Lucas Ocampos, da Quilmes all’elite d’Europa

Lucas Ocampos, da Quilmes all’elite d’Europa

Lucas-OcamposNella provincia di Buenos Aires, a pochi chilometri Rio de la Plata sorge Quilmes, cittadina famosa per la birra omonima e per il Quilmes Atlético Club, la squadra di calcio più antica d’Argentina. Qui, nel 1994, pochi giorni prima della vittoria del Brasile ai Mondiali americani nasce Lucas Ocampos. Talento precoce, viene notato dal River Plate giovanissimo, con i Millonarios che non se lo fanno sfuggire. La sua struttura fisica abbinata alla tecnica sicuramente non passano inosservate: i 187 centimetri non limitano il ragazzone, non lo fanno irrobustire eccessivamente ma lo portano ad essere uno dei migliori esterni d’argentina, dotato di un destro che promette poesie. A metà agosto viene acquistato dal Monaco per 10 milioni di Euro. La squadra del Principato è nel purgatorio della Ligue 2 e l’acquisto di Ocampos è solo uno dei tanti giocatori presi dal Club per puntare alla promozione. Conseguenzialmente, il talento del giocatore esce provvisoriamente dai radar dei grandi Club d’Europa, ma non faticherà di certo a tornarci. Longilineo ed elegante, ricorda per certi versi il Jeremy Menez che fece innamorare Daniele Pradè, l’allora DS della Roma che lo portò in giallorosso proprio dal Monaco. Rapido nel breve nonostante l’altezza, Claudio Ranieri lo ‘trasforma’ in trequartista, ma lui l’attitudine a defilarsi non la perde. In posizione centrale si consacra in Ligue 1, scomodando paragoni inesatti con Trezeguet, anche se solo derivanti da un passato comune. Sembra tutto in discesa per Ocampos, ma l’avvicendamento tra Ranieri e Jardim non gli provoca benefici. E’ notizia recente il suo passaggio in prestito all’Olimpique Marsiglia, con il diritto di riscatto fissato, sembra, a 10 milioni di Euro. Una cifra irrisoria se confermata, visto l’indubbio valore di un giocatore forse ancora sottovalutato. Deve sicuramente migliorare dal punto di vista realizzativo, ma vista l’età avrà tempo e modo per ‘imparare’ a segnare. ‘Garra’ argentina e naso da pugile, il giovane in forza alla squadra del ‘Loco’ Bielsa è alla ricerca di quel titolo solo sfiorato la scorsa stagione, quando lo strapotere del Paris Saint Germain non era in discussione. In Italia, oltre alle onnipresenti voci su un interessamento da parte della Roma, anche la Fiorentina sembra intenzionata a farci un pensierino, vista la cessione di Cuadrado e il futuro di Salah da definire. Per ora, Lucas Ocampos da Quilmes è autorizzato a continuare a sognare e a far sognare i caldissimi tifosi del Velodrome, sperando in un possibile futuro fuori dalla Francia, magari in un campionato come la Liga spagnola che sembra concepita appositamente per le sue caratteristiche.

Jacopo Trevisani

3 aprile 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook