Tibur super BOOM: The winner is … Red Rush, ma anche Dorsum Cloos …

Il concorso musicale Tibur Super BOOM che noi di 2duerighe abbiamo deciso di seguire si è appena concluso. Dopo mesi di selezioni da 18 Band sono rimaste in 4 a contendersi il premio della prima edizione del Tibur Super BOOM music fest  e a spuntarla sono stati i Red Rush. Noi c’eravamo non solo con il nostro giurato Dario Paulizzi che ha assegnato il premio della critica 2duerighe ai Dorsum Cloos ma anche con qualche nostro giornalista sparso tra il pubblico e dobbiamo dire che siamo stati tutti concordi nell’apprezzare il livello di questa manifestazione, sia per quanto riguarda l’elevata qualità delle band sia per la location, che per la serietà dell’organizzazione.

La classifica finale ha visto i Red Rush trionfare (meritatamente) a seguire i Dorsum Cloos, i Beyond the gates e a chiudere gli  Undertrain. Tutte e quattro le Band erano di alto livello, tuttavia abbiamo assistito a una sfida all’ultima nota tra i Red Rush e i Dorsum Cloos, un testa a testa che ha visto alla fine vincere il concorso i Red Rush (con i Dorsum Cloos  secondi) e il premio 2duerighe della critica i Dorsum Cloos (e i Red Rush questa volta secondi).
I nostri lettori si sono dimostrati competenti e dai voti espressi nel nostro sondaggio già avevano intuito quali sarebbero stati i due gruppi che si sarebbero contesi la vittoria.

Dobbiamo dire che siamo rimasti veramente impressionati dalla qualità musicale strabiliante dei Red Rush, quando li ascolti non puoi fare a meno di dire: “veramente notevole”, ma nello stesso momento abbiamo apprezzato l’originalità e l’empatia dei Dorsum Cloos che è l’unico gruppo ad essersi espresso in italiano.

Degni di nota sono le prestazioni del chitarrista dei Red Rush che ha fatto un assolo di chitarra veramente suggestivo trattandola come fosse un violino e del cantante dello stesso gruppo con una voce che sfidava veramente ogni tonalità, mentre per i Dorsum Cloos, ci ha colpito oltre alla solarità di tutto il gruppo, la presenza scenica e la capacità comunicativa del loro cantante Mariano Temperini, capace di arringare il pubblico (soprattutto qualche fanciulla) con la sua personalità.

Un po’ sottono gli Undertrain che forse hanno pagato lo scotto di essere i primi ad esibirsi con tutti gli oneri che questa posizione comporta, mentre hanno fatto una buona figura i Beyond the gates che si sono distinti per la loro sensibilità nel momento in cui hanno dedicato un pezzo ad un loro amico scomparso.

La competizione si è svolta con molta correttezza tra i gruppi e in una location molto bella.

Vogliamo fare ancora i complimenti all’organizzazione Tibur Super BOOM (Elisa Taffi, Vittorio Marchetti, Francesco Mattioli e il presidente dell’associazione Alessio Lazzaro )per la serietà e la competenza con cui ha portato avanti questo progetto, e sopratutto i complimenti all’assessore alle politiche culturali Riccardo Luciani e il consigliere comunale Ettore Tirrò che hanno saputo individuare, credere e sostenere un progetto di una qualità notevole, come diventa sempre più difficile incontrare. Sono queste le cose che ci fanno ben sperare. Noi di 2duerighe ci auspichiamo di sostenere il progetto anche per la prossima edizione, perché le cose fatte bene è bene sostenerle.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook