FRANCAVILLA AL MARE. Medico senza laurea scoperto dalla Guardia Di Finanza

di Andrea Marasea

Dietologo abusivo con vasto giro di pazienti. Ennesima scenetta all’italiana
Il nucleo della Tenenza della Guardia di Finanza di Ortona, gestiti dal Cap. Mariano D’Andrea,  per mezzo di  controlli  incrociati tra professionisti presenti sul territorio regolarmente iscritti agli ordini ai medici ha fatto venire alla luce un il caso di un sedicente dietologo di Francavilla, con numerosi attestati di frequenza a corsi di specializzazione appesi nel suo studio privato,ma senza la certificazione necessaria per praticare la professione medica.

Un uomo sulla cinquantina residente in provincia di Chieti è stato per molto tempo il dietologo di molti pazienti, aspetto che fissa l’attenzione dei controlli anche sulle dichiarazioni dei redditi. Nelle prossime settimane, probabilmente verrà chiarito anche tutto ciò che ne conseguiva da questo giro di affari a prima vista regolare.

Le indagini si sono svolte per diverse settimane, fino alla la settimana scorsa quando sono state eseguite, dietro provvedimento della Procura della Repubblica di Chieti, perquisizioni domiciliari e professionali.
Ora il falso professionista è stato denunciato alle autorità per esercizio abusivo della professione medica, infatti aveva un giro di numerosi pazienti sicuramente tutti ignari che il loro“dottore”’ non possedeva nessuna laurea. A seguito della perquisizione sono stati sequestrati molti medicinali, presidi sanitari e modulari per la prescrizione di diete personalizzate, oltre che siringhe per l’esecuzione di filler, cioè quei interventi rigenerativi delle rughe facciali per mezzo dell’inoculazione nel derma di acido ialuronico.

Tutte attività, comunque, abusive . Ora gli interrogativi degli inquirenti sono: da quanto tempo era operativo tale teatrino? Quanto ha fatto introitare abusivamente nelle casse del falso medico?

Tali proventi saranno sottoposti a severa disamina per quantificare l’importo delle sanzioni che verranno irrogate e che non sarà sicuramente leggero.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook