Il terremoto raccontato da twitter

Il terremoto raccontato da twitter
ANSA/MATTEO CROCCHIONI

Ancora un terremoto nel Centro Italia. Alle 19.10 del 26 ottobre, la prima scossa con epicentro tra Perugia e Terni di magnitudo 5,4. Un’altra intorno alle 21.18 ancora più forte: 5.9, con epicentro nella zona di Ussita (Macerata), tra Visso e Castelsantangelo sul Nera, alla profondità di 8,4 chilometri. C’è stata poi un’altra scossa più lieve, registrata alle 23.42, di magnitudo 4.6. Il bilancio è di alcuni feriti, in modo lieve, Un uomo di 73 anni invece sarebbe morto a Toletino, in seguito ad un infarto presumibilmente causato dallo spavento. Dalle 19 e 10 di ieri sera, fino a stamattina sono state registrate oltre 200 scosse. La protezione fa sapere che “sono stati messi a disposizione posti letto nelle strutture disponibili sul territorio per offrire accoglienza ai cittadini che, a seguito delle scosse, sono fuori dalle proprie abitazioni”. Dalle 6.30 di questa mattina -riporta un comunicato ufficiale- “sono stati risolti tutte le disalimentazioni che avevano interessato i comuni colpiti dal sisma delle Regioni Marche e Umbria. Per quanto riguarda, invece, la viabilità, la strada statale Salaria resta ancora chiusa all’altezza di Pescara del Tronto. Numerose le criticità anche sulle strade provinciali”.

Di seguito, riportiamo le principali notizie che sono state diffuse su Twitter.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook