Prima Pedalata della Società Italiana di Nefrologia sul circuito iridato di Firenze!

Prima Pedalata della Società Italiana di Nefrologia sul circuito iridato di Firenze!

1^ pedalata SIN FirenzeGli appassionati di ciclismo faranno fatica a dimenticare l’ormai famoso e difficile circuito iridato, Fiesole – Firenze, 16,6 km, che la scorsa settimana ha ospitato i Campionati del Mondo, regalando emozioni a non finire. Ma non lo scorderanno facilmente nemmeno gli oltre 60 partecipanti alla Prima Pedalata della Società Italiana di Nefrologia, tutti pazienti dializzati o trapiantati di rene. A guidarli, il professor Giovambattista Capasso, Presidente della Società Italiana di Nefrologia e appassionato ciclista, e il dottor Alessandro Nanni Costa, Direttore Generale del Centro Nazionale Trapianti. La bella passeggiata iridata si è svolta Giovedì 26 Settembre, con la scalata del Fiesole e lo strappo di Via Salviati (pendenza max 16%): il percorso e l’atmosfera ideale per innamorarsi della bicicletta.

Giovambattista Capasso - Presidente SINEvento davvero irripetibile, visto il percorso, quello della Prima Pedalata della Società Italiana di Nefrologia, realizzato in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti e la Federazione Italiana del Rene, con il fattivo aiuto del Forum Sport Italia, dell’Associazione Italiana Emodializzati e l’avallo della Città di Firenze e del Comune di Fiesole. Felicissimo del grande successo di pubblico e del vasto consenso dell’opinione pubblica e dei media, Giovambattista Capasso ha voluto sottolineare i benefici del ciclismo, anche per i pazienti dializzati o trapiantati: “questa manifestazione rientra nelle varie attività che stiamo organizzando per diffondere la cultura dello sport anche tra i nostri pazienti e vuole diffondere il messaggio che l’attività fisica, e soprattutto il ciclismo fatto in modo corretto, fa bene alla salute anche dei soggetti nefropatici. Siamo particolarmente orgogliosi – ha aggiunto – di aver potuto percorrere le medesime strade dei migliori atleti professionisti del mondo. Un fatto che ha suscitato in tutti noi una forte emozione e un motivo di orgoglio in più.”

Società Italiana di Nefrologia (www.sin-italy.org): conta oltre 2.100 iscritti, ha finalità d’interesse generale e d’utilità sociale: promuove e valorizza la disciplina della Nefrologia in ogni suo aspetto, inclusa l’Ipertensione arteriosa, la dialisi e il trapianto e favorisce la formazione e l’aggiornamento dei propri soci e degli operatori sanitari del settore. Al fine di attuare i propri scopi favorisce e incentiva la ricerca clinica e di base su tematiche scientifiche nefrologiche; favorisce lo sviluppo e la standardizzazione di linee-guida di ricerca e di applicazione clinica nelle malattie renali; promuove ed organizza convegni, congressi, conferenze o corsi di qualsiasi tipologia, anche con accreditamento in E.C.M., finalizzati alla formazione ed all’aggiornamento professionale in Nefrologia; infine favorisce la formazione scientifica di giovani ricercatori anche mediante l’istituzione di borse di studio, assegni di ricerca o contributi miranti al raggiungimento degli scopi dell’Associazione; promuove e realizza iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in generale e le autorità competenti in particolare sui temi di politica sanitaria nel campo della nefrologia, rapportandosi con gli organi istituzionali a livello centrale e regionale.

Giacomo Di Valerio
2 ottobre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook