Il 2022 videoludico e il “more of the same” necessario

Il 2022 videoludico e il “more of the same” necessario

"Cambiare tutto per non cambiare niente". Il gattopardismo applicato ai videogiochi tramite il "more of the same", ma in un 2022 comunque complicato seppur migliore dell'anno precedente, questa filosofia non è stata un male, anzi si è rivelata la scelta giusta per proporre grandissime opere nonostante il limite del cross-gen.
foto-articolo
Videogiochi - 28 Dicembre 2022

di Dario Casale

Condividi: