Presentato al Circolo Nautico Posillipo il libro “La Napoli che non muore.”

Presentato al Circolo Nautico Posillipo il libro “La Napoli che non muore.”

“La Napoli che non muore” è il titolo del libro scritto dal giornalista Gianfranco Bellissimo e da Costantino Maria Casilli presentato al Circolo nautico Posillipo di Napoli. All’incontro “diVino per Bacco,” a cura dell’associazione “Anche Tu” hanno partecipato il vice presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Mimmo Falco, l’architetto Gaetano Troncone, l’avvocato Paolo Piccolo, il campione mondiale di judo, Antonio Esposito, napoletano di Marano, l’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli, Alessandra Clemente, il presidente del Circolo nautico Posillipo, Bruno Caiazzo e Giosuè; il coniglio più grande o almeno fra i più lunghi del mondo, accompagnato dal suo “papa,” allevatore Gioni Di Lullo. Ha presentato la serata Gabriele Blair, sempre preciso con la sua voce inconfondibile da oratore. Alla presentazione del libro sono intervenuti anche: i Magic Brothers con le loro battute, Elena Venturi e la modella Sonia Cozzolino.

L’opera, composta da 239 pagine, racconta non solo le cose che non vanno a Napoli, ma si sofferma su personaggi ed attività di una città negata ed ipocrita, partendo dall’arte e dalla cultura che nasce nei quartieri popolari e da S. Gregorio Armeno; angolo pittoresco della città che con i suoi pastori di terracotta richiama turisti da ogni parte del mondo. Il viaggio narrativo prosegue poi tra le famose strade del centro storico e gli antichi mestieri e tradizioni legati alla lavorazione della porcellana, al mondo della gastromia e della pasticceria tipica di una Napoli cambiata nel tempo, ma che può dare ancora molto con il contributo di tutti – come sottolineato dall’assessore Clemente nel suo breve intervento.

“Non amo fare self. Non mi piace apparire, ma sono contento perchè mi sono visto circondato da amici che sono venuti spontaneamente. Questo libro, scritto con la spinta  di Costantino, mi ha permesso di incontrare molti amici, che non vedevo da tempo e conoscere tanti altri nuovi, divulgare le mie esperienze soprattutto ai giovani in questà nostra magnifica città” – ha detto Gianfranco Bellissimo ai numerosi presenti in sala.

servizio di Gigi Rubino ed  Elio Guerriero

Il coniglio più lungo tra le braccia del suo “papà” allevatore Di Lullo

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook