Premio AURUM per il Cinema e la Scrittura verso EXPO 2015

Arianna Di Tomasso
Arianna Di Tomasso

Da quest’anno e fino a tutto il 2016 il Premio AURUM per il Cinema e la Scrittura, ideato e diretto da Arianna Di Tomasso, entra a far parte delle iniziative culturali abruzzesi emergenti promosse dalla manifestazione culturale internazionale Abruzzo verso EXPO (AvE), presieduta da Marco Eugenio Di Giandomenico e organizzata dal WYLFORD Consortium di Milano.

Numerosi sono gli enti e le personalità del mondo della cultura coinvolti.
Tra le novità dell’edizione 2014 del premio, con l’obiettivo di promuovere i temi dell’EXPO 2015, c’è il concorso enogastronomico L’Oro dell’Aurum, volto alla valorizzazione del liquore Aurum, prevedendo la possibilità di partecipazione da parte di cuochi, nazionali ed internazionali, che propongono ricette contenenti uno o più ingredienti tipici del Liquore Aurum ovvero relative a piatti cui il liquore Aurum si abbina esaltandone i sapori e gli odori. La Giuria è composta da Esperti del settore: http://www.abruzzoservito.it, Domenico Sorrentino, Rodolfo Guarnieri, Lorenzo Pace e Luigi Di Fonzo.
Il Premio AURUM per il Cinema e la Scrittura, organizzato dall’Associazione Culturale San Benedetto, in collaborazione con ILLVA Saronno e il Pastificio Verrigni Antico Pastificio Rosetano, e con il patrocinio del Comune di Pescara, la Provincia di Pescara e la Regione Abruzzo, nella serata di premiazione, che si tiene domenica 7 settembre 2014, a partire dalle ore 21:00, presso l’Aurum di Pescara, piazzale Michelucci, assegna i seguenti riconoscimenti:

Arianna Di Tommaso, Gianluca Marchesani e Marco Eugenio Di Giandomenico
Arianna Di Tomasso, Gianluca Marchesani e Marco Eugenio Di Giandomenico

Premio Speciale “San Benedetto” a Marco Eugenio Di Giandomenico per il suo libro Tundurundù. Pensieri di Amore e di Bellezza. Un anno di facebook, edito dalla Marcianum Press di Venezia (2014);
Premio per la Scrittura a Donatella Di Pietrantonio per il suo libro Bella mia, edito da Elliot Edizioni di Roma (2014);
Premio per la Fotografia a Stefano Schirato, per il suo reportage One Way;
Premio per il Cinema a Rocco Papaleo, per il film Basilicata coast to coast;
Premio L’Oro dell’Aurum al cuoco la cui ricetta sarà selezionata dalla giuria.

Durante l’evento di premiazione è previsto un momento di commemorazione del grande regista Vittorio De Sica, di cui quest’anno ricorre il quarantenario della sua scomparsa. I suoi film costituiscono un pilastro fondamentale della storia del cinema italiano e mondiale, con quattro “oscar al miglior film straniero” vinti (nel 1946, per Sciuscià; nel 1948, per Ladri di biciclette; nel 1965, per Ieri, oggi, domani; nel 1972, per Il giardino dei Finzi-Contini) e una miriade di altri riconoscimenti italiani ed esteri.

Varie le performance artistiche, anche audiovisive, in scaletta per la serata, tra cui quella di Erica Abelardo, in arte EKA, con la sua SAND ART.

E’ prevista inoltre la presenza di personalità del mondo del cinema e della cultura in genere, tra cui Adriano Pintaldi, Presidente di Roma Film Festival, che premia Marco Eugenio Di Giandomenico e Rocco Papaleo.

 

Redazione Spettacolo
29 agosto 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook