Presentazione PS5 – Spider-Man, Horizon, Demon’s Souls… mettiamo ordine

Presentazione PS5 – Spider-Man, Horizon, Demon’s Souls… mettiamo ordine
Fonte immagine: screenshot canale YouTube ufficiale di PlayStation

L’evento di presentazione della PS5 è stato ottimo, a tratti entusiasmante. Dopo il rinvio della scorsa settimana per rispetto delle manifestazioni antirazziste, abbiamo assistito a una diretta con diverse chicche, tra nuove IP, sequel di titoli Tripla A, un remake d’eccezione, e infine anche il design della console.

Mettiamo un po’ di ordine per capire cosa aspettarsi da fine 2020 in poi.

PS5 al lancio – Spider-Man e gli altri titoli

Un’opinione comune tra i gamers è che Sony e Microsoft dovrebbero prendere esempio da Nintendo Switch per il lancio delle nuove console, mettendo a disposizione subito titoli di spessore.

Detto fatto, se Xbox Series X sembrerebbe voler recuperare fin da subito il gap dell’attuale generazione, mamma Sony non resterà a guardare guardare. Difatti, dopo l’annuncio da parte di Rockstar Games di un GTA V in arrivo anche su PS5 nel corso del 2021, con GTA Online venduto anche stand-alone, si parte con una serie di video tratti direttamente da PS5, e il primo annuncio è l’esclusiva Spider-Man: Miles Morales. Come da titolo, il protagonista che vestirà i panni dell’Uomo Ragno in questo videogioco non sarà Peter Parker, bensì Miles Morales, come accade in alcuni universi narrativi dei fumetti Marvel.

Che Sony puntasse su Miles Morales era intuibile sia da Marvel’s Spider-Man che dal film d’animazione Spider-Man: un nuovo universo. La parte più interessante di questo annuncio è la data di lancio del gioco: l’abbastanza vago “Holiday 2020”, ovvero durante le prossime festività natalizie, lo stesso periodo di lancio di PS5. Spider-Man: Miles Morales dovrebbe quindi essere uno dei titoli disponibili al lancio di PS5. Ecco l’inizio col botto che chiedevano i fans.

Altro gioco disponibile al lancio, nonché uno dei primi titoli next-gen a essere rivelati, è Godfall, sviluppato da Counterplay Games e pubblicato da Gearsoft Software anche per PC. Stavolta è stato rivelato il gameplay: un action RPG in terza persona che per alcune caratteristiche del combat system ricorda vagamente il God of War per PS4. Un sistema di combattimento che promette bene, anche si il gioco è sembrato più scanzonato rispetto al trailer d’annuncio.

Bisognerà valutare l’insieme, ma c’è da augurarsi che Sony non sacrifichi titoli di lancio sull’altare dello sviluppare in fretta. Sarebbe un peccato, soprattutto per titoli come Spider-Man.

spiderman miles morales
Fonte immagine: screenshot canale YouTube ufficiale di PlayStation

Altro titolo che sarà disponibile al lancio è l’esilarante Bugsnax, titolo indie sviluppato dai creatori dell’altrettanto esilarante Octodad. Spiegare questo titolo è qualcosa di impossibile: fragole che camminano ed emettono versi buffi, animali che mangiano questo cibo vivente che diventa parte del loro corpo… non si capisce bene nemmeno che tipo di gioco sia, o chi è il protagonista, l’unico modo per scoprirlo, come dice il trailer, è andare a scoprire questa isola incredibile (oppure aspettare nuovi video di gameplay).

Un altro che sicuramente potremo acquistare nel periodo di lancio di PS5 è, ovviamente, NBA 2K21. Graficamente pazzesco, a giudicare dal teaser trailer in cui viene mostrata la controparte videoludica di Zion Williams mentre palleggia con la palla a spicchi, ma anche dalle immagini in-game tratte dalla versione pre-alpha.

Infine, due titoli che non saranno “Holiday 2020” o “Fall 2020”, ma gennaio 2021 non è lontano dalla data di lancio di PS5.

Il primo è chiaramente un horror in prima persona, piuttosto misterioso: una madre che racconta una storia, poi un uomo anziano che si nasconde in casa difendendosi con un fucile, quando strane creature che sembrano licantropi iniziano a girare intorno alla casa. Poi le immagini mostrano dei tizi con il passamontagna, poi forse una strega? Quello che sembra un pastore di epoca vittoriana, e infine quello che è chiaramente un licantropo. Molti elementi diversi ma poco coerenti tra di loro, anche se l’opera sembra interessante… di cosa si tratta? Del nuovo capitolo di una saga che ha appena mostrato perché, come si vociferava, potrebbe far discutere i fan. Lo si capisce dal logo al termine del trailer: “Village”. Chi nei mesi scorsi ha letto i rumors si aspettava l’attimo in cui viene evidenziato metà di questo logo, a formare un otto in numeri romani: si tratta di Resident Evil VIII: Village. Al termine del trailer appare anche un Chris Redfield che comincia a mostrare gli anni.

L’altro titolo di gennaio è un grande ritorno: Hitman III, e si spera di non dover vedere un nuovo videogioco a episodi per l’Agente 47.

hitman ps5
Fonte immagine: screenshot canale YouTube ufficiale di PlayStation

Cos’altro aspettarsi nel breve termine?

Non sono molti i titoli mostrati in questo evento con una finestra di lancio precisa. Pertanto, possiamo solo immaginare quali saranno gli altri videogiochi più vicini all’arrivo sul mercato di PS5.

Il videogioco che sembrerebbe più prossimo all’uscita di quelli mostrati è Ratchet & Clank: Rift Apart, sequel del reboot di Ratchet & Clank del 2016. Per questa nuova avventura della celebre saga sviluppata da Insomniac Games è stato mostrato un video di gameplay; non molto differente dal predecessore, se non per un nuovo sistema di teletrasporto, ma la meccanica del rift dimensionale non dovrebbe limitarsi al sistema di combattimento, bensì alla possibilità durante l’avventura di spostarsi da un pianeta all’altro: questa meccanica dovrebbe mostrare appieno la tanto decantata velocità del SSD di PS5. Un’altra novità, come viene mostrato nel trailer, dovrebbe essere il fatto che Ratchet e Clank, a causa dei varchi dimensionali, si ritroveranno separati, ma il robottino sembrerebbe incontrare un nuovo compagno…

Non stupirebbe vedere questo nuovo capitolo di Ratchet & Clank addirittura come un titolo di lancio di PS5, così come non stupirebbe vedere lo stesso (a giudicare dalle date di lancio di gran parte dei precedenti capitoli) per Gran Turismo 7. Dopotutto, il celebre simulatore di guida sviluppato da Polyphony Digital ha quasi sempre piazzato i suoi titoli sul mercato nel mese di dicembre.

Altro titolo che potremmo benissimo vedere al lancio di PS5, anche per via dei rumors che lo avevano anticipato, è Demon’s Souls Remake. Un lavoro realizzato da Bluepoint Games, già autori di importanti remake e remastered, in collaborazione con Japan Studio che lavorò all’opera originale insieme a FromSoftware, Demon’s Souls su PS5 non si tratta di una remastered ma di un remake. Staremo a vedere se il gioco sarà lo stesso del 2009 con grafica moderna, o se subirà anche qualche cambiamento a livello di gameplay e ambientazione. Per il momento è stata annunciata la nuova “Fractured mode”, momentaneamente sconosciuta, e la possibilità di scegliere un’opzione per favorire la risoluzione o il framerate.

demon's souls remake
Fonte immagine: screenshot canale YouTube ufficiale di PlayStation

PS5 nel 2021 e oltre – Horizon Forbidden West e le nuove IP

Si leggono molti commenti di chi si aspettava di più dai titoli mostrati in questo evento, eppure è stato mostrato davvero molto in termini di qualità e aspettative per una console che deve ancora arrivare sul mercato. Ovviamente, non tutti i videogiochi mostrati verranno lanciati nei primi mesi di vita di PS5; molti vedranno luce nel corso del 2021, e altri ancora anche negli anni a venire, come ad esempio Pragmata, nuova IP di Capcom prevista addirittura per il 2022. Un videogioco dall’ambientazione distopica che spazia tra la Terra del futuro e la Luna, con un protagonista mostrato in tuta da astronauta accompagnato da una bambina. Lo stile, anche per via del trailer abbastanza criptico, ricorda vagamente Death Stranding; Capcom al momento ha solo annunciato che il gioco sarà multipiattaforma e sfrutterà al meglio le nuove tecnologie, in particolare il ray-tracing. E se fosse proprio uno dei primi titoli a prendere ispirazione dal concept di gioco di Death Stranding?

Un altro videogame che sicuramente vedremo tra molto tempo è la nuova IP di Square Enix, la quale, appunto, ha ancora il titolo chiaramente provvisorio di Project Athia. Un’opera chiaramente fantasy, sviluppata con il motore grafico Luminous, (realizzato da Square Enix per Final Fantasy XV) e mostrata in un breve trailer abbastanza entusiasmante, ma di sicuro si farà aspettare.

Al contrario, si potrebbe scommettere che Horizon Forbidden West lo vedremo sul mercato entro la primavera 2021, più o meno dopo quattro anni dall’arrivo della prima avventura di Aloy. Il trailer dell’esclusiva PlayStation sviluppata da Guerrilla Games è stato l’ultimo a essere mostrato durante l’evento, ma è stato anche abbastanza longevo e piuttosto chiaro: il nome del gioco fa pensare a un’avventura nell’Ovest Proibito, le terre inaccessibili a ovest della mappa di Horizon Zero Dawn citate più volte durante il primo capitolo; Aloy potrà anche nuotare sott’acqua, scoprirà nuove rovine dei predecessori, incontrerà nuove macchine, e il trailer sembrerebbe mostrare chiaramente anche i suoi nuovi nemici.

horizon forbidden west
Fonte immagine: screenshot canale YouTube ufficiale di PlayStation

L’evento di presentazione della PS5 è stato protagonista di grandi ritorni. Oltre ai già citati Hitman III e Ratchet & Clank: Rift Apart, dopo anni tornano i Sackboy ma stavolta in Sackboy: A Big Adventure, sviluppato da Sumo Digital; un platform con protagonista l’omino di pezza di Little Big Planet.

Altro grandissimo ritorno è, senza dubbio, quello di Abe con Oddworld: Soulstorm, in arriva sia su PS5 che su PS4, oltre che su PC tramite Epic Games Store. Il gioco manterrà le basi celebri della saga con l’aggiunta di qualche novità; durerà più di 10 ore ma punterà sulla rigiocabilità dovuta ai trofei e alle classifiche.

Delle nuove IP, invece, la più interessante sembrerebbe essere Kena: Bridge of Spirits. Dovrebbe trattarsi di un action/adventure dall’ambientazione fantasy, con uno stile fiabesco e dalla grafica che ricorda vagamente le opere della Pixar. Fa pensare a uno Zelda per PS5, ma anche questo titolo arriverà su PC come esclusiva di Epic Games Store.

Abbiamo poi Stray, il videogioco che venderà la PS5. Sviluppato da BlueTwelve e pubblicato Annapurna Interactive. Ambientato in una città dove al posto degli umani troviamo i robot, che si comportano esattamente allo stesso modo, Stray promette di offrire un’esperienza originale mettendo il giocatore nei panni di… un gatto.

kena bridge of spirits
Fonte immagine: screenshot canale YouTube ufficiale di PlayStation

Altra nuova IP di spessore sembrerebbe essere Returnal, esclusiva PS5, uno shooter in terza persona abbinato a uno stile roguelike dove la protagonista, un’astronauta finita in un pianeta sconosciuto, si ritrova in un mondo che cambia a ogni morte.

E’ tornato a mostrarsi anche Deathloop, la nuova IP di Bethesda. Uno sparatutto in prima persona, dallo stile grafico che ricorda Quentin Tarantino, che vede degli assassini bloccati in loop temporale in cui si uccidono a vicenda e tornano continuamente in vita.

Spazio, ovviamente, anche a numerosi indie games. Il più interessante sembrerebbero essere Goodbye Volcano High, un’avventura narrativa con protagonisti dinosauri umanoidi (alla Bojack Horseman, per farla breve) al loro ultimo anno di scuola prima del diploma: una storia d’amicizia, d’amore, e di maturazione in cui il giocatore dovrà fare delle scelte prima della meteora che è l’età adulta.

Abbiamo poi Solar Ash, un platform con uno stile che ricorda sia Gravity Rush che Journey, e Little Devil Inside, un’avventura affascinante ma con un trailer che mette in parallelo due personaggi che poco hanno in comune.

Non mancano nemmeno i titoli tamarri, come Destruction All Stars e Ghostwire Tokyo, quest’ultimo sviluppato da Shinji Mikami, il papà di Resident Evil: un action in prima persona che vede il protagonista dover salvare Tokyo nientemeno che dalle leggende metropolitane, quali Slenderman e Hachishaku Sama.

PS5 – Design e Digital Edition

Un po’ a sorpresa, al termine dell’evento è stato finalmente svelato anche il design della PS5. L’elemento capace di smuovere Like e Dislike dalla diretta su YouTube, finanche far decidere ai gamers se comprare o meno la console.

Un sistema di valutazione fuori luogo; più interessante è sapere che esisteranno due tipi di PS5 al lancio: la versione classica e la Digital Edition, quest’ultima pensata per far risparmiare sul prezzo chi acquista esclusivamente prodotti in digitale, essendo priva del lettore dischi.

ps5 digital edition
Fonte immagine: screenshot canale YouTube ufficiale di PlayStation

Dopo mesi di attesa e di notizie col contagocce, Sony si è finalmente sbilanciata mostrando la PS5 e numerosi titoli next-gen, facendo sperare in un arrivo sul mercato con videogiochi molto importanti per la sua nuova console. Un evento promosso decisamente, in attesa del prossimo e della risposta di Microsoft.

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook