Tundurundù arriva a Pescara

Tundurundù arriva a Pescara

Dopo il grande successo che sta riscuotendo, venerdì 14 marzo 2014, a Pescara, presso il Palazzo della Provincia, sala Figlia di Jorio, piazza Italia n. 30, a partire dalle ore 17:00 Marco Eugenio Di Giandomenico, la Marcianum Press di Venezia, la Fondazione Michetti di Chieti, con il patrocinio della Provincia di Pescara e della Provincia di Chieti, presentano il libro “Tundurundù”, Pensieri di amore e di bellezza, di Marco Eugenio Di Giandomenico, il libro di poesie – edito da marcianum press che vuole essere un viaggio virtuale e profondo tra i pensieri ed i ricordi dell’autore, affidati al social Face Book, dopo la dipartita della madre, come voler continuare un dialogo interrotto dalla morte sopraggiunta dopo una lunga malattia.

Marco Eugenio Di Giandomenico, scrittore e opinionista televisivo, ma anche esperto di media & entertainment, manager culturale e docente universitario in tema di Corporate Social Responsibility (CSR), alias “Tundurundù”, cioè il nomignolo affettuoso con cui la madre, Olga Maria Vitocco, lo chiamava sin da piccolo e che poi gli è rimasto appiccicato addosso. Ora, a poco più di un anno dalla scomparsa dell’amata madre, ha voluto dedicarle un libro il cui titolo è Tundurundù, quale eco della voce di colei che gli ha dato la vita ed insegnato a vivere la vita con amore e ad essere amato.

Redazione
12 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook