Arrestato il vandalo di Piazza Navona

di Mauro Valenzi

È stato arrestato l’esibizionista-vandalo che ha danneggiato una “maschera” della fontana del Moro a Piazza Navona e che qualche ora dopo ha tirato un sampietrino a Fontana di Trevi davanti agli occhi di centinaia di turisti. Si tratta di un romano di 52 anni che al momento dell’arresto ha dichiarato di esser: “rimasto sorpreso quando nessuno dei passanti mi ha fermato”. Osservazione che va sì prese in esame, (la passività dei turisti e dei passanti è certamente da condannare tanto quanto l’atto del vandalo) ma che fa pensare anche ad uno stato mentale dell’uomo seriamente squilibrato, tanto che Alemanno ha affermato di voler chiedere: “il trattamento sanitario obbligatorio”.

Nel frattempo sono iniziati i lavori di restauro, fortunatamente i frammenti sono stati ritrovati sul posto e si potrà procedere alla ricomposizione delle opere d’arte.

 

L’uomo è stato fermato al centro della capitale, ha poi aggiunto: “Volevo attirare l’attenzione a causa di problemi personali che ho avuto per vicende con la magistratura. Ma sono rimasto sorpreso quando nessuno dei passanti mi ha fermato”.

Attenzione attirata qualche ora dopo anche da un ventenne americano che stava pensando di portarsi via qualche pezzetto del Colosseo come souvenir, evidentemente i venditori ambulanti non erano abbastanza riforniti.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook