Padova, la società va in crisi: imprenditore si suicida

Padova. Si è verificata un’altra tragedia provocata della situazione economico finanziaria e dalla crisi. Un noto imprenditore, G.P., si è tolto la vita usando il metodo forse più classico, si è impiccato con una corda nella sede della sua società, legando la corda proprio ad una delle sue gru.
L’ennesimo protagonista, e membro di un gruppo sempre più numeroso di imprenditori travolti dalla crisi, è un 52enne di Borgoricco (Padova), che fin da giovane si è dedicato al suo lavoro.

È entrato da ragazzo nella società di famiglia, fondata negli anni 50 in pieno boom economico, diventando presto uno dei soci ed il fulcro e punto di riferimento dell’azienda, che anche grazie a lui  è diventata una delle principali imprese edili del Veneto.
Negli ultimi tempi però il nostro imprenditore era avvolto da una cappa di tristezza e irrequietezza causata dai problemi economici, ed  pensiero, verso i dipendenti e rispettive famiglie che vivono e sopravvivono grazie a questo lavoro.
E’ sempre riuscito a nascondere questo suo malessere a tutti anche alla moglie, per non coinvolgere e deprimere anche loro.Fino a quando sotto il peso dei problemi economici e della convinzione di non poter aver un futuro privo di debiti e di problemi si è tolto la vita, proprio nella sua impresa, il luogo dove ha trascorso praticamente tutta la sua vita.

di Ivan Figurino Gangitano

21 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook