La Natività ritorna in Tv con Lello Arena, Ficarra e Picone

La Natività ritorna in Tv con Lello Arena, Ficarra e Picone

La Natività è uno degli sketch più amati dagli italiani, datato 1979. Vedeva la sublime interpretazione di Massimo Troisi nei panni della moglie di un pescatore – scambiata per la Vergine Maria, Lello Arena come Arcangelo Gabriele (cieco e con una trombetta in mano, che dava l’ “Annunciazione! Annunciazione!”) e uno dei Re Magi, mentre Enzo Decaro, il cherubino, creava l’atmosfera celestiale e come Ponzio Pilato se ne lavava le mani. Il trio faceva parte de “La Smorfia”, gruppo comico attivo negli anni ’70 e ’80, che puntava il dito sulla religione, la disoccupazione e il folklore con un gusto tutto napoletano.

Il personaggio dell’Arcangelo Gabriele era ispirato al sacerdote che insegnò religione a Massimo Troisi durante le scuole elementari. Il grande amico dell’attore, Alfredo Cozzolino, lo racconta a “quicampania.it” (21 ottobre 2012): “Massimo aveva per insegnante un sacerdote “tutto d’un pezzo”. Un omaccione grande e grosso, con una voce stentorea: ogni qualvolta si parlava di religionie e dei tanti episodi del Vecchio e Nuovo Testamento, gridava a gran voce i passaggi fondamentali delle varie storie: tra questi, vi era anche <Annunciazione! Annunciazione!>. Troisi, circondato da educatori religiosissimi, esorcizzò in qualche misura questa esperienza scolastica creando questo ed altri episodi dove, con molto tatto, scherzò sulla religione”

smorfia

Il pubblico osannò il pezzo comico e la critica giornalista esaltò la capacità dei tre comici, soprattutto Massimo Troisi, ma dall’altra parte della barricata si scatenarono ire da parte di coloro che accusarono il trio di “vilipendio alla religione di Stato”. I comici finirono in tribunale.

“Stupiti, non capivamo – ricordò Lello Arena sul Fatto Quotidiano il 21 ottobre 2013 – Ma la situazione si risolse in maniera semplice: il giudice ci chiese <Volevate vilipendere la religione di Stato?> No, era solo un pezzo comico <Va bene, andate>.”

La Rai però non volle correre rischi e bloccò nelle teche il filmato, in modo da non incorrere in denunce. Anni dopo però Renzo Arbore lo riprese e lo fece riemergere.

La Smorfia si divise, lasciando che ognuno dei comici iniziasse la propria carriera da solista e attore. Non venne più ripresa da loro e dopo la morte di Massimo Troisi avvenuta il 4 giugno 1994 sembrava chiusa definitivamente la possibilità di un ritorno del famoso sketch.

smorfia

Dopo più di 30 anni, invece, contro ogni aspettativa, La Natività ritornerà sul piccolo schermo. Ciò che crea le più grandi aspettative, è proprio la presenza di uno dei capostipiti del pezzo, Lello  Arena, che stavolta avrà come partners Ficarra Picone. Lo stesso Lello Arena non aveva più riproposto il pezzo dopo la morte di Massimo Troisi.

ficarra e picone

Siamo curiosi di vedere come il celebre pezzo verrà trasposto nella modernità e alla presenza di due comici di origine siciliana anziché napoletana.

Andrà in onda domani (30 maggio) a Made in Sud, eccezionalmente di lunedì, in diretta su Rai Due, dalla sede di Napoli.

made-in-sud

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook