Fondazione Biscozzi Rimbaud: gratitudine, passione, amore

Fondazione Biscozzi Rimbaud: gratitudine, passione, amore

É un regalo alla città natia di Lecce, la Fondazione Biscozzi Rimbaud, aperta al pubblico da martedì 2 marzo 2021. Perchè, oltre che al pregio artistico, in quanto testimonia una parte importante dell’arte italiana e internazionale del Novecento, i suoi spazi chiari e ampi raccontano anche di gratitudine, passione, amore.

La gratitudine è quella di Luigi Biscozzi, tra i più autorevoli consulenti fiscali e tributari in Italia, per la sua città natale (nasce a Salice Salentino nel 1934). “ Ho un debito di riconoscenza nei confronti della mia città di Lecce, dirà; mi ha dato la sua bellezza e una base scolastica che mi ha consentito di proseguire gli studi a Milano”.

Cosi come lo sono la passione per l’arte moderna e contemporanea, e l’amore per sua moglie Dominique Rimbaud, conosciuta a Parigi nel 1969. Insieme creano negli anni, una collezione che arriva a comprendere oltre duecento opere di grande qualità tra dipinti, sculture e grafiche.

Vi confluiscono opere degli anni ’50: Filippo de Pisis, Arturo Martini, Enrico Prampolini, Josef Albers, Alberto Magnelli, Luigi Veronesi; e degli anni Sessanta e Settanta: Fausto Melotti, Alberto Burri, Piero Dorazio, Renato Birolli, Tancredi Parmeggiani, Emilio Scanavino, Pietro Consagra, Kengiro Azuma, Dadamaino, Agostino Bonalumi, Angelo Savelli, Mario Schifano e molti altri.

La Fondazione Biscozzi Rimbaud nasce per volere dei coniugi Biscozzi nel febbraio del 2018. La splendida sede, in piazzetta Giorgio Baglivi 4 nel centro di Lecce, è stata progettata dallo studio Arrigoni Architetti.Tra i suoi spazi è prevista anche una biblioteca specializzata.

La direzione tecnico-scientifica della Fondazione e la curatela della collezione sono state affidate allo storico dell’arte Paolo Bolpagni. Il percorso espositivo si articola cronologicamente: dalle origini del contemporaneo alla sezione sull’Informale in Italia e in Europa. Si arriva poi al filone astratto-geometrico e cinetico-programmato, alla pittura analitica e, infine, alle ricerche che oltrepassano gli statuti tradizionali del quadro e della scultura.

Fondazione Biscozzi Rimbaud: centro delle arti a Lecce

La Fondazione Biscozzi Rimbaud, pensata come un “centro delle arti”,  è riconosciuta di pubblico interesse. Essa infatti vuole essere uno spazio dove esporre stabilmente al pubblico sia parte della collezione sia mostre temporanee di arte del XX e XXI secolo. La prima è dedicata ad Angelo Savelli, noto artista di origine calabrese vissuto a Roma e New York, famoso per le sue opere bianche.

Per Statuto, la Fondazione intende favorire la conoscenza delle arti visive contemporanee e la realizzazione di iniziative culturali; promuovere e curare l’organizzazione, anche in collaborazione con altre istituzioni, di mostre ed eventi, conferenze, proiezioni, presentazioni di libri, seminari, attività didattiche, corsi di formazione, a finieducatici e divulgativi.

Come un volano culturale la Fondazione Biscozzi Rimbaud, intende promuovere eventi culturali anche in altri luoghi del territorio, in collaborazione con le istituzioni e con possibili partners.

Ricordiamo che in occasione dell’apertura esce, in triplice versione italiana, francese e inglese, il catalogo generale della collezione, a cura di Roberto Lacarbonara, pubblicato da Silvana Editoriale.

Fondazione Biscozzi Rimbaud

Sede: Piazzetta Baglivi 4, 73100 Lecce – gli spazi sono completamente accessibili ai

diversamente abili

Apertura: tutti i giorni, escluso il lunedì

Orari: febbraio, marzo: ore 11-18; aprile, maggio e giugno: ore 11-19; luglio, agosto: ore

11-22, settembre e ottobre: ore 11-19; novembre e dicembre: ore 11-18; gennaio: chiuso.

Biglietto d’ingresso: 5 euro

Biglietto ridotto: 3 euro – per gruppi superiori alle 15 unità, minori di 18 anni,

scolaresche (della primaria e delle secondarie), studenti di università, accademie d’arte e

conservatori provvisti di libretto, insegnanti

Biglietto gratuito per bambini fino ai 6 anni, diversamente abili (e accompagnatore), un

accompagnatore per ogni gruppo, soci ICOM, militari e forze dell’ordine con tesserino,

guide turistiche, giornalisti con tesserino

Visite guidate: 50 euro più il prezzo del biglietto, su prenotazione per gruppi e scuole

Informazioni: www.fondazionebiscozzirimbaud.it, [email protected],

[email protected], tel. 351 5039402

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook