Roland Garros: super Serena è sempre la più forte, Safarova lotta ma è k.o

Roland Garros: super Serena è sempre la più forte, Safarova lotta ma è k.o

Serena Williams si aggiudica il suo ventesimo titolo del Grande Slam dopo una finale combattuta che ha visto la sua avversaria andare anche in vantaggio nel set decisivo. Tra gli uomini Novak Djokovic si sbarazza di Murray nel proseguimento della semifinale di venerdì e ora sfiderà Stan Wawrinka per il titolo

Sempre lei, solo lei, solo Serena Williams: da oggi Parigi ha una nuova regina che siede sul trono del Roland Garros per la terza volta in carriera. La campionessa americana si conferma ancora una volta la più forte e si aggiudica un torneo giocato per lungo tempo anche contro l’influenza. niente ha potuto fermare la numero uno al mondo, capace di respingere gli attacchi di Lucie Safarova che non ha demeritato affatto in una finale cominciata in sordina ed esplosa solo nel finale del secondo set quando la ceca ha iniziato a giocare il suo tennis. Il primo set infatti scorre velocemente con una Williams cinica di fronte alla sua avversaria troppo passiva, che cerca spesso vincenti sulle risposte senza troppa fortuna. Serena trova il break e porta a casa un parziale non molto spettacolare e scontato.

Il secondo set sembra la fotocopia del primo: la Williams arriva ad avere due occasioni sul suo servizio per arrivare al 5-1 ma la Safarova cambia improvvisamente atteggiamento e la partita cambia in un attimo. Doppio contro break della ceca che si porta sul 5 pari. Ma le soprese non finiscono qui: la numero 13 al mondo si fa strappare nuovamente il servizio e permette all’americana di servire per il titolo. La Safarova però tira fuori dal cilindro un dritto e un rovescio spettacolari portando il secondo set ad un tie-break poi conclusosi senza storia a suo favore: uno pari e partita riaperta. Il terzo set comincia in maniera impensabile: la ceca sembra più in palla e brekka velocemente l’avversaria. Serena però non ci sta e recupera subito riagguantando l’avversaria sul 2-2 e infilando poi altri 4 game che le consegnano il titolo dopo una finale appassionante ma cominciata realmente solo dopo un’ora di gioco. Niente da fare quindi per la ceca che dimostra di aver raggiunto il livello più alto della sua carriera e che da lunedì sarà la nuova numero 7 del ranking mondiale. Serena Williams invece entra ancora di più tra le tenniste più forti di sempre: venti titoli del Grande Slam per lei, a solo quattro vittorie dall’australiana Margareth Court, la più vincente di sempre.

Novak Djokovic può continuare ad inseguire la prima vittoria qui a Parigi dopo la semifinale vinta contro Andy Murray nella partita sospesa venerdì sul 3-3 del quarto set a causa della pioggia. Il serbo, che conduceva per due set uno, si fa sorprendere dall’avversario che sul 5 pari riesce a brekkarlo e ad aggiudicarsi poi il set. Djokovic però trova subito il modo di reagire e porta a casa facilmente il quinto set con il risultato di 6-1 regalandosi una finale, la terza per lui qui a Parigi, contro Wawrinka. Lo scontro si preannuncia scoppiettante con il serbo favorito che però non potrà rilassarsi do fronte allo svizzero che ha già mostrato di essere in grado di battere tutti e di essere in ottima forma. La partita che decreterà il vincitore inizierà alle ore 15.

Lorenzo Vailati
7 giugno 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook