Viaggiare è facile… valutare, difficile!

Viaggiare è facile… valutare, difficile!

Raggiungere la meta dei nostri sogni è uno dei principali obiettivi che ci diamo a fine anno, per quello entrante. È il must che ci caratterizza e quello che, di solito, non riusciamo a fare. Non ci riusciamo per via del troppo lavoro, degli impegni familiari, delle offerte dell’ultimo minuto che magari ci fanno cambiare idea o magari perché proprio non riusciamo, in famiglia, ad accordarci sulla destinazione.

Poi quando finalmente ci riusciamo, tanta è l’aspettativa che si crea e tanto il budget investito che “quasi quasi”, se veramente ce l’abbiamo fatta, ne usciamo delusi o insoddisfatti, con quel tocco di dispiacere che rischia di vanificare l’intero viaggio.

Occorre dunque munirsi di informazioni e sopratutto pianificare al meglio quale o quali vogliono essere i fini che questa vuole darci.

La scelta della destinazione

Può sembrare quasi scontato ma scegliere una destinazione, pianificarne il percorso e progettarne l’andamento ci consente nell’immediato di definire come deve essere questa vacanza. Caotica, romantica, avventurosa o di totale relax. Ogni meta è in grado di offrirci precise sensazioni. Immaginiamo per un momento Rio de Janeiro, un’ottima meta per spassarsela a suon di caos e discoteche, balli notturni e un non-riposo assicurato. Naturalmente la Svizzera ci offre una visione diametralmente opposta, un relax molto cittadino che, in ambito caraibico, potremmo trovare nei Cayo Resort di Cuba. Il Ministero degli affari Esteri ha creato un sito web per prevenire ed aiutare eventuali scelte, ViaggiareSicuri.

Il tragitto

Occorre sottolineare come l’incidente dell’11 settembre alle torri gemelle abbia riassemblato completamente la sicurezza a livello aeroportuale e non solo. Muoversi in aereo, in autobus e con grossi mezzi di trasporto è più lungo, più difficile e molto, molto stressante. Valutate bene la destinazione perché gli aeroporti statunitensi vi tormenteranno chiedendovi di togliere le scarpe, la cintura e rimanere solo in pantaloni e maglietta, altri – per loro natura – risulteranno più soft nei vari processi. Molti, non abituati a viaggiare, potranno irritarsi o semplicemente trovare assurdo un sistema nel quale vengono richieste azioni fastidiose e, ovviamente, scoraggianti in termini di tempo. Se volete evitare questi spiacevoli inconvenienti valorizzate distanze brevi e date sempre un’occhiata al sito degli aeroporti  http://www.aeroporti.com/ del paese di destinazione.

L’acquisto del biglietto

Per quanto ancora ci sia chi, per diffidenza o incapacità, non acquista su internet è assodato il fatto che il risparmio, in questi casi, è assoluto. Tra pacchetti, mezzi ed hotel è impossibile non citare importanti risorse come edreams, expedia, booking o la neonata GoEuro una società che combina più tipologie di mezzi per una stessa meta (treno, aereo, autobus) cercando così di strutturare con efficienza il prezzo finale. Stesso discorso per l’hotel ed eventuali servizi extra come l’affitto di un’auto.

Non fermarsi al nome

Spesso si viaggia per sentito dire, basta che un nome entri nella nostra mente per diventare l’obiettivo della prossima meta. Informatevi bene, seguite guide online o cartacee ma, sopratutto, sentite i pareri ormai ben diffusi nel web di italiani che hanno già scelto quella meta. Spesso non è il nome a fare la città. Guardate anche, con molta attenzione, la tipologia di meta che cercate. Un gruppo familiare dovrà evitare mete magari molto apprezzate e famose per altri motivi, come il turismo sessuale o il gioco d’azzardo.

Puntare al risparmio?

A prezzi davvero vantaggiosi si possono ottenere mete incredibili. Cercate però di non acquistare su fantomatici siti che vi promettono l’equivalente di tanti altri ad 1/5. Non esistono benefattori nel turismo. Puntare al risparmio, quindi, non è sbagliato ma guardare le differenze tra i vari preventivi è fondamentale. Se vi risulta difficile pensate a un’automobile nuova, ci sono concessionari che le vendono a meno di metà del prezzo? Anche quando la tentazione è forte, chiedetevi più volte il perché!

Questi semplici consigli possono rivoluzionare il vostro viaggio, aiutarvi a renderlo meno stressante e a godervelo di più. Scegliete la vostra meta e non esitate a consigliarla!

di Redazione

16 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook