Materia, Forma e Colore, a Palazzo margutta a Roma

Materia, Forma e Colore, a Palazzo margutta a Roma

PaternaSabato 8 giugno a Roma, presso la Galleria Palazzo Margutta, in via Marguta 55, dalle ore 18.00 alle ore 22.00 sarà inaugurata la mostra “Materia, forma e colore” organizzata da “Il Mondo dell’Arte”.

Una collettiva alla quale prenderanno parte 6 artisti (5 pittori e uno scultore) che si confronteranno attraverso tecniche, stili e linguaggi differenti: Gianmaria D’Andrea (Giandanix), Tammy Duris, Maurizio Falcocchio, Gabriella Garofanom, Victoria Novack e Massimo Paterna.

Molto diversi tra loro i generi pittorici in esposizione: si passa dal figurativo impressionista al surreale minimalista, dall’Old Master’s painting techniques al mix-pouring, un’evoluzione dell’acqua pesante dei pittori nucleari degli anni ’50, e ancora al dripping, una tecnica veloce usata in passato anche da Pollock.

Tele dai colori intensi si affiancano a tele dalle tinte più tenui e sempre dal grande impatto visivo, l’astrazione pura si affianca alla scultura, contraddizioni che spingono lo spettatore in un interminabile viaggio all’interno dell’animo umano dal quale queste forme scaturiscono.

D'AndreaIn quest’esposizione – ha detto Elvino Echeoni, Presidente dell’Associazione Margutta Arte abbiamo cercato di mettere ancora più in evidenza le differenze stilistiche e tematiche di questi artisti, sia italiani che stranieri, di provenienza, non soltanto culturale, assolutamente diversa. Così facendo siamo riusciti, a mio avviso, a presentare visioni differenti della realtà da cui prendono forma lavori eterogenei ma ugualmente coinvolgenti”.

La mostra vuole essere anche un omaggio a Massimo Paterna, artista scomparso prematuramente da oltre un decennio e che nel suo fare artistico spaziava dalla figurazione classica all’astrazione pura.

La mostra si protrarrà fino al 15 giugno, e sarà visitabile  dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00 (domenica aperto tutto il giorno – lunedì mattina chiuso).  L’ingresso è gratuito.

di Redazione

6 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook