Luigi Carnevale
Luigi Carnevale
Direttore responsabile, 2duerighe

Biografia

Luigi Carnevale nasce il 4 luglio a Pontecorvo. Fino ai 18 anni vive a Pico, un piccolo paese della Provincia di Frosinone per poi spostarsi a Siena dove intraprende gli studi in Scienze della Comunicazione laureandosi con una tesi sui sistemi comunicativi della mafia. Si specializza in Comunicazione multimediale e di Massa a Torino, dove collabora con diversi giornali locali. Nel 2010 è “Il volto nuovo della comunicazione” il concorso bandito da Pubblicità Progresso che riesce a vincere con un progetto sul tema della povertà. Continua la collaborazione con altri giornali e videogiornali, tra cui Sky Tg 24, fino ad arrivare a 2duerighe.com, dove -dopo un anno- intraprende il ruolo di direttore. Lavora in Tv e cura il suo blog personale, ilcorsivista.com. Suona il sassofono ed ama il calcio (giocato).

Post Autore

Vivere, al meglio che possiamo

I più ottimisti vedono sempre il bicchiere mezzo pieno, i pessimisti dicono che è sempre vuoto. Comunque la si pensi, è certo che bene e male siano equilibri che si alternano, con frequenza più o meno costante, nel corso della nostra vita. Fanno parte di noi, di ciò che siamo, delle nostre scelte, delle nostre parole. Per quanto possiamo sforzarci,…
Commenti

Siamo piccoli, ma cresceremo

È stato l’anno della scomparsa di Giulio Regeni, e del tentativo di Colpo di Stato in Turchia. L’anno di Fabiola Gianotti a capo del CERN di Ginevra, della Zika, e di Panama Papers. È stato l’anno dei referendum, il primo sulle trivellazioni, il secondo sulla riforma costituzionale. L’anno delle dimissioni di Renzi e del Governo fotocopia Gentiloni. Ma è stato…
Commenti

La democrazia debole

Secondo il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella- oggi a colloquio con Matteo Renzi- “l’alta affluenza al voto registratasi nel referendum di ieri, è la testimonianza di una democrazia solida, di un paese appassionato, capace di partecipazione attiva”. Ma affermare che siamo una democrazia solida poiché la gente va a votare, significa ammettere implicitamente che in passato non lo è stata,…
Commenti

Per l’anno nuovo non avremo più nessun rammarico

Il 2015 sta andando via. Se ne va con la tasca piena di hashtag, con qualche posto di lavoro in più, con una capitale senza sindaco, con l’Isis dietro l’angolo e i militari nelle metro. Se ne va lasciando all’anno venturo le speranze dei giovani che hanno comprato casa e di quelli che ancora non sanno cosa faranno della propria…
Commenti (1)

Aggrappati alla vita

Lacrime, abbracci, canzoni, silenzio e poi rabbia, domande, risposte vane, sogni, speranze, rassegnazione, candele, vetri rotti, ancora silenzi, fiori, fiori ovunque. Chiacchiere, giornali, foto, video, interviste, altre domande, troppe risposte. Terrore, falsi allarmi, allarmi veri, pregiudizi, sciacalli, insulti, confronti costruttivi. Morte, vita. Quella che è appena passata è stata una settimana forte, un pugno in faccia dal quale facciamo ancora…
Commenti

Articoli

Quattro italiani rapiti a Mellitah. Gentiloni: “Rischioso rimanere in Libia”

ROMA – Quattro italiani , dipendenti della società Bonatti, sono stati rapiti in Libia, nei pressi di Mellitah, dove si trovano alcuni impianti della società emiliana. A renderlo noto il Ministero degli Esteri con un comunicato ufficiale. Gli uomini –di cui la Farnesina non ha ancora specificato i nomi- sarebbero stati rapiti ieri a Zuaia, città sotto il controllo delle milizie…
Commenti

Sparatoria Usa: uccisi 4 marines e l’attentatore. Il Killer in un blog parlava di jihad

TENNESEE, USA- Mohammed Youssef Abdulazeez. Questo è il nome del 24enne che -dopo aver aperto il fuoco nei pressi delle basi militari di Chattanooga, in Tennessee, ha ucciso quattro marines. l’attentatore, originario del Kuwait, è rimasto a sua volta ucciso dopo una sparatoria di circa 30 minuti. L’uomo avrebbe agito da solo intorno alle 11, sparando a bordo della sua auto, una Ford Mustang color…
Commenti

“La Borsellino va fatta fuori come il padre”. Scoppia il caso Crocetta

PALERMO- “Mi auto-sospendo immediatamente da presidente della Regione”. Così ha dichiarato all’ANSA Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia. Sono parole che arrivano dopo l’intercettazione –pubblicata on line sull’Espresso- di una telefonata tra lo stesso Crocetta e il suo medico Matteo Tutino, il quale –parlando di Lucia Borsellino- dice: “Va fermata, va fatta fuori come suo padre”. Crocetta dice di non aver…
Commenti

Atene vota sì agli accordi di Bruxelles. Syriza si spacca, Tsipras costretto al rimpasto

ATENE- Il Parlamento di Atene ha approvato nella notte il pacchetto di riforme che Bruxelles ha chiesto a Alexis Tsipras. Un passaggio politico che evita così il Grexit da un lato, ma dall’altro costringe lo stesso Tsipras a fare i conti con il suo partito, gravemente spaccato.  Dei 149 deputati di Syriza 40 non hanno votato il piano, tra cui l’ex ministro…
Commenti

Grecia, l’intesa fa volare le borse, ma spacca Syriza

BRUXELLES -C’è voluta una maratona, circa 30 ore di negoziato per arrivare ad un accordo. Ma alla fine la Grecia rimarrà nell’euro. Ad annunciarlo per primo è stato il presidente del Consiglio europeo, il polacco Donald Tusk, il quale ha sottolineato che l’intesa da 86 miliardi è stata raggiunta all’unanimità. Il prestito dell’Eurozona alla Grecia dovrebbe scattare con ogni probabilità da mercoledì mattina,…
Commenti
Pagina 10 di 34« Prima...89101112...2030...Ultima »