Raffaella Roversi
Raffaella Roversi

Biografia

Ho vissuto da piccola in Africa, a Lusaka. Quegli spazi dilatati e quei colori, forti, accesi, ancestrali, sono rimasti dentro me. Amo le grandi stanze dagli alti soffitti, l’immensità dello spazio e del pensiero intorno a me. Mi sono laureata con lode in legge a Roma, mia città natale; dopo un corso di specializzazione, sono partita con due borse di studio per Lussemburgo e Bruxelles. Non sono più tornata, passando 15 anni tra Bruxelles, dove ho lavorato nel settore giurico comunitario e Monaco di Baviera, dove ho insegnato la lingua dei padri in azienda e all'università (LMU). Mi piace la lingua di Voltaire e quella di Goethe. Ma che piacere ritrovare la mia, con i colori e profumi dei suoi dialetti! Al teatro mi sono avvicinata dopo un grande patatrac affettivo. Avevo creduto che la vita fosse una cosa molto seria, per persone serie, tutte d’un pezzo. Poi tutto è crollato e del mio bel mosaico non è rimasta che qualche tessera scolorita che sembrava per giunta di un altro mosaico, di un’altra vita, non di quella che avevo creduto vivere. E così, per non farmi travolgere dalla mia storia, ho cominciato a guardare le storie degli altri su un palco. Arrivando alla conclusione vagamente burlesque, che la vita è un gran bel teatro! E questo vorrei condividere con voi: l'emozione, la finzione, la verità del teatro, o, se volete, della vita!

Articoli

Nato Postumo: macerie al posto di eredità morale

Nato Postumo, il monologo di e con Francesco Brandi, presentato al Teatro Franco Parenti di Milano dal 30 ottobre al 18 novembre 2018, mi ha ricordato Platonov di Cecov. Di sicuro condividono un aggettivo, visto che lo scritto giovanile di Cecov è stato pubblicato “postumo”. “Sono maestro elementare, dice Platonov a Sòfia Egòrovna, nient’altro….” . È un modo come un…
Commenti

Alla Mia Età Mi Nascondo Ancora Per Fumare

Dal 15 al 25 novembre 2018, al Teatro Carcano di Milano, va in scena Alla Mia Età Mi Nascondo Ancora Per Fumare, con la regia di Serena Sinigaglia. É un testo che parla della situazione femminile in Algeria, scritto da chi la conosce dall’interno. L’ autrice infatti è algerina anche se, dopo aver subito minacce, risiede in Francia e scrive…
Commenti

Il Servo, storia di una vertiginosa manipolazione

  Il Servo è un racconto breve del nobile scrittore inglese Robin Maugham (1916 – 1981), portato sul grande schermo da Joseph Losey nel 1963 che i registi Andrea Renzi e Pierpaolo Sepe presentano sul palco del Piccolo Teatro Grassi, a Milano, dal 17 al 25 novembre 2018. Il romanzo è del 1948. L’Inghilterra è da poco uscita vittoriosa dalla…
Commenti

Federico Casati, suggestivi microcosmi pirandelliani

Appaiono come spazi di luci e colori, le tele di Federico Casati esposte dal 7 novembre 2018 sino al 4 febbraio 2019 presso R&P, in Piazzale Luigi Cadorna 4 a Milano, con la supervisione di Simona Bartolena, direttore artistico Progetto Arte R&P Legal. Tele quadrate o rettangolari monocrome, sulle quali sono fissate, su steli esili, lamine colorate di ottone dalle…
Commenti

Un Cuore Di Vetro In Inverno, Timi più fantastico che surreale

É una sorta di tela di Chagall, Un Cuore Di Vetro In Inverno, lo spettacolo di Timi, autore, interprete e regista, andato in scena al Teatro Parenti di Milano, dal 30 ottobre all’11 novembre 2018. Ed in effetti lo spettacolo procede per quadri. C’è un cielo stellato che alla volte diventa buio, un menestrello triste, come un suonatore di violino…
Commenti
Pagina 1 di 6012345...102030...Ultima »