Vanilla Notes: una misura innovativa per il rilancio dell’economia nazionale

Vanilla Notes: una misura innovativa per il rilancio dell’economia nazionale
(Fonte: g2r)

“In un contesto economico come quello attuale, in cui tutte le imprese oramai risentono dell’allungamento dei tempi di pagamento dei clienti, avere la possibilità di trasformare il credito in liquidità immediata è sicuramente un’opportunità significativa per le imprese”, così l’Avv. Elisa Nisti, responsabile degli affari legali di Assoholding, presenta l’operazione Vanilla Notes.

L’Associazione che rappresenta le maggiori holding di partecipazione italiane – presieduta da Gaetano De Vito – ha dato vita ad una moderna piattaforma di cessione crediti, la quale ha tutte le carte in regolare per imporsi sul mercato anche rispetto agli strumenti attivi sul tradizionale segmento degli Npl. Non a caso, l’operazione Vanilla Notes ha subito riscosso un forte consenso tra gli investitori nazionali ed internazionali che hanno prontamente manifestato la loro disponibilità ad investire non milioni ma addirittura miliardi di euro nell’iniziativa.

In questa intervista abbiamo raccolto il parere dell’Avv. Elisa Nisti, con la quale abbiamo analizzato i punti salienti dell’operazione Vanilla Notes.

Avv. Nisti, quali sono i vantaggi per un’impresa nell’intraprendere l’operazione Vanilla Notes?

“Acquisizione di liquidità immediata, utilizzo in proprio o cessione del credito d’imposta, recupero del credito scaduto sono solo alcuni dei vantaggi derivanti dall’adesione a questa iniziativa. Il tutto non ricorrendo ad un finanziamento bancario ma sfruttando una semplice opportunità inespressa, ossia la presenza di crediti vantati nei confronti dei clienti, i quali fino al momento dell’incasso rappresenterebbero dei semplici numeri iscritti in bilancio”.

Si parla di investitori che sono ai nastri di partenza per partecipare all’iniziativa, può spiegarci meglio?

“Si, è vero. Come abbiamo avuto modo di far presente durante i nostri incontri, sono numerosi gli investitori pronti ad impiegare i loro capitali nell’operazione. Il loro interesse deriva certamente dal fatto che Vanilla Notes ha la possibilità di intercettare non solo gli Npl ma anche quei crediti che hanno una maggiore probabilità di riscossione e che, dunque, sono più rassicuranti per gli stessi investitori.

Infatti, ci tengo a precisare come i crediti non debbano avere particolari requisiti ma solo la presenza di un mancato pagamento che si protrae da oltre 90 giorni”.

Qual è il primo passo che devono compiere le imprese interessate?

“Possono rivolgersi direttamente a noi, oppure ai loro Professionisti di fiducia che già li seguono nella consulenza fiscale ordinaria. È garantito, infatti, un coinvolgimento diretto dei Professionisti ai quali verrà conferito direttamente da Vanilla notes un incarico per la due diligence fiscale e civilistica sui crediti oggetto dell’operazione”.

Le società interessate hanno la possibilità di vedere i benefici ottenibili dall’operazione?

“Certo. Il nostro team di esperti ha creato un calcolatore automatico al fine di poter vedere in tempo reale i benefici ottenibili. Una volta inseriti i dati richiesti il software genererà automaticamente il risultato dell’operazione Vanilla Notes sia in forma aggregata che analitica. Il monitor economico definito dal sistema consentirà di calcolare: credito d’imposta, effetto IRES dell’eventuale perdita su crediti, incasso del prezzo di vendita dei crediti oggetto di cessione, investimento della società cedente nell’operazione di cartolarizzazione e successivo rimborso del capitale investito, incasso del residuo attivo. Ovviamente, per un risultato più veritiero consiglio di contattarci ed analizzare insieme ai nostri esperti le diverse opportunità dell’operazione”.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook