Dal Vivo! L’Auditorium di Milano riapre le sue porte

Dal Vivo! L’Auditorium di Milano riapre le sue porte

É una grande gioia poter scrivere su queste pagine che l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi riapre al pubblico le porte dell’Auditorium di Milano con una nuova stagione: Dal Vivo!

Che un altro spazio della città che regala arte, strumento di resilienza per molti di noi, torna a illuminarsi la sera per regalare musica in presenza alla città di Milano, ed ai turisti che torneranno a visitarla.

A dire il vero, in questi mesi bui di chiusura forzata, L’Auditorium, la casa dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, non ha mai smesso di offrirla in streaming, con direttori e solisti e musicisti alternati sul palco. Per poter eseguire il grande repertorio sinfonico, da Brahms a Shostakovich, si è provveduto anche ad allungarlo sino a metà platea per ospitare gli archi dell’Orchestra e consentire il distanziamento.

L’intensa attività online è stata trasmessa prima sui canali social dell’Orchestra, poi sul portale streaming appositamente creato (streaming.laverdi.org). Ed è stata molto apprezzata dal pubblico affezionato che ha sostenuto attivamente l’orchestra, attraverso la campagna di raccolta fondi #DonaEmozioni, che, ad oggi, ha superato la cifra di 60 000 euro.

Ambra Redaelli, Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, afferma: “La gioia di tornare alla musica e di riaprire le porte del nostro teatro ci ha guidati nella scelta di costruire una stagione completa, con la determinazione di aprire per non chiudere più”.

Dal Vivo! sette concerti all’Auditorium e due al Teatro degli Arcimboldi

Ed infatti, il pubblico troverà un programma completo della nuova stagione dal titolo Dal Vivo!, con sette appuntamenti doppi in Auditorium e due al Teatro degli Arcimboldi di Milano.

A partire dal 19 maggio, ogni mercoledì e ogni giovedì l’appuntamento è alle 19.30h.

Il tutto, ovviamente, in totale sicurezza, con un organico di circa trentacinque elementi, ben distanziati sul palco, a garanzia dei protocolli per la salute e per la sicurezza dei Professori d’Orchestra, oltre all’obbligo, per il pubblico, di tenere la mascherina durante tutto il concerto.

Il Concerto di riapertura, mercoledì 19 e giovedì 20 maggio 2021, prevede: la Sinfonia n.1 in Do maggiore op.21, l’Ouverture Coriolano di Ludwig van Beethoven, e il Concerto n.23 in La maggiore K. 488 di Wolfgang Amadeus Mozart, col pianista Dejan Lazić.

Mercoledì 26 e giovedì 27 maggio l’appuntamento è con Mozart, Ouverture dal Flauto Magico e Dvořák, Sinfonia n.7 in re minore op.70. Con la bacchetta di Alondra de la Parra. Inoltre Silvia Colasanti, presenta una composizione in prima esecuzione assoluta, commissionata dall’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi: Dove si disperde, infine spento, il canto della Morte?

Mercoledì 2 e giovedì 3 giugno il concerto L’Ora Romantica con Sinfonia n.1 D.82 in Re maggiore, di un Franz Schubert appena sedicenne, e Serenata n.1 op.11 di Johannes Brahms, datata 1857. Oleg Caetani dirige.

Mercoledì 9 e giovedì 10 giugno il palco è affidato a giovani interpreti. Il più anziano è Alpesh Chauhan, direttore d’orchestra classe 1990, impegnato nell’esecuzione della Sinfonia n.1 in Do minore op.11 di Felix Mendelssohn-Bartholdy. I fratelli Jussen (Lucas, 1993, e Arthur, 1996), eseguono il Concerto per due pianoforti in Re minore FP 61 di Francis Poulenc e Nicola Campogrande (Hello, World), presenta una prima assoluta.

Mercoledì 16 e giovedì 17 giugno, trovate la Serenata per Archi in Do maggiore op.18 di Pëtr Il’ič Čajkovskij; la Serenata n.2 in La maggiore op.16 di Johannes Brahms, datata 1859; la Fanfare for the Common Man di Aaron Copland.

Kolja Blacher, dirige il Valse Triste di Jean Sibelius e la Sinfonia n.40 in Sol minore K.550 di Wolfgang Amadeus Mozart, mercoledì 23 e giovedì 24 giugno. Poi, da violinista, suonerà il Concerto per violino e orchestra in Re minore di Felix Mendelssohn-Bartholdy.

Chiude la stagione in Auditorium mercoledì 30 giugno e giovedì 1° luglio, il Concerto dell’incoronazione: Franz Joseph Haydn, con la Sinfonia n.101 in Re maggiore “L’Orologio”, e di Wolfgang Amadeus Mozart, il Concerto N.26 in Re Maggiore K. 537.

Dal Vivo! Il mese di luglio l’orchestra suona al Teatro degli Arcimboldi di Milano.

Mercoledì 7 e giovedì 8 luglio sempre alle ore 19.30 è prevista la Sinfonia Sevillana di Joaquín Turina, datata 1920, e la Carmen Suite di Georges Bizet.

Mercoledì 14 e giovedì 15 luglio alle 19.30 conclude questa splendida programmazione dal vivo, la Sinfonia n.9 in Re minore op.125 di Ludwig van Beethoven, sotto la direzione di Krzysztof Urbański, testamento spirituale del compositore per un mondo che deve ritrovare la sua anima.

Dal Vivo! Informazioni

Auditorium di Milano, Largo Gustav Mahler, 20136 Milano MI

Spettacoli in Auditorium: Intero: 20€; Over 60: 17€; Under 30: 15€; Sostenitori: 15€.

Carnet Dal Vivo!: possibilità di abbonamento libero a tre spettacoli con i seguenti prezzi:

Intero: 50€; Over 60: 45€; Under 30: 38€; Sostenitori: 38€

Il Carnet Dal Vivo! offre la possibilità di scegliere tre spettacoli diversi tra loro. Acquistando due carnet, lo spettatore avrà diritto a un biglietto omaggio per uno spettacolo a scelta.

Orari biglietteria: Lunedì – Sabato, 10 – 19;

Recapiti: T. 02 83389.401, e-mail: [email protected]

Teatro degli Arcimboldi, l’apertura della vendita dei biglietti sarà comunicata nelle settimane a venire.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook