“Non c’è più il futuro di una volta 2.0”, una poltrona vuota per Zuzzurro & Gaspare. Ora rinviato

“Non c’è più il futuro di una volta 2.0”,  una poltrona vuota per Zuzzurro & Gaspare. Ora rinviato

zuzzurro e GaspareLa conferenza, purtroppo, inizia con una lacrima del solo presente della coppia, il quale annuncia che a causa di un versamento pleurico accaduto proprio stamani, Andrea Brambilla non può essere affianco a lui. L’assente ha infatti un tumore ai polmoni che ogni tanto gli dà dei problemi, ma che lui affronta come fosse un raffreddore, un brutto raffreddore.
Il sottofondo nero della mattinata però, non impedisce di portare avanti la conferenza stampa sullo spettacolo di Zuzzurro & Gaspare, anche se con una poltrona vuota.
Lo show che quelli di grock presentano come apripista è un vero e proprio cavallo da corsa, che ha portato l’attenzione di numerosi giornalisti e televisioni, nonché quelli de Le Iene con Sabrina Nobile. Si tratta di un vero e proprio cabaret, con una struttura fissa ma con una grande percentuale di improvvisazione, come da stile del duo comico, che da anni calca le scene dei teatri più importanti d’Italia con grandi successi. Il loro segreto dopo tanti anni? Le loro vite private sono separate e non amano molto parlarne. La loro riservatezza aiuta la complicità sul palcoscenico, anzi, proprio queste personalità e vissuti differenti fanno sì che nascano degli sketch davvero esilaranti. Il tema? L’attualità, nelle sue più svariate sfaccettature. Nulla escluso: o forse si. Il gossip e la politica non interessano particolarmente al duo, che preferisce la comicità pura, quella dei giullari di corte col cappello in testa, che potevano sbeffeggiare il contadino e il re senza paura di ripercussioni.
Se la malattia sarà un problema? Per Andrea sicuramente no. E’ possibile che possano saltare dei giorni di spettacolo, ma quelli di grock sono stati molto comprensivi e professionali nell’affermare grande solidarietà per Zuzzurro & Gaspare, ed in questo momento di crisi non è da poco.
Non sono mancate ovviamente i ricorsi storici: dall’incontro nel 1977, ai primi programmi insieme come NON STOP, LA SBERLA e DRIVE IN. Fino ad arrivare ad EMILIO, una trasmissione di svolta a cui molti nel successivo futuro si sono ispirati. Hanno lasciato la tv perché per un comico è molto difficile continuare una carriera duratura nella scatola, meglio buttarsi al cinema, come Benigni, al teatro o in politica, come Grillo. Come dice Nino: “Il pubblico è lento ma inesorabile. Quando decide che una cosa non piace più lo ammolla e non se lo riprende più. Come FANTASTICO: dieci anni di successo e solo un ultimo anno di insuccesso e addio!”.
Lo spirito non manca, la forza neppure, e affrontare uno spettacolo del genere che può variare da un’ora e mezza a due e più, non è da tutti, specie con questo brutto raffreddore che uno dei due si ritrova.
Dal 15 Ottobre al 10 Novembre, Zuzzurro & Gaspare saranno lì a farvi ridere ma, se non ci saranno, non ve la prendete: sono più che giustificati. E tanti auguri.

Diego Papadia
8 ottobre 2013

Aggiornamento del 15 ottobre 2013:

Così come prevedibile lo spettacolo è  stato rimandato a data da destinarsi poiché le condizioni cliniche di Andrea Brambilla al momento non gli consentono di sostenere la fatica del palco. In alternativa il Teatro Leonardo proporrà nelle serate di venerdì 18 (ore 20.45), sabato 19 (ore 20.45) e domenica 20 (ore 16.00) ottobre,  le repliche di “Questa sera si recita a soggetto”, realizato dal  Laboratorio Permanente Quelli di Grock.
Per  Andrea/Zuzzurro i migliori auguri da parte di tutto il Teatro Leonardo e di Quelli di Grock, ma anche dalla nostra redazione.

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook