Vania Amitrano
Vania Amitrano
giornalista

Biografia

Laureata in Lettere, amante dell’arte, dello spettacolo e delle scienze umane, autrice di testi di critica televisiva e cinematografica. Ha insegnato nella scuola pubblica e privata.

Articoli

LA PARANZA DEI BAMBINI | La Berlinale scopre una diversa Gomorra

Roberto Saviano? Sì, ma anche Vittorio De Sica ed Eduardo De Filippo. Sono questi gli autori che hanno ispirato Claudio Giovannesi nella creazione della sua ultima opera, La paranza dei bambini. L’unico film italiano in Concorso alla 69. edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino si è aggiudicato l’Orso d’Argento alla miglior sceneggiatura. L’atteso film tratto dall’omonimo romanzo di…
Commenti

Berlinale 2019, cosa c’è in programma

Comincia oggi la 69. edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino che terminerà il 17 febbraio con la proclamazione dell’Orso d’Oro e degli Orsi d’Argento per i film più raffinati di quella parte di cinema che ama sperimentare a volte anche fuori di canoni più consueti. Tanti i film attesi nel fittissimo programma delle diverse sezioni del festival, in…
Commenti

RIDE | Quel dolore che il mondo non riesce a capire

C’è un modo per vivere il dolore? Secondo Valerio Mastandrea, attore e ora regista della sua opera prima, Ride, presentata in concorso alla 36. edizione del Torino Film Festival, no. Il suo film racconta di un lutto causato da una morte bianca il cui dolore fatica ad esplodere nel cuore e sul viso di una giovane donna, interpretata da una…
Commenti

PAPI CHULO | La diversità che risolve la crisi

A volte si rischia di dimenticare che L. A. non è solo Hollywood. La patinata capitale mondiale dell’industria cinematografica è una città in cui convivo diverse anime e, quando i suoi mondi, a volte agli antipodi, si incrociano, si creano situazioni umane emblematiche, bizzarre, ma anche drammatiche. È quello che accade in Papi Chulo, terzo lungometraggio del regista irlandese John…
Commenti

THE GUILTY | Capolavoro al Torino Film Festival

Può la sola capacità di immaginazione di uno spettatore superare le più audaci sequenze di un thriller? The Guilty opera prima del regista svedese Gustav Möller, presentato in concorso alla 36. edizione del Torino Film Festival sembra proprio dimostrare di sì. Un film che, con una semplicità disarmante, mette insieme livelli di sceneggiatura, regia, montaggio e recitazione che rasentano la…
Commenti
Pagina 1 di 2912345...1020...Ultima »