Aiuta Claudia a dare un nome alla sua malattia

Aiuta Claudia a dare un nome alla sua malattia

claudia

#Helpclaudia. Lo iniziamo con un hashtag questo articolo.

Perché questo –di fatto- non è soltanto un hashtag.

Questo è un appello importantissimo. Perciò, se lo stai leggendo, per favore, non ignorarlo. Dedica due minuti alla storia che ti stiamo per raccontare e aiutaci a diffondere il nostro messaggio.

Fare del bene ti porterà bene.

Questa storia riguarda Claudia, una ragazza curiosa e simpatica che è stata colpita da una brutta malattia.

All’età di 5 anni Claudia ha i primi problemi: è sempre stanca e spesso perde l’equilibrio. I medici  sospettano che abbia la Duchenne o la SLA ma dopo gli accertamenti risulta negativa. Eppure continua a cadere e a non avere forza. Due anni fa l’episodio più grave: Claudia non respira più, perde conoscenza e viene operata d’urgenza. Quando i medici escono dalla sala dicono che le hanno asportato dai polmoni un blocco di muco mai visto, grande come una mela.

Dopo quella notte di due anni fa Claudia è rimasta in rianimazione per due mesi e ora cammina con una carrozzina, sta sempre peggio e l’unica cosa di cui sono certi i medici è che si tratti di una malattia neurodegenerativa.

Claudia adesso frequenta la scuola superiore, ma ancora oggi, a distanza di anni, nessuno è riuscito ad identificare la sua malattia.

La sfida che si apre adesso è stata lanciata da un servizio delle Iene: diffondere in rete il video di Claudia (clicca qui per vederlo) affinché si possano trovare casi di malattia comuni al suo e trovare una cura.

Poco tempo è passato dal tormentone dell’Ice Bucket Challenge. Una sfida che ha visto il mondo intero dimostrare di sapersi trasformare in Universo, nel senso etimologico di “tutto intero” di chi segue un “unico verso” e che in barba agli ostacoli va avanti verso un solo obiettivo.

L’obiettivo in quel caso era quello di raccogliere fondi per la SLA e il risultato è stato (a dir poco) incredibile, con milioni di dollari raccolti.

Adesso, accogliendo l’invito de “Le Iene”,  chiediamo a te di fare uno sforzo che non costa nulla: copia questo link e condividilo più che puoi. Aiutiamo Claudia. Viviamo vite e mondi diversi, ma siamo parte tutti dello stesso universo.

Redazione 

18 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook