Con Tutto il Cuore, una società in controluce

Con Tutto il Cuore, una società in controluce
Vincenzo Salemme nella sua nuova commedia Con Tutto il Cuore

Si apre con un omaggio al bel canto, Con tutto il Cuore, il nuovo spettacolo che Vincenzo Salemme presenta al Teatro Manzoni di Milano dall’11 dicembre 2018 al 1 gennaio 2019 e che accompagnerà il pubblico nel 2019.

La prima scena della commedia, scritta, diretta e recitata da Salemme, si svolge infatti in un teatro dove è in corso la rappresentazione di Il Barbiere di Siviglia, di Rossini. Un terribile malvivente, di circa una trentina d’anni, soprannominato il Barbiere per la sua mania di fare barba e capelli alle vittime appena uccise, viene colpito a morte.

Morente, riesce a raggiungere la sua villa abusiva tra gli scavi di Pompei, dove fa giurare alla mamma di vendicare la sua morte. Ella donerà il suo giovane cuore alla persona più fessa, più comune, più insignificante che dovrà però impegnarsi ad uccidere il suo assassino che non merita di morire per mano di un uomo d’onore.

Il prescelto è, non a caso, un professore di lettere antiche. La scuola, sempre bistrattata, diventa allora una cartina tornasole di una società che ha perso il senso della cultura, della gratitudine, del coinvolgimento sociale, priva com’è di comunicazione.

Incontriamo il mite Ottavio Camaldoli dopo l’operazione, quando fa rientro a casa sua, accompagnato da un sedicente infermiere, raccomandato doc, figlio dell’autista del chirurgo che ha eseguito il trapianto.

L’insegnante vorrebbe comunicare con il ragazzo che però parla solo un dialetto impoverito e coltiva la sua ignoranza. Anche gli altri personaggi di Con Tutto il Cuore, come la ex moglie, la figlia ventenne, la mamma del malvivente assassinato, il napoletano di Pozzuoli che si finge badante indiana, sembrano parlare una lingua diversa dalla sua.

E tutti pretendono da lui, il gesto efferato di vendetta.

Ottavio si sente sempre di più accerchiato, a disagio, fuori posto, incapace di leggere la realtà, proprio come Luca Cupiello, in Natale in casa Cupiello di Eduardo.

Se è un fatto di scelta l’essere buoni o cattivi, talvolta sono le contingenze a costringerci ad essere ciò che non vogliamo essere. Ed è quello che succede ad Ottavio, tra gag e risate. La metamorfosi, da uomo probo a crudele e cinico approfittatore, non poteva che prendere vita sui social.

Salemme torna a farci ridere Con Tutto il Cuore; la commedia pur non avendo contenuto politico, ci mostra in controluce un paese disilluso, cinico, che rincorre il successo facile perchè non ha speranza nel futuro.

Insomma, una sorta di rapporto censis teatral-partenopeo!

Ricordiamo che per San Silvestro sono previste 2 recite, alle ore 17,30 e alle ore 21,30. Al termine della recita delle 21,30, allo scoccare della mezzanotte, si brinderà al nuovo anno con spumante, panettone e un buffet di dolci insieme a Vincenzo Salemme e alla sua Compagnia.

Inoltre in occasione della recita delle ore 21,30 sarà possibile cenare nel foyer del Teatro a partire dalle ore 20,30, info su prenotazione, prezzo e menù sul sito del Teatro www.teatromanzoni.it.

Teatro Manzoni, Via Manzoni 42, 20121 Milano MI

info: 02 763 6901, www.teatromanzoni.it.Dall’11 dicembre 2018 al 1 gennaio 2019

Diana Or.I.S. e Chi è di scena

presentano

Con Tutto Il Cuore

una commedia scritta, diretta e interpretata da

Vincenzo Salemme

con in o. a.

Domenico Aria, Vincenzo Borrino, Antonella Cioli, Sergio D’auria, Teresa Del Vecchio, Antonio Guerriero, Giovanni Ribo’, Mirea Flavia Stellato

Scene Gilda Cerullo e Renato Lori

Costumi Francesca Romana Scudiero

Luci Umile Vainieri

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook