasio-Teresa, Enrico Dalceri-Mabilia e Luigi Campisi-Giovanni) racconteranno le loro vicende quotidiane, universali, semplici ma profonde allo stesso tempo, con quella vìs comica che li contraddistingue e li rende così amati dal pubblico.

Redazione Spettacolo
4 marzo 2014

INFO:
Teatro IL Sistina Via Sistina, Roma Tel. 06 420071
Unica data martedì 18 marzo 2014 ore 21
BIGLIETTI:
Poltronissima € 33
Poltrona e I galleria € 27.50
II e III galleria € 22
Orari Botteghino: dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 19.00; domenica dalle 11.00 alle 19.00
www.ticketone.it – www.boxtickets.it

  • Call Center TicketOne 892.101 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 20.00 e il sabato dalle 9.00 alle 17.30)
  • Pronto Pagine Gialle 89.24.24 (attivo 24 ore su 24)
  • 892.412 il Trovatutto di Telecom Italia (attivo 24 ore su 24)

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook