Oliva Denaro al Teatro Parenti: una brocca rotta foriera di libertà

Sta facendo il tutto esaurito lo spettacolo Oliva Denaro al Teatro Franco Parenti di Milano dal 3 al 14 Luglio 2024. Non solo per la forza e generosità recitativa di Ambra Angelini nella trasposizione teatrale dell’omonimo romanzo di Viola Ardone. É che questo testo, riadattato e diretto da Giorgio Gallione, parla ad un’Italia che si […]

Io,Ludwig Van Beethoven: vivere l’arte è terribilmente complicato

Nella magica cornice dei Bagni Misteriosi del Teatro Franco Parenti di Milano, Corrado D’Elia ha portato lunedi 1 luglio 2024, Io,Ludwig Van Beethoven. Un racconto vivo, emozionante, che si fonde con la musica potente del compositore e sembra a tratti sfiorare corde personali dell’attore stesso. Difficile raccontare a parole la musica, esordisce, noi che non […]

Scritto Nella Pietra, la spiritualità del gesto tra scrittura e arte

Il Teatro Franco Parenti di Milano ospita ai Bagni Misteriosi, dal 9 al 16 ottobre 2023, una grande mostra “Scritto Nella Pietra Calligrafie di Morioka Shizue, Nakajima Hiroyuki, Bruno Riva”. Una intera settimana ricca anche di eventi dedicati all’antica arte calligrafica dell’Asia orientale con performance, conferenze e seminari insieme agli artisti. In quei segni, scritti […]

Iliade: prima giovinezza del mondo occidentale

Iliade è il racconto-spettacolo di Corrado D’Elia, fatto nella splendida cornice dei Bagni Misteriosi l’11 luglio 2023. Uno spazio aperto, magico più che misterioso, che circonda due grandi piscine, voluto, recuperato e ideato dal Teatro Franco Parenti di Milano dove gli influssi negativi di varia natura sembrano restare fuori. Più di 800 spettatori seduti all’aperto, […]

Locke di Steven Knight regia Filippo Dini con Filippo Dini Foto di Noemi Ardesi

Locke, il cordone ombelicale come un cappio al collo

Dal 7 al 12 luglio 2020, al Teatro Franco Parenti di Milano, Filippo Dini ha portato, firmando la regia, Locke, di Steven Knight. Locke è uno spettacolo potente, urlato, come il grido di dolore che Ivan Locke tiene dentro da tanto, troppo tempo. Forse da sempre. É sera e lui lascia il cantiere. Lo vediamo entrare […]