Turandò Zona Rossa. Musica Nuda in streaming dal Teatro Superga

Turandò Zona Rossa. Musica Nuda in streaming dal Teatro Superga
Fonte: Ufficio Stampa

Stasera, alle ore 21:00, in diretta streaming dal Teatro Superga di Nichelino Turandò Zona Rossa. Progetto nato dalla collaborazione tra la regista Marta Dalla Via e il duo Musica Nuda, lo spettacolo è una favola rivisitata in chiave moderna, in cui presente e passato si intrecciano fittamente e creano una trama ricca di analogie e differenze. I Musica Nuda sono Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, un atipico e vincente duo voce e contrabbasso nato da un incontro fortuito avvenuto nelle Marche. Li abbiamo intervistati.

Ciao, Ferruccio! Come nasce il duo voce e contrabbasso?

Come tutte le cose belle della vita è un progetto nato assolutamente per caso e per gioco. Ci siamo conosciuti direttamente sul palco, diciotto anni fa, grazie a un amico comune. Quella sera abbiamo suonato contrabbasso e voce Roxanne dei Police. Da lì è nata la solita promessa di rivederci al più presto, ma questa volta non erano parole al vento. Quindici giorni dopo ci siamo ritrovati insieme di nuovo e abbiamo avuto la riprova che tutte le cover che provavamo risultavano fluide e spontanee. Abbiamo quindi deciso di provare a realizzare questo progetto arduo di duo contrabbasso e voce, trovando una nostra chiave di lettura che ha il jazz come cardine di tutto.

Petra, qual è la storia di Turandò Zona Rossa?

Turandò Zona Rossa riprende lo spettacolo per cui avevamo già fatto lo scorso inverno un mese di prove e qualche settimana di tour, interrotto a Roma a metà febbraio a causa della quarantena e non più ripreso. Era in realtà in programma a Nichelino già a marzo, ma poi è stato rimandato. Tanto di cappello agli addetti ai lavori, che hanno permesso di realizzare questo evento streaming per mantenere viva l’arte e portare avanti l’offerta culturale. Queste sono iniziative degne di essere sostenute nei fatti, nelle parole e nella comunicazione. Certo, niente potrà sostituire uno spettacolo dal vivo, l’interazione con il pubblico è unica, ma sarà una nuova esperienza. Partiamo da questo spettacolo messo in piedi a gennaio, ma lo presentiamo in una veste rieditata, più ridotta e adatta allo streaming. La storia (come sappiamo) è ambientata in Cina, per ironia della sorte, ed è una favola in cui si ritrovano parecchi riferimenti che richiamano il mondo attuale.

Inoltre, Petra, parlaci anche del progetto Nemico invisibile.

È un’iniziativa portata avanti da Annalisa Minetti e Mario Biondi. Insieme a tanti altri artisti, abbiamo realizzato una canzone per l’Auser, un’associazione benefica che da anni opera nel settore dell’assistenza. Volevamo fare qualcosa di utile per gli altri e condividere la musica, uniti da uno scopo importante. Tutti abbiamo lavorato per raggiungere un bene comune. La solidarietà è un elemento che si è perso in questo secondo isolamento forzato, la gente è ormai provata e c’è una deriva individualistica, un’intolleranza verso le opinioni altrui. Questo fa molta più paura del virus stesso, c’è incapacità di ascolto, un abbrutimento generale.

Infine, Ferruccio, cosa avete in serbo per noi per il futuro?

Abbiamo in cantiere la realizzazione di un disco dedicato al mondo dei bambini. Vuole essere un album di canzoni inedite scritte per i più piccoli, come facevano in maniera intelligente in passato grandi artisti come il Quartetto Cetra e Sergio Endrigo. Abbiamo deciso di collaborare con importanti autori come Max Casacci, Simone Cristicchi, Luigi Salerno, Alessio Bonomo e tanti altri amici che stimiamo particolarmente. L’idea di fare un disco dedicato al mondo dei bambini è importante perché tutto parte da loro, non sono quindi canzoni stupide, ma è un cammino di formazione per le nuove generazioni.  

Ecco il link per seguire la diretta streaming di Turandò Zona Rossa: https://nelsalottocon.it/

Info e biglietti disponibili qui: https://bit.ly/3maGRu8

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook