Mrs. Fairytale, l’immaginario teatrale vince sulla realtà alienante

Mrs. Fairytale, l’immaginario teatrale vince sulla realtà alienante

Ci sono bufali del Montana in astinenza da Coca Cola, una cagnetta cinese impagliata con cui Mrs. Fairytale dialoga amabilmente, l'uomo invisibile, diventato tale perchè invisibile agli occhi della propria madre, appena licenziato che le massaggia i piedi. Perfino un crocifisso invisibile che ferisce più di un fucile reale. E in questa operazione pirotecnico-teatrale cui il pubblico si abbandona totalmente, sentiamo Timi divertirsi. Persino i muggiti sgraziati che si moltiplicano in scena, non sono più strazianti lamenti di esseri inascoltati, ma divertiti e divertenti gargarismi vocali di chi è riuscito, scegliendo l'immaginario teatrale a vincere su una realtà che sembrava alienante e immutabile.
foto-articolo
Teatro - 14 Gennaio 2022

di Raffaella Roversi

Condividi: