Tbc al Gemelli: 109 casi, 8,6% sul totale dei controlli

di Mauro Valenzi

Continuano i controlli all’ospedale Gemelli di Roma. Dopo aver effettuato altri controlli sui nati al policlinico tra gennaio e luglio sono emersi altri 13 neonati positivi al test per la tbc. Saliamo così a 109 pazienti positivi su un campione esaminato di 1266, una media fin troppo alta pari al 8,6% dei casi. Ricordiamo ai lettori di 2Duerighe di Roma che più volte ci hanno contattato per mail che essere positivi al test non vuol dire esser ammalati di tbc, difatti finora nessun neonato risultato positivo è risultato malato e l’Unità di coordinamento regionale ha comunicato che su tutti i pazienti in questione è stato avviata la profilassi prevista dal protocollo di avvenuto contatto con il bacillo.

Nel frattempo la Regione Lazio dovrà depositare al Tar del Lazio tutti gli atti relativi all’inchiesta sul contagio come previsto dopo l’audizione (proprio al Tar) dei legali del Codacons contro la composizione della Commissione d’indagine nominata dal Governatore del Lazio, Renata Polverini. La Condacons è l’associazione dei consumatori che per prima ha messo in risalto la gravità della vicenda, nell’audizione l’associazione ha evidenziato come la commissione nominata dalla Polverini non è prevista alcuna rappresentanza degli utenti.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook